Anteprima Star Wars Rebels - Stagione 3: i primi due episodi!

Abbiamo avuto l'occasione di vedere alla Star Wars Celebration Europe di Londra i primi due episodi di Star Wars Rebels 3, e ve li raccontiamo.

anteprima Star Wars Rebels - Stagione 3: i primi due episodi!
Articolo a cura di

Durante la Star Wars Celebration Europe di Londra abbiamo avuto la possibilità di vedere i primi due episodi della terza stagione di Star Wars Rebels, in arrivo a settembre in Italia; ecco cosa accade nei primi due episodi. L'equipaggio della Ghost si è diviso: Ezra ora promosso al grado di "Comandante Luogotenente" recupera Chopper con l'uso della Forza e con l'aiuto di Sabine e Zeb e si imbarca in in missione a bordo della Phantom, per salvare Hondo Ohnaka. Hera intanto ha accompagnato Kanan sul remoto pianeta di Atollon, dove il Jedi ha scelto di ritirarsi per ritrovare se stesso. Cieco e sfiduciato, lo troviamo in posizione di meditazione, i gatti di Lothal gli salgono in braccio e in lontananza degli enormi e minacciosi ragni Krykna, si tengono a distanza. Nella sua testa sente una voce gli chiede di seguirlo e trovarlo. Liberato Hondo dalla cella, il mercante gli rivela che gli imperiali stanno smantellando dei vecchi bombardieri Y-Wing usati durante le Guerre dei Cloni. Hondo ha con sé dei servitori Ugnaught e comunica a grugniti con loro, che sono la fonte dei suoi "segreti".

Due puntate di inaspettata intensità

Nel fuggire dalla base, per verificare se le informazioni condivise con il mercante (solitamente poco attendibile) siano sicure, vengono bloccati da un camminatore AT-DP Imperiale ma Ezra usa la Forza per muoverlo e direzionarlo verso i soldati nemici, sterminandoli. Sabine è meravigliata dal gesto, lo ritiene non appropriato per un apprendista Jedi e gli chiede se sia stato Kanan ad insegnarglielo; Ezra rivela che non lo ha imparato da lui. La voce conduce Kanan ad incontrare Banduu (il nuovo personaggio di Star Wars Rebels è doppiato da Tom Baker) una grandissima creatura quadrupede che si definisce come un essere che "non appartiene né al Lato Chiaro né al Lato Oscuro ma è nel mezzo". È proprio lui a chiedere il motivo di tanto turbamento e Kanan, che ci svela che ha confiscato ad Ezra l'Holocron Sith che aveva trafugato dal tempio (ci ricolleghiamo così al finale della stagione precedente). Scoperchiandolo, Ezra aveva infatti sentito una voce femminile guidarlo verso segreti della Forza che non avrebbe mai dovuto conoscere. Banduu chiede a Kanan di lasciarsi andare per poter riacquistare la vista, se non con i suoi occhi, attraverso la Forza, ma questo richiede l'abbandonare la paura e il controllo su i ragni, che quando sentono di potersi avvicinare lo accerchiano. Intanto, dopo la fuga dei ribelli, Tarkin e la governatrice Pryce discutono la rimozione dell'incapace Ammiraglio Costantine, proponendo di mettere al comando della missione un uomo con una "visione più ampia del quadro generale", ovvero il Grand'Ammiraglio Thrawn.


La forza scorre di nuovo

Lo stratega prevede che il piano dei ribelli sia di rubare le Y-Wing, e ricollega Hondo a loro. Banduu insegna ad un Kanan in difficoltà a guardare oltre, guarda negli occhi dei ragni e vede "paura, rabbia, tristezza e rimorso": gli bastano pochi istanti per capire che sono il riflesso delle sue stesse emozioni. Liberato dal senso di oppressione, sente con la Forza che i suoi amici sono in pericolo, lascia l'Holocron nelle più sagge mani di Banduu, e riparte a bordo della Ghost con Hera. Hondo comunica con gli Ugnahght che lavorano per l'impero sulla stazione e li convince a farli entrare, in cambio di una "libertà" che non ha la reale possibilità di concedergli. Ezra si trova a faccia a faccia con una vecchia conoscenza l'Ammiraglio Titus (comparso nella puntata Stealth Strike) che non avendo mai digerito la sconfitta gli rivela che disattivare i generatori per rubare i caccia significherebbe distruggere l'intera base. Ezra spavaldo gli risponde che questo non rappresenta un problema perché "i suoi amici se la cavano sempre", ma l'arroganza lo porta ad essere l'artefice della sua stessa disfatta. Su ordine di Thrawn le Y-Wing erano state già private dell'Iperguida rendendo il piano inefficace dal principio. Quando tutto sembra perduto la Ghost compare e Kanan tende una mano al suo apprendista: i due si riconciliano, con lui ci sono i rinforzi della flotta ribelle che rubano i caccia, e salvano il resto dell'equipaggio. Hondo fugge con uno Shuttle Imperiale e al rendez-vous con il resto dell'alleanza Ribelle, tutti si congratulano con i nostri eroi.