First look Bob's Burgers - Stagione 1

Bob e la sua famiglia al centro di questo nuovo cartoon della Fox

Articolo a cura di

Il 9 gennaio di quest’anno in casa Fox si è tenuto il battesimo della neonata Bob’s Burgers, serie che va ad accrescere la già numerosa famiglia animata della nota casa di produzione. Considerati i "fratelli maggiori" con cui divide il canale i paragoni si sprecano e l’ultima arrivata corre davvero il rischio di farci la figura della pecora nera. I termini del confronto rappresentano standard troppo elevati a cui aspirare? Si fanno avanti i pregiudizi che sempre colpiscono ciò che è nuovo e poco si conosce? Le pretese sono esagerate? No, nulla di tutto questo, Bob’s Burgers, nonostante gli elevati ( e inspiegabili aggiungiamo noi) ascolti registrati in patria, è semplicemente un grosso buco nell’acqua.

Bob's life

Protagonisti della serie sono Bob e la sua noiosissima famiglia, composta da tre figli stupidi e una moglie eccessivamente banale per essere la protagonista di un cartoon (gli aggettivi sono nostri, probabilmente non era intenzione degli autori, almeno si spera, creare simili personaggi). La “spassosa” famigliola gestisce uno sfortunato e poco frequentato ristorante in cui si servono prevalentemente hamburger. Come prassi per un prodotto del genere, manca una storia di fondo e gli episodi mettono in scena svariate situazioni che coinvolgono i protagonisti, così, ad esempio, nelle prime puntate vedremo Bob che cerca di evitare la temuta suocera o che, con tutta la famiglia, lotta per non far chiudere il suo locale o, ancora, simpatizzare con una mucca piazzata dinnanzi al suo locale per convincerlo a sposare la causa animalista.

Bob's biggest failures

Guardando le prime puntate della serie si ha l’impressione di guardare una vecchia telenovela, dove tutto si svolgeva tra quattro monotone mura e lo spazio urbano non era mai indagato. Bob e famiglia infatti non si muovono mai dal ristorante e dalla casa che su questo è costruita, il massimo che si ottiene è vederli sul marciapiede immediatamente fuori il locale, oppure nell’ufficio del direttore della scuola frequentata dai ragazzi. Inoltre, a differenza dei prodotti simili, manca l’interazione con i personaggi ricorrenti di contorno che sono di fatto inesistenti. Ora, tutto questo puntare i riflettori interamente sul nucleo familiare sarebbe stato giustificato solo da solidissime sceneggiature (dunque ottime storie e brillanti dialoghi) e da protagonisti grandiosi. Ebbene, a Bob’s Burgers mancano sia l’uno che l’altra.
Non sono tanto le situazioni messe in scena a difettare, quelle, dal canto loro, potrebbero anche divertire, a svilirle troviamo invece personaggi che sono privi di spessore, banali, sciocchi (la figlia tonta che dice sempre la cosa sbagliata al momento sbagliato, il ragazzino infantile che si diverte coi “rumori molesti”, la piccola di casa che si diletta in grotteschi quanto insipidi scherzi) e battute imbarazzanti che sono addirittura incapaci di suscitare il benché minimo accenno di sorriso.

Bob's Burgers - Stagione1 Insomma, Bob’s Burgers a nostro avviso è un fiasco su tutta la linea, un prodotto che crede di divertire e intrattenere e che invece riesce solo ad essere infinitamente triste, per quanto si sforzi di far ridere e fallisca puntualmente. Se con le prossime puntate non vi sarà un drastico cambio di rotta la serie è assolutamente da NON vedere!