First look Boris - Stagione 3

La terza stagione per la fuori-serie italiana, Boris!

Articolo a cura di

Il serial italiano continua sulla propria strada, tentando nuove vie per potersi distaccare dalla fiction che imperversa sulle tv pubbliche e private e che non permette alle buone idee, quelle veramente originali, di potersi affermare, non solo per il pubblico elitario del satellitare ma anche attraverso i canali RAI - Mediaset. Oltre alle serie drammatiche come Romanzo Criminale o Il mostro di Firenze, il maggior esponente “comico” del serial tv italiano è sicuramente Boris: giunto alla terza stagione, è riuscito a creare un seguito di pubblico molto vasto, pur andando in onda solamente sul satellite (e solo da quest’anno anche sul canale digitale Cielo).

Medical Dimension

La seconda stagione, dopo un’annata molto soddisfacente per “Occhi del Cuore”, vedeva un Renè Ferretti pronto a tuffarsi in una nuova avventura: il serial dedicato al personaggio storico di Machiavelli. Tuttavia, già dai primi episodi, si capisce subito che, come da titolo del primo episodio, “Un’altra televisione è possibile”, tuttavia è molto difficile da attuare. Dopo alcuni (sfortunati) tentativi di tuffarsi nel mondo delle sit-com in quel di Milano, accompagnato dalla fida Arianna, Renè ritorna alla base per sapere dal direttore Lopez quali sono le decisioni della rete. Ed ecco nascere un nuovo, incredibile progetto, nato da una costola di “Occhi del Cuore”, dal titolo non troppo italiano: Medical Dimension. Ancora con noi Stanis, cambia invece la protagonista femminile, scelta a sorpresa dopo una non facile serie di casting. Il pesce deputato a portare fortuna alla serie, a dispetto del titolo del serial (Boris era infatti il vecchio pesce rosso, portafortuna di Occhi del Cuore) è stavolta Federer, arruolato per l’occasione dal regista Ferretti.

L'occasione della vita.

Dopo un doppio episodio di transizione, necessario ai fini della spiegazione della trama dopo la forse troppo rapida conclusione della seconda stagione, la serie riprende il proprio percorso dove lo aveva interrotto nel momento della conclusione di Occhi del Cuore 2. Medical Dimension è però la vera e propria occasione da non farsi sfuggire per Renè: la parola d’ordine per il nuovo serial è Qualità. Oltre agli esilaranti momenti con i vari personaggi(Biascica, Duccio, lo schiavo...), questa nuova stagione inizia puntando fortemente sulla satira politica: già nei primi due episodi si fa più volte riferimento al Presidente del Consiglio, e non solo in qualità di politico ma anche per le sue innumerevoli attività collaterali.
Oltre alla base comica, Boris riesce anche a proporre interessanti risvolti derivanti dalle interazioni tra i vari personaggi, anche grazie alla presentazione di nuovi protagonisti che entrano a sorpresa a far parte del cast. Qualitativamente, se dai primi due episodi traspare un calo, la stagione si riprende subito nel momento in cui tutto il cast ricomincia a popolare gli studi di produzione. Dopo 4 episodi Boris è di nuovo il Boris che avevamo imparato a conoscere negli anni scorsi. Riuscirà a confermarsi?

Boris - Stagione 3 Torna Boris, con il cast al gran completo. Una delle migliori produzioni italiane degli ultimi anni, in particolar modo nel campo delle comedy, ci riprova per la terza volta. In questo inizio di stagione si è notato un leggero calo, complice la necessità di spiegare la direzione intrapresa dalla serie. Tuttavia, dopo 4 puntate, l'atmosfera che si respirava tra gli studi di Occhi del Cuore sembra essere ritornata in Medical Dimension. Attendiamo con ansia i rimanenti episodi della stagione per poter trarre le giuste conclusioni, qualitativamente parlando.

Altri contenuti per Boris - Stagione 3