First look Camelot - Stagione 1

Il regno di Camelot finirà nelle mani di Artù o in quelle della perfida Morgana?

Articolo a cura di

Abracadabra...

Le leggende di Re Artù e Merlino sono state raccontate in tantissimi film, libri, cartoni animati e serie tv. Camelot è, in ordine di tempo, l’ultima trasposizione mediatica che tratta la leggenda del re bretone più famoso ed amato. Tuttavia, trattandosi di una serie televisiva prodotta da Starz (canale che ci ha portato serie del calibro di Spartacus), Camelot si pone su tinte decisamente più adulte rispetto alle altre produzioni che lo hanno preceduto.

Un nuovo Re

Senza scendere nei dettagli della trama, la storia inizia nel momento in cui Morgana, unica figlia del Re Uther Pendragon, decisa a succedere al padre nel regno, avvelena il genitore e pone le basi per un’allenza con il nemico di sempre, Re Lot. Merlino, mago di corte, impaurito dalle visioni su un futuro sempre più oscuro, decide di rivelare il più grande segreto del regno: Uther aveva in realtà anche un figlio maschio, fratello di Morgana solamente da parte di padre, di nome Artù. Il ragazzo è cresciuto lontano dal regno per mano di due onesti e laboriosi contadini, ed è arrivato ora il momento che scopra la verità sulla sua provenienza. Dopo qualche incertezza, il ragazzo decide di accettare le responsabilità che gli vengono imposte, senza dimenticare la famiglia che lo ha cresciuto, e che vuole con sé in questa nuova vita: il suo destino è essere il nuovo Re di Camelot, contrastando la brama di potere che sua sorella Morgana nutre sul regno.

Stile Starz

Benchè Starz abbia presentato il serial come “la storia di Camelot come non è mai stata raccontata”, le linee guida della leggenda ci sono tutte. Come spesso accade, sono i dettagli a fare la differenza. E’ tuttavia innegabile che storie come quella di Re Artù e Mago Merlino riescano sempre ad affascinare, in qualunque modo esse vengano narrate: e Camelot non fa eccezione, proponendo un incipit valido e a tratti originale di una storia vecchia di secoli.
La realizzazione generale è di alto livello, in linea con ciò che Starz solitamente propone. Ottime le ambientazioni, alcune cadute di stile per quel che riguarda gli effetti speciali, mentre le scene di battaglia sembrano essere una tra le cose più riuscite. Inoltre è il cast ad apparire, sulla carta, il punto di forza del serial: nomi di richiamo come Joseph Fiennes (Shakespeare in Love) nella parte di Merlino, Eva Green (The Dreamers) in quella di Morgana e Jamie Campbell Bower (Sweeney Todd) nei panni del giovane Artù sono riusciti e riusciranno sicuramente anche nelle trasposizioni oltreoceano ed oltremanica ad attirare una massa consistente di telespettatori. Tuttavia, la realtà come spesso accade è leggermente diversa da quello che ci si aspetterebbe: il protagonista appare fin troppo acerbo per un ruolo così pesante ed opprimente quale quello del Re. Joseph Fiennes non si discosta molto da quel - poco - che aveva fatto vedere in FlashForward, non riuscendo a donare al proprio personaggio quel carisma che è da sempre uno dei punti di forza di Mago Merlino, non ultima l'interpretazione del giovane Colin Morgan nella serie BBC. Chi convince è invece Eva Green, la bellissima Morgana, un vero concentrato di malvagità in uno splendido corpo che sin dai primi episodi appare essere tutt’altro che velato.

Camelot (Serie TV) - Stagione 1 Camelot racconta una storia vecchia di secoli: convincere, in questi casi, è ancor più difficile che farlo con una storia originale. Le basi ci sono tutte, il cast poteva forse essere studiato meglio, soprattutto per quel che riguarda il protagonista. Le prime puntate, in ogni caso, scorrono via piacevolmente: per un serial molto spesso è questo l'importante.