First look Empire - Stagione Uno

Lotta per il potere nel mondo dell'hip hop nella nuova serie targata Fox

Articolo a cura di

Forse non c'è maniera migliore che iniziare l'anno all'insegna delle novità, se seriali per noi ancora meglio. E Gennaio è un mese ricco: spuntano tanti titoli neonati e ripartono i serial a cui siamo affezionati. Non tutto salveremo e continueremo a seguire, da che non tutto è degno del nostro già troppo affollato tempo. Dunque non temete, vi risparmiamo subito la fatica dicendovi sin da ora che la serie di cui ci stiamo occupando potete tranquillamente depennarla dal vostro fidato calendario telefilmico.
Trattasi della nuova “perla” di casa Fox, ovvero Empire, un polpettone inguardabile che vi consigliamo soltanto se siete veramente depressi e volete farvi due risate. Quarantacinque minuti in cui vi chiederete perché produrre un simile abominio, che cosa diavolo stia accadendo sullo schermo e per quale ragione non abbiate ancora cambiato programma. La cosa più triste e sconcertante però è quella che non ti aspetti da una serie tv: la cafonaggine.
Tutto trasuda volgarità in un contesto forse non facile da rappresentare (il mondo dell'hip hop americano), ma che di certo non si sarebbe dovuto trasformare in un incrocio tra Al passo con i Kardashian e Jersey Shore.

Che cosa è?

Ambientato nel mondo dell'hip hop americano, Empire racconta la faida interna alla potente famiglia Lyon, proprietaria di un impero musicale e che ora ha da scegliere colui che nei prossimi anni ne terrà le redini. A sfidarsi a suon di musica (sigh) e colpi bassi sono i tre fratelli Jamal, Andre e Hakeem, mossi dietro le quinte dal padre Lucious (che, povero, è malato terminale ma nessuno lo sa perché lui è un macho e non ha bisogno di nessuno) e dalla madre ex-galeotta Cookie, un concentrato di finezza ed eleganza che Snooki (Jersey Shore) a confronto è una signora. Attorno a costoro ruotano soci e familiari guidati a loro volta da interessi personali, che finiranno per complicare le cose.
Una trama evidentemente banale, inflazionata, degna della peggiore soap opera e che dunque qui hanno deciso di arricchire infilandoci un po' di musica qui e là (si, questa roba è anche un musical infatti), qualche momento di ilarità (oh che spasso che è quella Cookie...), risvolti noir (ovvero morti ammazzati e ricatti) e drammoni strappalacrime come la malattia di Lucious o la storia del figlio gay mal visto dal padre.
Un polpettone incerto, con personaggi smorti e quasi tutti privi di carattere, che ricorda molto da vicino le telenovelas più abiette, solo, rifatta con mezzi e gusti americani. La cafonaggine la fa da padrone, come ben lascia presagire l'inizio in puro stile videoclip gangsta rap, servito con tutti gli orrendi cliché del genere. Velo pietoso sulle musiche, eccessive nel sottolineare momenti “drammatici”o del tutto fuori posto, come fossero state montate da un principiante.

Empire -Stagione Uno Credo sia ormai superfluo ribadirvi la natura terribile di Empire, il suo voler essere tanto e non riuscire in nulla. Per ora non ci sovviene un motivo, che sia anche uno solo, per proseguirne la visione.