First look Fargo - Stagione 1

La miniserie ispirata dall'omonimo film diretto dai fratelli Coen convince grazie all'alta qualità del progetto

Articolo a cura di

L'adattamento per il piccolo schermo di Fargo, grazie all'alta qualità di tutti gli elementi presenti fin dal pilot, sembra in grado di sostenere il confronto con il film diretto nel 1996 dai fratelli Coen pur possedendo una propria personalità ben definita.
La miniserie targata FX non delude infatti le aspettative di chi ha amato il lungometraggio e, allo stesso tempo, incuriosisce e soddisfa gli spettatori televisivi che non conoscono alcun dettaglio della storia e dell'atmosfera del progetto originale.

Un arrivo inaspettato in una tranquilla cittadina

Il killer su commissione Lorne Malvo (Billy Bob Thornton) arriva nella città di Bemidji, Minnesota, dopo aver avuto un incidente d'auto durante una delle sue missioni.
Nella sala d'aspetto dell'ospedale incontra il mite assicuratore Lester Nygaard (Martin Freeman), che si trova in pronto soccorso dopo essere stato picchiato da Sam Hess, che lo tormenta fin da quando erano giovani. Lorne capisce subito che Lester non è in grado di reagire ai soprusi e si informa sull'identità di chi l'ha ferito.
Quando Hess viene ucciso, l'assicuratore si rende immediatamente conto di chi sia il colpevole ma qualcosa è cambiato in lui.
Dopo l'ennesima lite con sua moglie che lo umilia quotidianamente da anni, Lester avrà una reazione inaspettata dalle conseguenze imprevedibili.

Una sceneggiatura ben ideata

La sceneggiatura scritta da Noah Hawley sembra essere stata creata con grande intelligenza, equilibrando lo spazio dato ai due protagonisti con un ritratto collettivo della cittadina del Minnesota in cui è ambientato Fargo e dei suoi abitanti.
L'ecosistema apparentemente perfetto esistente a Bemidji viene fatto a pezzi nel corso di una singola puntata a causa di una serie di eventi innescati dall'intervento di una persona venuta dall'esterno che con le sue azioni e parole modifica il corso naturale delle cose.
Hawley ha delineato con attenzione i due personaggi principali, mostrando l'implacabile Lorne e la sua visione della vita in opposizione con Lester che, prima che i loro percorsi si incrocino, viene rappresentato come un perdente destinato a rimanere tale, annoiato dalla moglie e dalle sue continue lamentele, abituato ad accettare passivamente umiliazioni e soprusi, e incapace di reagire alle ingiustizie subite. La prima puntata della miniserie riesce, proprio attraverso il ruolo affidato a Freeman, a rappresentare con realismo e senza mai esagerare le reazioni e i comportamenti di un uomo portato all'estremo da troppo tempo.
Elemento immancabile ed essenziale in ogni progetto che coinvolge i fratelli Coen è l'umorismo a tinte dark che anima la storia che esplora gli angoli più oscuri e negativi dell'animo umano che reagisce in modo incontrollato e quasi animalesco quando sollecitato con astuzia, come accade con i figli di Hess dopo la telefonata di Lorne.

Attori e realizzatori di qualità

Billy Bob Thornton e Martin Freeman regalano due interpretazioni ricche di sfumature e quasi impeccabili, ma la vera forza di Fargo è la capacità di dare vita a personaggi secondari interessanti, credibili e riconoscibili. La trama della miniserie, infatti, non posiziona mai troppo in ombra le persone con cui Lester e Lorne interagiscono. Gli abitanti, dai comportamenti esteriormente fin troppo gentili, possiedono tutti caratteristiche e personalità che li rendono riconoscibili e unici, mostrandone difetti e pregi: dal capo della polizia Verne Thurman (Shawn Doyle), alle prese con una moglie incinta dalle preferenze mutevoli, per cui si prova subito simpatia ed empatia, alla caparbia e sottovalutata Molly (Allison Tolman), senza dimenticare la vedova di Hess interpretata da Kate Walsh.
Oltre alla qualità del cast, contribuiscono ad innalzare il livello dell'esordio della miniserie della FX anche la dinamica regia di Adam Bernstein e la fotografia, curata da Dana Gonzales e Matthew J. Llyod, che enfatizza il cromatismo dei paesaggi e contribuisce in modo determinante a creare la giusta atmosfera. Ottimo, infine, il lavoro compiuto dallo scenografo Paul Healy grazie al quale ogni abitazione possiede dei dettagli simbolici particolari.

Fargo - Stagione 1 Fargo è un prodotto televisivo di ottimo livello che può contare sulla grande esperienza di tutte le persone coinvolte nella sua realizzazione. La trama percorsa da un umorismo dark che diverte e coinvolge, mostrando in modo interessante l'evoluzione del personaggio interpretato da Martin Freeman e la realtà che si nasconde dietro la facciata apparentemente perfetta di una cittadina di provincia, promette di mantenere alta la tensione e la curiosità fino all'ultimo degli episodi.