Frequency: paradossi e viaggi nel tempo nella nuova serie tv della CW

Anche il network teen per eccellenza attinge alla grande tradizione cinematografica. Siete pronti per il remake di Frequency? Ecco il nostro First Look.

first look Frequency: paradossi e viaggi nel tempo nella nuova serie tv della CW
Articolo a cura di
Carlo Lanna Carlo Lanna Giornalista Pubblicista, laureato in Giurisprudenza con un'insana passione per le serie tv ed il cinema.

Sta per entrare nel dunque la nuova stagione della CW: La rete americana infatti, che negli ultimi anni ha scalato gli indici di gradimento del pubblico grazie al'impatto ottenuto con The Vampire Diaries e l'Arrow-verse, con il debutto di Frequency (previsto per il 5 ottobre) abbandona finalmente vampiri innamorati ed eroi dalla scintillante armatura, per esplorare un racconto sui generis dove il tempo e tutte le sue complicanze ne fanno da padrone. La serie, che prende le distanze dalle atmosfere cupe e tenebrose del film del 2000 (con protagonisti Dennis Quaid e Jiim Caviezel), bilancia alla perfezione tutte le particolarità più essenziali di un crime e di un family drama. Il pilot non è certamente esente da difetti, eppure se i prossimi episodi avranno lo stesso ritmo, la CW potrebbe aver trovato il suo nuovo guilty pleasure. Peyton List, già vista in The Tomorrow People e in The Flash, in Frequency è Raimy Sullivan. Integerrima detective della polizia di New York, la giovane non si è mai arresa al fatto che suo padre è stato ucciso durante un'operazione sotto copertura. In molti credono che Frank Sullivan, questo il suo nome, abbia tradito il distintivo voltando le spalle a tutto e a tutti. Inaspettatamente Raimy ha l'eventualità di cambiare il passato, rimediare agli errori commessi e, magari, riabilitare il nome di suo padre agli occhi di tutti. Attraverso una radio d'epoca infatti, la ragazza riesce a parlare Frank e avere la forza per riscrivere il suo stesso futuro, senza però immaginare lo scotto da pagare se si modificano le leggi del tempo.

Un puro intrattenimento e nulla più

Non è una tematica facile da realizzare, quella portata avanti da Frequency. Se già il film di riferimento zoppicava e non ha centrato l'obbiettivo, anche la serie della CW non brilla per qualità e ricercatezza. Il pilot, che presenta una vicenda di ampio respiro costantemente in bilico fra realtà e finzione, purtroppo si cala fin da subito nel mood del network di riferimento, esplorando sommariamente le caratteristiche dei singoli personaggi e decidendo, invece, di puntare su un racconto spettacolare costruito volutamente per stupire il pubblico. Sicuramente rimane una serie dedicata ad un target giovanile, infatti lo stile è fresco e dinamico, ma se guardiamo Frequency nell'ottica di rinnovamento del network, la serie sviluppata dal veterano Jeremy Carver (conosciuto per Supernatural ed il remake americano di Being Hunan), non esplora nuovi orizzonti e cade vittima di tutti i più classici clichè di un drama poliziesco. C'è il caso della settimana, questa forte trama verticale che cresce di minuto in minuto e, benché risultino essere molto interessanti questi salti temporali fra il 1996 e il 2016, Frequency non convince come si sperava. Oltre al mero intrattenimento non c'è più nulla.

Peyton List, la nuova eroina

C'è da dire però che nonostante tutto la serie regala, molto probabilmente, la più bella interpretazione di Peyton List dai tempi di Mad Men. La giovane attrice americana, che già negli anni 2000 frequentava il mondo delle serie tv, ora con Frequency raggiunge l'apparente maturità artistica pennellando un personaggio di grande impatto, stiloso e ben delineato, usuale ma comunque impietoso e coraggioso. La Raimy Sullivan di Frequency è un personaggio femminile a tutto tondo, una vera eroina dei giorni nostri, una donna esplosiva, intelligente e dal grande appeal che celebra il girl power nella sua accezione più particolare. È sì il personaggio principale, quindi è logico che le sue caratteristiche siano ben definite, ma in realtà è la cosa migliore che potesse capitare alla serie tv. Ha pochi pregi e molti difetti la nuova serie tv della CW, ma nonostante tutto, con un pizzico di sano perbenismo e fisici da copertina, Frequency sa come accaparrarsi il suo pubblico e, se gli ascolti lo permetteranno, potremmo scoprire cos'altro ha innescato l'effetto farfalla messo in moto da Raimy e Frank.