First look Game of Thrones - Stagione 2

I prentendenti al Trono di Spade non fanno altro che aumentare! L'inverno è arrivato!

Articolo a cura di
Luigi Luigi "Genocide" Cristiano lavora nel mondo dell'editoria online da oltre 10 anni. Appassionato di serial, fumetti, manga e videogiochi, si è laureato in ingegneria col solo scopo di costruire un'armatura come quella di Iron Man per conquistare il mondo. Se ne volete una anche voi contattatelo su Facebook

Dopo una lunga attesa ecco che torna il serial rivelazione dello scorso anno. I lettori della saga, abituati ad attendere eoni per colpa di George R. Martin, probabilmente non hanno risentito particolarmente di questo anno di pausa, ma sicuramente anche loro si son trovati a scorrere immagini e trailer della seconda stagione. Cosa ci aspetta quindi? La carne al fuoco è tanta, tantissima, il numero di puntate però è il solito (10). Riusciranno ad abbracciare tutti gli eventi racchiusi nel secondo libro della saga? O dei tagli importanti saranno, purtroppo, necessari?

L'inverno è arrivato!

L'ultima puntata della prima stagione ci aveva lasciati all'apice della crisi. Eddard Stark è stato decapitato dal nuovo Re Joffrey. Robb Stark si è ribellato divenendo Re del Nord, Renly Baratheon vuole rivendicare il trono per sé mentre Stannis, il fratello maggiore e legittimo pretendente, vuole sterminare tutti per riconquistare il regno che gli spetta di diritto. E proprio di lui faremo la conoscenza in questa premiere, un uomo definito da molti fin troppo rigido e che è finito a comandare su un'isola fredda e pietrosa. Ora Stannis vuole vendicarsi e prendere ciò che gli appartiene.
Come se non bastasse, non dimentichiamoci dell'unica Targaryen rimasta, Daenerys, decisa a risollevare le sorti del suo kalahsar e sfruttare i tre draghi per riprendere il trono che fu della sua famiglia. In totale abbiamo quindi cinque diverse persone che desiderano la corona. Chiaramente è una situazione insostenibile e che può portare solamente una cosa: GUERRA! Non dimentichiamoci però di chi a corone e regni non pensa affatto o ne farebbe volentieri a meno, come la piccola Arya, ormai in viaggio verso la barriera insieme ad un gruppo di “aspiranti” guardiani della notte e Jon, partito con una spedizione per scoprire cosa sta accadendo di strano oltre la Barriera. Ultimo ma non ultimo il buon Tyrion Lannister, costretto a divenire il nuovo Primo Cavaliere e tenere a bada la sorella ed il nipotino incoronato e viziato.

Il gioco dei troni continua

La prima puntata si limita ad introdurci, di nuovo, nelle complesse meccaniche del “gioco dei troni”. Meccaniche che divengono sempre più complesse visto che il numero di partecipanti è decisamente aumentato. Regia e sceneggiatura per fortuna ci sono d'aiuto, mentre gli attori, ormai noti, non hanno fatto altro che confermare quel che già sapevamo. Su tutti come al solito spicca Peter Dinklage, decisamente una spanna sopra ai colleghi. Tra i nuovi arrivati convincono Stannis e Davos, mentre Melisandre non ci ha particolarmente colpiti, soprattutto a fronte della controparte cartacea.
Persino i metalupi, quasi ignorati nella prima stagione, hanno avuto il loro spazio, in particolare Vento Grigio, protagonista di una scena molto lunga che renderà felici gli amanti della saga.
E' evidente inoltre come continuino gli “ammiccamenti” dedicati ai fan: particolari scene e “sguardi” che solo chi conosce a fondo gli accadimenti presenti e futuri potrà notare.
Una prima puntata quindi che ci accompagna per mano lasciandoci immergere di nuovo nelle meravigliose atmosfere di questo serial. Un inizio ponderato, a tratti quasi lento ma non in modo fastidioso.

Game of Thrones - Stagione 2 E' chiaramente presto per dare giudizi concreti anche a fronte di una puntata, giustamente, introduttiva. Gli sceneggiatori dovranno fare una magia in questa stagione per riuscire a riassumere tutti gli eventi più importanti in sole 10 puntate, ma vogliamo dargli fiducia. Game Of Thrones è tornato. E, per ora, tanto ci basta!