First look Hand of God - Stagione 1

In Hand of God Ron Perlman veste i panni di un potente giudice corrotto, in cerca di vendetta dopo la morte del figlio. Tra visioni e una rinnovata fede, non avrà pietà per nessuno.

first look Hand of God - Stagione 1
Articolo a cura di

Presentata nell'agosto del 2014 col pilot diretto da Marc Forster, la serie Amazon Hand of God - ottenuta una prima stagione completa di dieci episodi - è stata interamente rilasciata il 4 settembre, andando così a rimpolpare le fila dei serial della classica ondata telefilmica autunnale. Tra i volti noti che vi ritroveremo vanno sicuramente citati, su tutti, Ron Perlman nei panni del protagonista indiscusso Pernell Harris, Dana Delany in quelli della moglie Crystal Harris, Andre Royo quale ambizioso sindaco e Garret Dillahunt nelle vesti di fanatico tirapiedi.
Sessanta minuti di episodio pilota che ha, di fatto, messo molta carne sul fuoco e ha tracciato una serie di numerose sottotrame che attendono solo di essere sviluppate.

Giudice, giuria e boia

Pernell Harris è un temuto e conosciuto giudice che nel corso della carriera non ha però mancato di sporcarsi le mani per guadagnare potere. Sua spalla destra è il sindaco Robert Boston, impegnato a mantenere la poltrona e ad arricchirsi. Il quadro non potrebbe dirsi completo senza la moglie di Pernell, Crystall, con le mani ben piantate negli affari del compagno. Questo consolidato equilibrio viene però compromesso da un evento che devasterà psicologicamente il giudice, ovvero lo stupro della nuora a cui fa seguito il drammatico suicidio del figlio. Nulla sarà più lo stesso per Pernell e, di conseguenza, per coloro che gli gravitano intorno. Mosso da una inestinguibile sete di vendetta (lo stupratore è ancora a piede libero) e riconvertitosi alla fede grazie a una poco affidabile associazione religiosa chiamata Hand of God (da qui il titolo appunto), innescherà una serie di eventi che nel pilot vengono solo accennati, ma che fanno ben sperare per una densa e stimolante trama.

Un protagonista carismatico

La bravura di Perlman è indiscussa e basterebbe - quasi - a reggere da sola l'intero show, con il riuscito ritratto di questo personaggio di certo "immorale" sotto molti aspetti, ma non per questo privo di sfumature.
L'episodio pilota ha gettato le fondamenta per numerose strade da percorrere, che si ricollegano a temi quali dello giustizia, della vendetta, dell'ambiguità morale, della fede - per riportarne alcuni. Certo non è mancata la confusione, con troppi elementi gettati nella mischia e poche spiegazioni che in alcuni casi avrebbero fatto comodo (ad esempio, da dove nasce la devozione di un uomo grande, grosso e smaliziato come il giudice per una ""setta" religiosa retta da un imberbe ciarlatano?) e non restano neppure memorabili certe scene esasperate (su tutte, quelle che si ricollegano ai momenti di follia di Pernell) che suonano un po' scontate e fuori luogo.

Hand of God - Stagione 1 Nonostante il pilot di Hand of God non sia propriamente uno di quelli che lascia il segno (non che sia brutto), è probabile che, come noi, sarete comunque portati a seguirne gli sviluppi perché le premesse affinché diventi un gran bel titolo ci sono tutte. Teniamo incrociate le dita proseguendo con la visione.

Altri contenuti per Hand of God - Stagione 1