First look Looking -Stagione 2

Amicizie e amori di tre ragazzi omosessuali a San Francisco al centro della serie prodotta dalla HBO

first look Looking -Stagione 2
Articolo a cura di

Una delle sorprese del 2014 è stata probabilmente Looking, serie HBO che ha debuttato a gennaio dello scorso anno e che, per nostra fortuna, è stata rinnovata per una seconda stagione partita in patria una manciata di giorni fa.
In Italia, Sky Atlantic si è occupata della sua messa in onda (nell'autunno appena passato), finora scandalosamente assente altrove. Diciamo scandalosamente perché il progetto merita e perché crediamo sia necessario dare visibilità a realtà purtroppo ancora in deficit di rappresentazione.
Looking racconta infatti la quotidianità e le tribolazioni sentimentali di tre amici gay di base a San Francisco.
La serie tralascia argomenti quali presa di coscienza, coming out, discriminazione e accettazione e si focalizza invece sulla vita dei tre ragazzi, raccontandocela senza filtri, per quella che è, parlandoci di amore, amicizia, lavoro e grane quotidiane.
Noi di Serialeye ci siamo già occupati della prima stagione (Looking) e appena uscito, ci siamo fiondati sul pilot della seconda.

Dove eravamo rimasti

Avevamo lasciato i nostri eroi a sguazzare in un mare di incertezze, amorose e lavorative. Dom (Murray Bartlett) ha preso coraggio e ha iniziato a trasformare il sogno del ristorante in realtà; intanto, ha dato il via a una relazione con un uomo più grande di lui, conquistato dopo molta fatica.
Agustín (Frankie J. Álvarez) è letteralmente a spasso: senza lavoro, senza dimora, senza obiettivi né piani. A complicargli l'esistenza vi è anche la rottura col suo ragazzo.
L'impacciato e insicuro Patrick (Jonathan Groff) invece sta facendo una gran confusione, sospeso tra l'ex Richie (Raúl Castillo) e il suo attraente capo Kevin (Russell Tovey), con cui ha una relazione clandestina.
Nel pilot di questa seconda stagione i tre amici staccano dal mondo e si dedicano a loro stessi, rifugiandosi in una baita immersa nel verde. Neppure qui riescono a stare tranquilli e, raggiunti dall'amica Doris (Lauren Weedman), parteciperanno a un curioso party nel bosco.

Un serie realistica e delicata

In questo esordio di stagione ritroviamo Looking in tutto il suo splendore: la sceneggiatura solida a cui si accompagna una cura tecnica notevole, ci porta per mano nella vita di questi ragazzi e lo fa con delicatezza, come se li stessimo guardando attraverso uno spioncino ne cogliamo fragilità, paure, incertezze e momenti felici. I protagonisti sono a nudo dinnanzi allo spettatore, che inevitabilmente si sente parte delle loro realtà.
I sentimenti e il sesso, vero fulcro narrativo, hanno una resa realistica, una veridicità vibrante, avvertibile, senza mai divenire banali o casuali. Infine, il tocco lieve e l'approccio minimalista che caratterizzano gli script sin dal principio (e che trovano riscontro anche nella regia e nella fotografia) risultano straordinariamente appropriati a ciò che si vuole raccontare.

Looking - Stagione 2 La serie della HBO Looking è ripartita e non delude. Lo show prosegue infatti sulla medesima scia della prima stagione, dando continuazione a ciò che fu interrotto. La première della seconda stagione getta le basi per intrecci interessanti e suscita la curiosità degli aficionados di questo titolo di tutto rispetto, veramente da non perdere.