First look Monroe - Stagione 1

Direttamente dall'Inghilterra arrivano le storie del Dottor Monroe

Articolo a cura di

Se sei un neurochirurgo brillante, bravo nel suo lavoro e con la parlantina sciolta al punto giusto, se ti piace stare al centro dell'attenzione sul lavoro, se sei onesto e di animo gentile, se il tuo matrimonio ha problemi e la tua famiglia ne ha viste tante, forse troppe, se dai tutto ogni giorno per salvare anche una sola persona, ma lo fai con il sorriso sulle labbra, se sei inglese e hai quel modo di fare leggero e disincantato tutto britannico...allora sei Mister Monroe, il protagonista perfetto del serial omonimo mandato in onda, nel mese di Marzo, dal network inglese ITV. Monroe è dunque un medical drama con protagonista proprio il Dottor Gabriel Monroe, uomo dalle mille risorse e dai tanti aspetti che guida il reparto di neurochirurgia di un ospedale inglese con l'esperienza e la saggezza di chi conosce il mestiere ma che, allo stesso tempo, va oltre il suo compito, cercando il contatto con i suoi pazienti, sempre dall'alto della sua posizione di dottore, con amorevole e coinvolgente armonia. Un personaggio semplice, almeno a prima vista, intorno a cui ruota tutto il mondo di un ospedale che fa da palcoscenico ai sei episodi di cui è costituita la prima stagione del telefilm.

Salve Mister Monroe

Protagonista indiscusso della serie, nei panni di Mister Monroe, è James Nesbitt, attore nord irlandese, già visto in diversi serial britannici come Jekyll e Murphy's Law e, più recentemente, protagonista in The Deep. Nesbitt è la colonna portante dell'intero show ed intorno alle sue, notevoli, capacità interpretative si regge l'intero percorso narrativo degli episodi. Accanto a lui, a infoltire il gruppo dei medici ci sono Tom Riley e Sarah Parish (I Pilastri della Terra) nel ruolo dell'alter ego di Monroe, apparentemente insensibile dottoressa Jenny Bremner, con cui il dottore da subito sembra essere in costante tensione. Tra loro sarà un continuo batti e ribatti a colpi di frasi taglienti e semplici sfottò. Tra un emergenza ed un intervento ci sarà modo di conoscere, approfonditamente, anche le dinamiche familiari del dottore, le sue incomprensioni con la moglie Anna (Susan Lynch) e i suoi battibecchi con il figlio filosofo (Perry Millward).

britain's got talent

Elemento fondante della serie scritta da Peter Bowker sarà il rapporto di Monroe con i suoi pazienti,il suo approccio alla professione medica, i suoi complicati rapporti professionali e familiari. Ogni caso va oltre il solo aspetto scientifico e la drammaticità della lotta contro la malattia, tipica del filone medical. Lo show è retto dalla bravura di Nesbitt di rendere il personaggio in modo eccellente, grazie ad una mimica facciale ed ad una gestualità sopra gli standard; l'attore nord irlandese dimostra sin dalla prima scena di essere capace di reggere il peso dello show dando vita ad un personaggio che si potrebbe definire un "anti-Dr.House".

Monroe - Stagione 1 Monroe, sebbene potrebbe essere pubblicizzato cosi, non è una versione inglese del Dottor House. Certo qualche elemento in comune c'è, ma i due dottori sembrano seguire due percorsi completamente differenti. Il serial si pone allo spettatore con un approccio molto soft, anche nella fotografia e nelle musiche, che pur non dimenticando la lotta alla malattia, pone tutto il procedimento medico in un atmosfera molto particolare, più leggera e godibile, in cui è l'estrosità del dottor Monroe a farla da padrone. Nel sottobosco dei Medical Drama, Monroe sembra distinguersi per il suo ritmo differente, il suo umorismo un po' dark e l'attenzione alla psicologia del paziente. Certo si tratta sempre di un medical show, sebbene con un'impostazione un po' diversa, pertanto porta con sé pregi e difetti del genere, ma il tentativo di portare in scena un ambiente già visto più e più volte in televisione, cercando di di aggiungere qualcosa di nuovo, è senz'altro da apprezzare.