Revenge: Un primo sguardo alla stagione 1 con Emily VanCamp

Una ragazza intenta a vendicare il padre, ecco il casus belli di Revenge, nuova serie con protagonista Emily VanCamp destinata a far discutere.

Articolo a cura di

"Prima di intraprendere la strada della vendetta, scavate due tombe"
Con questa massima di Confucio si apre il pilot di Revenge, nuova serie di casa ABC partita il 21 settembre che racconta (ovviamente!) una storia di vendetta, nello specifico quella servita "fredda" dalla giovane Emily Thorne (Emily VanCamp) ai danni di alcuni esponenti della New York bene, rei di aver fatto ingiustamente condannare suo padre. Nel corso di questo primo episodio ci vengono infatti brevemente spiegate le ragioni che muovono la vendetta di Emily, ci viene mostrato come questa riesca ad introdursi nella vita delle sue "vittime" e come un passo alla volta prosegua col suo piano.

Serie tv o ...?

Siamo negli Hamptons, in cui, come è noto, buona parte dei benestanti della Grande Mela scappano appena liberi da lavoro ed eventi mondani. Uomini e donne, adulti e ragazzi fanno sfoggio di bellezza, ricchezza e potere: residenze stratosferiche, abiti da sogno, feste esclusive, yacht grandi quanto case e così via. La vita, per questi fortunati, scorre apparentemente perfetta almeno sino a quando una misteriosa giovane chiamata Emily Thorne non entra prepotentemente nelle loro vite. Una nuova luce allora svela la loro esistenza per quella che è, mostrando la realtà celata dietro falsi sorrisi, matrimoni perfetti e finte amicizie e portando a galla le bugie, i tradimenti e le mistificazioni. Inganni, misteri, segreti ed altri intrighi sembrano avere il posto d'onore.
La serie si chiama Revenge, l'abbiamo già detto? Ah no, perché descritta così poteva chiamarsi pure Beautiful, Febbre d'amore o essere uno spin-off delle defunte Santa Barbara o Quando si ama. Qualcuno è infatti in grado di spiegarne le differenze? Perché, impegno produttivo a parte (e dunque relative conseguenze), la sostanza è la stessa. Revenge poteva essere serenamente presentata come una nuova soap del daytime americano, dato che con queste condivide ambientazione, personaggi, meccaniche e storia. Sarà perché ormai la soap è un genere in declino che hanno ben pensato di spacciarla per una serie tv? L'ispirazione comunque non termina qui, difatti chi ha seguito Harper's Island o Happy Town non faticherà a trovare delle analogie con la serie in questione. Nulla di nuovo sotto il sole, anzi, un polpettone di elementi vecchi come il cucco che cercano di far passare per nuovi, una sfilza di clichè e stereotipi di ogni genere. Scordatevi anche suspense, tensione e atmosfere da thriller, non ce ne sono. Insomma, una serie insignificante, che sa di già visto, priva di componenti degne di nota. Riuscirà a rifarsi coi prossimi episodi? Al momento pare un po' difficile, almeno considerate le premesse. Peccato, perché l'aforisma in apertura (messo lì apposta per nobilitare il prodotto) aveva fatto ben sperare, portandoci ad immaginare qualcosa di più profondo o impegnato.

Revenge - Stagione 1 Se vi manca il tempo di seguire quotidianamente le avventure di Ridge e Brooke, se avete adorato punirvi con serie-fregatura come le succitate Harper’s Island ed Happy Town, se volete sognare ad occhi aperti la bella vita o ancora, se siete amanti del mistero (di quello frivolo e spicciolo però, senza grosse pretese) e degli intrighi, la serie fa decisamente per voi. In caso contrario vi ricordiamo che è stagione di pilot, avete solo l’imbarazzo della scelta!