Scandal stagione 6: Olivia Pope is Back!

Un primo aguardo alla sesta stagione di Scandal, il political drama di Shonda Rhimes. Olivia Pope e i suoi gladiatori sono finalmente tornati!

first look Scandal stagione 6: Olivia Pope is Back!
Articolo a cura di

Almeno in quel di Shondaland riusciremo a vedere eletto un Presidente degli Stati Uniti donna? Questa è la domanda che ci poniamo da maggio scorso, precisamente da quando la quinta stagione di Scandal si è conclusa senza farci sapere chi tra il democratico Frankie Vargas (Ricardo Antonio Chavira) e la repubblicana Mellie Grant (Bellamy Young) avrebbe ottenuto la posizione politica più importante del mondo. A una manciata di mesi dal cliffhanger finalmente è arrivata la risposta tanto attesa: l'America preferisce - anche nelle fiction, gli uomini.

Tra i due litiganti il terzo gode

Frank Fargas in Scandal è Presidente degli Stati Uniti: la sesta stagione del political drama targato Shondaland si apre a qualche minuto da questa notizia devastante per l'ex First Lady Mellie Smellie che, con l'aiuto dell'immancabile Olivia Pope (Kerry Washington) riesce (più o meno) a digerire la sua sconfitta e congratularsi con il vincitore. Tutto sembra andare per il meglio, almeno per Vargas, fino a quando nel bel mezzo del suo primo discorso il neo eletto viene ucciso da un certo Nelson McClintock il quale, evidentemente, è solo il braccio di questo omicidio. Olivia, infatti, è convinta che sia stato Cyrus (Jeff Perry) ad architettare tutto: non caso il diabolico Beene potrebbe - in quanto vice del defunto Vargas- diventare il nuovo Presidente. Mentre i gladiatori tentano, riuscendoci troppo tardi, di trovare le prove che Cyrus sia il vero colpevole della morte di Frank è proprio il perfido ex Capo dello Staff della Casa Bianca ad avere la meglio grazie alla decisione di Fitz Grant (Tony Goldwyn)...

Un grande inizio

Con la prima puntata della sesta stagione di Scandal, Survival of the Fittest, la "creatura" di Shonda Rhimes si fa perdonare il ritardo con cui quest'anno ha esordito. L' episodio, infatti, ha aperto tantissime storyline interessanti per il futuro della serie e non solo. Al di là della mera e interessantissima trama la puntata ha anche sancito alcuni cambiamenti di rotta importanti: Mellie e Olivia ormai sono più unite che mai, il discorso che la Pope fa alla sua protetta è splendido, potentissimo e questo nuovo sodalizio tra le due donne non potrà che darci grandissime soddisfazioni, per di più il fatto che Abby (Darby Stanchfield) abbia finalmente tirato fuori la grinta e abbia deciso di non sentirsi più l'ombra di Popey non fa altro che alimentare il mood deliziosamente girl power di questa serie. Inoltre , tornando al plot, il mistero di chi abbia ucciso il primo Presidente Sud Americano non è stato svelato affatto come sembrerebbe: oltre a Cyrus, infatti, ci sono altri indiziati e, come sempre, niente è come sembra quando si tratta di Scandal. Riuscirà Olivia Pope a scoprire (anche) questa verità?