First look The Muppets - Stagione 1

La nuova serie The Muppets riporta sul piccolo schermo i personaggi creati da Jim Henson, con un approccio alla storia in stile mockumentary e adatto prevalentemente al pubblico adulto

first look The Muppets - Stagione 1
Articolo a cura di

Presentata al pubblico italiano in occasione del Roma Fiction Fest 2015, la nuova serie incentrata sulle creazioni di Jim Henson ha sconvolto gli spettatori americani con i suoi contenuti "adulti".
Sono passati sessant'anni da quando i Muppets, i simpatici ed amabili pupazzi creati dal mai troppo compianto Jim Henson (1936-1990), debuttarono sugli schermi televisivi americani, nell'ormai introvabile programma Sam and Friends (sono rimasti solo una manciata di episodi). Risale invece al 1976 la prima messa in onda di The Muppet Show, la serie che ha trasformato in vere e proprie icone personaggi come Kermit, Miss Piggy, Fozzie e Gonzo. Da allora si sono susseguite diverse incarnazioni catodiche (incluso l'animato Muppet Babies, parte di un filone in voga negli anni Ottanta e Novanta che proponeva versioni più giovani di vari personaggi amatissimi) e cinematografiche, fino alla reintroduzione dei Muppets nell'immaginario collettivo con il revival sul grande schermo nel 2011 e nel 2014. Questo ha portato a un rinnovato interesse nei confronti di un ritorno degli amati pupazzi in televisione. Dopo un episodio test, realizzato per ricevere l'approvazione della ABC e poi mostrato al Comic-Con di San Diego, la serie è partita sotto l'egida creativa di Bill Prady (co-creatore di The Big Bang Theory) e Bob Kushell (sceneggiatore per serie come I Simpson e American Dad). Quest'ultimo è stato scelto anche come showrunner, per poi essere sostituito in tempi più recenti.

Un'esperienza transmediale

Due cose, in particolare, hanno colpito da subito gli spettatori per quanto riguarda questo nuovo The Muppets. La prima è l'uso estensivo dei social media e del marketing per non solo promuovere la serie (con camei di altri protagonisti della ABC, come Nathan Fillion e Kerry Washington), ma anche farli fungere da antefatto alla trama principale: è infatti attraverso vari filmati promozionali e un'ospitata di Kermit e Miss Piggy nella trasmissione serale di Jimmy Kimmel (vedi sotto) che abbiamo appreso la notizia della rottura fra la rana più famosa della TV e la sua compagna suina. Un evento che ha anticipato il secondo elemento sorprendente, per non dire scioccante (almeno per alcuni spettatori americani), del programma: la sua impostazione più adulta rispetto alle versioni precedenti, con una maggiore attenzione ai conflitti relazionali fra Kermit e Piggy, ma anche fra Fozzie e la sua compagna umana (Riki Lindhome), con tanto di allusioni non esattamente "per tutti". Così come non è perfettamente fruibile da parte dei più giovani la volontà dei creatori di mettere alla berlina le convenzioni di un genere quale il mockumentary, sebbene questo sia legato ad un altro prodotto di punta della ABC, Modern Family. In realtà questa "controversia" (genitori statunitensi si sono lamentati di scene come quella, nel terzo episodio, dove Kermit beve una birra) è alquanto infondata: se è vero che i cugini di Sesame Street, programma che ha sempre avuto uno scopo didattico, vivono avventure rivolte ai più piccoli, le altre creazioni di Henson hanno fin dall'inizio avuto uno spirito meno infantile. Basti pensare che nel 1975, un anno prima del debutto di The Muppet Show, alcuni dei pupazzi erano comprimari nella prima stagione di Saturday Night Live, programma tutt'altro che adatto ai piccini.


Futuro incerto

La formula attuale della serie, come abbiamo detto, prevede l'uso della tecnica del finto documentario, nel contesto del dietro le quinte di un talk show condotto da Miss Piggy (l'atmosfera è quindi simile a quella di Muppets Tonight, andato in onda dal 1996 al 1998). Un impianto che funziona, ma forse non abbastanza, per lo meno a detta dei dirigenti della ABC. A causa degli ascolti in America, solidi ma non all'altezza delle aspettative per via della forza del brand creato da Henson, il serial sarà sottoposto a qualche forma di restyling dopo la pausa natalizia, con un cambio di showrunner e l'utilizzo degli ultimi sei episodi della prima stagione come vero e proprio rilancio del programma. Quali siano esattamente le modifiche previste ancora non lo sappiamo, ma è auspicabile che lo spirito anarchico che accompagna questi pupazzi dal 1955 ad oggi resti intatto.

The Muppets - Stagione 1 Il ritorno televisivo dei Muppets è diverso e sorprendente, in senso positivo. Mantenendo (quasi) intatte le dinamiche fra i vari personaggi e la comicità un po’ folle che li caratterizza, gli autori sono riusciti a costruire una commedia televisiva rispettosa del passato e allo stesso tempo compatibile con l’universo catodico odierno. Resta da vedere se l’imminente reinvenzione del format sarà altrettanto convincente.