First look The Newsroom - Stagione 3

Torna su HBO, con gli ultimi episodi, la serie tv di Aaron Sorkin

Articolo a cura di

Jeff Daniels grazie al personaggio di Will McAvoy, al termine della seconda stagione di The Newroom, è riuscito ad accaparrarsi l’Emmy come miglior protagonista maschile, battendo sia Bryan Craston che Damian Lewis. Questa vittoria era stata accompagnata da una serie di dubbi avanzati dal creatore della serie, Aaron Sorkin, che si era dimostrato un po’ titubante riguardo una possibile terza stagione. D’altra parte, le vicende di The Newsroom si erano quasi tutte risolte, proprio per lasciare a Sorkin il tempo di riflettere sulle possibilità che una serie del genere potesse o meno offrire al suo pubblico. Nemmeno due anni fa, lo show, che andava in onda sul canale HBO - già di per sé, quasi sempre una garanzia - sanciva un importantissimo record di ascolti che, però, nel corso delle puntate, era andato pian piano scemando, lasciando spazio alla critica americana di stroncare alcune delle scelte tra le più didascaliche di Sorkin. E, tuttavia, eccoci nuovamente nella redazione di Will McAvoy, all’inizio della terza stagione che vedrà la sua fine tra sei puntate.

Intrigo all'americana

15 aprile 2013. Will (Jeff Daniels) e Mac (Emily Mortimer) sono impegnati a discutere riguardo il loro prossimo matrimonio, quando le loro chiacchiere vengono interrotte dall’immagine di un’esplosione che capeggia sui monitor del loro studio: cos’è successo nel corso della Maratona di Boston? La redazione si risveglia, con svariati giornalisti che si occupano del reperimento delle notizie tramite i mezzi più disparati - via telefono, via internet e anche soprattutto via Twitter che sembra essere diventata la nuova frontiera di aggiornamenti. Tutti i membri della redazione sono ancora scottati e provati dall’Operation Genoa ed è chiaro che tutti vogliono in qualche modo riscattare il proprio nome e il proprio operato mettendosi in campo nella maniera più efficiente e intelligente possibile.

Ritorno in grande stile

Sin da subito è chiaro che “squadra che vince non si cambia”: Aaron Sorkin (The Social Network) sembra voglia impostare anche questa terza stagione in una duplice maniera. Da una parte, probabilmente, ogni puntata si svilupperà verticalmente, lasciando spazio ai vari personaggi che si occuperanno di notizie che li impegneranno nel corso dei 40 minuti della puntata. Dall’altra, in questa terza stagione potrebbe esserci nuovamente un interessante casistica orizzontale che, al momento, prevede il personaggio di Neal come protagonista. A farla da padrone potrebbe essere infatti, un importantissimo e pericoloso scoop riguardante proprio il governo americano.
E’ palese l’intento prettamente pedagogico della puntata che mostra, ideologicamente, gli intenti dei vari giornalisti ma anche e, soprattutto, i diversi approcci tra mestieranti appartenenti a generazioni completamente diverse. Un ruolo fondamentale è giocato dai social network e, in particolare, da Twitter: una realtà importante che il giornalismo deve imparare a sfruttare senza però assoggettarsi alla fuga spesso erronea di notizie.

The Newsroom - Stagione 3 La prima puntata della terza stagione di The Newsroom non ha deluso affatto le aspettative: Sorkin riesce, ancora una volta, a creare un perfetto equilibrio tra quella che è la realtà di una redazione giornalistica, con i suoi tempi - spesso stremanti - e le varie storylines tra i diversi personaggi. Il tutto è retto da un ritmo serrato che si barcamena tra i dialoghi brillanti e brevi gag che cementano le svariate relazioni tra i protagonisti della storia: d’altronde, il punto di forza della serie è proprio la sceneggiatura che si dimostra, ancora una volta, estremamente accurata.