First look Valemont - Stagione 1

Cosa si nasconde dietro all'apparente tranquillità della Valemont University? La risposta sarà sovrannaturale.

first look Valemont - Stagione 1
Articolo a cura di

Mandate a letto i bambini, digerite in fretta il boccone: è in arrivo il “venerdì sanguinario” di Mtv in Italia! Dal 24 Settembre il canale fissa in seconda serata il doppio appuntamento col mondo del sovrannaturale affiancando, alla terza stagione di True Blood, la serie premiere Valemont. Gli episodi, in originale trasmessi sul web con la durata di 2 minuti e mezzo ciascuno, saranno trasmessi in tv in 13 puntate da 20 minuti.

Trama

La storia racconta le vicende di Sophie Fields, infiltrata nella Valemont University alla ricerca del fratello Eric, di cui pare sia stato rinvenuto il cadavere carbonizzato. Unico indizio per scovare la verità è il telefonino ricco di video e messagi misteriosi che Eric memorizzò prima di morire. Dietro all’apparente tranquillità scolastica, si cela una realtà oscura che Sophie è intenta a svelare a costo della vita. Infatti la posta in gioco sembra subito alta e in poche ore la nostra protagonista sarà “caldamente invitata” a rinunciare alle proprie indagini. Inoltre Sophie è tormentata da immagini allucinatorie che ne alterano la percezione della realtà e gettano un velo di mistero sugli strani personaggi di cui è popolata la scuola. Realtà, fantasia o sovrannaturale?

Un altro Twilight?

Definito dal sito di Mtv come “un mix tra Lost e Twilight, caratterizzato da una grande dose di suspense” Valemont fa del suo rapporto col web la sua (sola) arma vincente. Frullando maldestramente atmosfere hard-boiled con l’estetica emo-gotica così cara ai teenagers, Valemont si pone come l’ennesimo spin-off televisivo di Twilight. L’operazione è tuttavia intelligente poichè, sfruttando un immaginario ormai collaudato (che si riverbera in quello di True Blood), la serie punta sull’interattività e quella che in gergo viene chiamata “fidelizzazione” con la realtà della storia. Sul sito di Mtv Italia, come su quello americano, i fan della serie possono ottenere contenuti extra (in alcuni casi dei veri e propri spezzoni aggiuntivi degli episodi) e farsi carico in prima persona delle indagini sul fratello scomparso. La voce narrante, le inquadrature angolate e la fotografia espressionista cozzano con la pulizia dei primi piani, il glamour dei costumi e la superficialità di una storia che mette sul fuoco una sorta di “carne di soia” per vegetariani del noir.

Valemont - Stagione 1 Valemont ci sembra poco credibile...e non si sono ancora visti vampiri. Forte di un’ottima campagna mediatica sul web e di un’estetica cara ai fan di Twilight, non riesce a catturare l’attenzione di un pubblico che abbia già familiarizzato con le atmosfere noir di prodotti contemporanei come Dexter o Sin City. Il primo episodio sembra giocare su un tono che non gli si addice, patinando la forma ed abbozzando i contenuti. Per fortuna a seguire c’è True Blood...