Half season Heroes - Stagione 2

Straordinari poteri e nuove minacce per i protagonisti di Heroes

Articolo a cura di
Luigi Luigi "Genocide" Cristiano lavora nel mondo dell'editoria online da oltre 10 anni. Appassionato di serial, fumetti, manga e videogiochi, si è laureato in ingegneria col solo scopo di costruire un'armatura come quella di Iron Man per conquistare il mondo. Se ne volete una anche voi contattatelo su Facebook

Heroes Stagione 2

Heroes è divenuto ormai un vero fenomeno mediatico in tutto il mondo, purtroppo, grazie a mediaset, non si può dire lo stesso dell’Italia. La prima stagione fu trasmessa a settembre, di domenica ed in prima serata, con il chiaro risultato di stroncare quasi totalmente ogni possibilità di successo. Probabilmente i grandi dirigenti mediaset si erano dimenticati che la domenica sera c’è il posticipo calcistico e che siamo definiti il “popolo del pallone”. Resta il fatto che gli scarsi risultati ottenuti han permesso lo stesso la trasmissione della seconda stagione. Mediaset avrà imparato dai suoi errori? No. La seconda stagione di Heroes viene trasmessa in seconda serata la domenica sera, mossa che probabilmente riuscirà a minare definitivamente il successo globale che poteva raggiungere questa serie. In america invece è da poco cominciata la terza stagione, con grande attesa da parte di tutti.

From great powers...

Il finale della prima stagione ci aveva lasciati totalmente a bocca aperta, nonostante sembrasse fin troppo affrettato; Peter Petrelli infatti è esploso come tutti temevano, ma il sacrificio provvidenziale di Nathan ha permesso alla città di salvarsi. Gli altri protagonisti, dopo quella terribile notte che li ha riuniti, sono lentamente tornati alle loro vite. Noah Bennet e la sua famiglia si sono trasferiti per sfuggire alla Compagnia, cercando di riconquistare una normalità fin troppo fragile e fittizia, soprattutto grazie all’indolenza di Claire, predisposta come sempre a cacciarsi nei guai e spezzarsi parti del corpo di fronte ad un pubblico di persone. Micah, Nikki e D.L. sono tornati a casa, mentre Molly Parker è stata ormai adottata dalla strana coppia (non di fatto) Parkman - Mohinder. Proprio quest’ultimo, grazie ai suoi studi, ha scoperto la presenza di un terribile virus che, oltre a privare dei poteri tutte le persone speciali, li porta rapidamente alla morte. Il virus è lo stesso che colpì sua sorella Shanti e la piccola Molly, ma il sangue di Mohinder non sembra essere una cura affidabile come accaduto precedentemente, in quanto il virus potrebbe mutare divenendo ancora più aggressivo e letale. La Compagnia decide così di contattare lo specialista indiano, offrendogli tutto il necessario per trovare una cura. Nel frattempo il povero Hiro, per salvarsi la vita, si è teletrasportato inconsciamente nel giappone feudale, a pochi passi dal suo grande eroe, Takezo Kensei, il proprietario della famigerata spada ed il primo a far uso del particolare kanji che dai tempi della prima stagione sembra essere legato a doppio filo con tutti quelli dotati di poteri. Kensei però non sembra essere conscio della fama che lo aspetta ed assomiglia più ad un ubriacone furbo e con poco onore, discostandosi di molto dalla figura dell’eroe senza macchia e senza paura. Che l’ingresso di Hiro nel passato abbia irrimediabilmente modificato il futuro?(grande giove!!) O la sua presenza è necessaria perché tutto fili liscio?

...come great problems

Purtroppo gli effetti dello sciopero si sono fatti sentire anche qui. La seconda stagione infatti presenta unicamente undici episodi, i primi dei quali sembrano avere una qualità alquanto altalenante ma che nel complesso si assesta su ottimi livelli. Anche la sceneggiatura non sembra aver subito delle scosse notevoli, almeno inizialmente, non notandosi buchi nel plot. Qualche evidente calo nell’utilizzo degli effetti speciali è evidente, soprattutto in alcune brevi scene in cui si fa uso del blue screen, ma vista la situazione particolare in cui verteva il mondo dei serial non ci si può assolutamente lamentare, anzi. Sicuramente qualcuno tra i vecchi protagonisti(Claire su tutti) comincia a stancare, anche perché sembra trovarsi sempre nelle stesse situazioni, cascando in continuazione negli stessi errori già visti nella precedente stagione. Per fortuna la presenza e l’ingresso in scena di nuovi personaggi dotati di straordinari poteri mitiga le paure riguardanti una carenza di idee.

Heroes - Stagione 2 Questa prima parte della stagione si assesta su ottimi livelli, lasciandoci ben sperare per il proseguimento della stessa. Non resta altro quindi che continuare la visione sperando che non ci siano cali di sorta, ricordandoci però che lo sciopero degli sceneggiatori ha colpito tutti e che potrebbe aver fatto più danni del virus Shanti.

Altri contenuti per Heroes - Stagione 2