Half season The Ex List - Stagione 1

Un anno per sposarsi con un proprio ex: le avventure sentimentali di Bella Bloom

half season The Ex List - Stagione 1
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Bella Bloom (Elizabeth Reaser, comparsate nei Sopranos e Grey's Anatomy, Esme Cullen in Twilight) ha sorpassato i trent'anni da un bel pezzo e possiamo dire che fino ad ora se la è spassata alla grande collezionando una montagna di uomini, amati e poi piantati al minimo sgarro. Lei è uno spirito libero, gestisce un negozio di fiori a San Diego e appena può carica la tavola e cavalca le onde del Pacifico, in compagnia della sorella Daphne (Rachel Boston), prossima sposina, e gli amici di sempre.
Quando, però, dall'ultima relazione sentimentale eredita soltanto molti dispiaceri e un cane da condividere con l'ennesimo ex, si spinge a tentare le vie dell'occulto. La sera dell'addio al nubilato della rossa sorella capita un po' intontita nella bottega di una veggente che la allarma: "ti devi sposare entro l'anno, o resterai tutta la vita da sola". Bella è una romantica, o quello giusto o niente: ma come trovarlo? "L'hai già incontrato e avete anche avuto una relazione".
La stangata della veggente obbliga la nostra, che a queste cose pare crederci ciecamente (o ingenuamente?), dapprima a stilare su un blocco note una lista di ex, ma poi preferisce adeguarsi al destino e lasciare che la sua imperscrutabile forza determini il suo fato.

Coppie impolverate

Ha così inizio la rocambolesca avventura sentimentale, affannosa con lo sportivo Jake Turner, meschina con il cantante Johnny Diamont incurante nello spezzargli il cuore dal palco di un concerto pubblico, soprannaturale con il bell'oculista Josh Dubinsky, intricata con Steve Bolla, l'ex fidanzato della sorella del futuro marito della sorellina tutto fuoco Daphne, conosciuto a un campeggio estivo sul finire degli anni '80.
Ogni episodio della serie vede apparire un precedente fidanzato, il quale rientra precipitosamente nella vita della bella moretta dalla porta principale: seguono serate rosso fuoco, condite comunque da un humour ben integrato con l'intreccio generale e infine l'inevitabile abbandono, la perdita di contatti tra i due, nemmeno amici, nemmeno di letto. La scoperta che quell'aitante giovanotto non è quello giusto, quello descritto con troppa vaghezza dalla profezia.
La ragazza si diverte con irrelato masochismo a fare di ogni conquista un trofeo poi riponibile sull'armadio al primo granello di polvere. Ma le parole della veggente fanno finalmente suonare una campanella, taciturna fino alla precedente decade: tempo di strofinare i trofei!
Il fare comedy di The Ex List si palesa quando la realtà cozza con la fant...ehm profezia, aprendo interminabili seghe mentali (si sa, le donne) con sorella e amica del cuore Vivian: la concretezza dell'incastro sentimentale non può assolutamente conciliarsi con le mire romantiche di Bella. Il fascino dell'amore impallidisce di fronte alla necessaria capitolazione, alla ponderata resa nelle mani di un uomo, finchè morte non ci separi.

Amore in blu

Essendo girato a San Diego l'atmosfera è di quelle immediatamente solari. Il Sole è persistente, la spiaggia è luogo sovente frequentato, il negozio di fiori garantisce perlomeno un'atmosfera rinfrescante: il luogo di incontro preferito dal gruppo d'amici, però, è la piscinetta appena fuori dall'abitazione. Una polla d'acqua, buona solo per il divertimento degli infanti, assunta a ruolo paradigmatico: simbolo dell'eterna ingenuità della protagonista, ma anche del suo calore e solarità, nonché della sua anima socievole e generosa. Trasmette tale sensazione anche il comparto fotografico e scenico, prossimo a un'atmosfera sgargiante che non nasconde l'animo naif onde facilitare l'incontro tra vita quotidiana e realtà surreale, asse portante della serie. Sempre apprezzabili i vestitini delle protagoniste, disegnati da Rachel Sage, muniti di doppie esili spalline, un vistoso orlo ben sopra i ginocchi e colorate fantasie. Possiamo intenderlo come un Cougar Town in versione oceanica, per quanto la Reaser manca dell'esuberanza e scostumatezza di una Courtney Cox, prodigandosi piuttosto in timidi sorrisetti e fugaci battiti di ciglia.
C'è comunque una voglia da parte dei personaggi di divertirsi costantemente, di respirare tutto l'anno la rincuorante brezza estiva, anche di sciorinare la vita in felicità, affidandosi quasi quasi al caso: il matrimonio di Daphne nel sesto episodio viene consumato sulla spiaggia a ridosso del tramonto e organizzato in uno sfarzo tropicale che intende richiamare la cultura polinesiana.

Divieto di trasmettere

L'avventura televisiva di The Ex List ha avuto vita breve. Promosso dalla CBS con l'intento di staccare per un istante il proprio marchio dai soliti thriller, la serie è stata bloccata al quarto episodio per carenza di ascolti, nonostante i restanti nove fossero già stati girati. La critica a stelle e strisce non lo ha ben accolto, descrivendolo come un My Name is Earl con molto più sesso e narcisismo (South Coast Today), “stupido” per Time Out.
Al suo posto il network ha preferito riproporre repliche di NCIS, assai più interessanti per i pantofolai americani.
In Italia Fox Life si è impegnata a mandare in onda l'intera prima e unica stagione, composta di tredici episodi, anche se lo stesso canale della piattaforma Sky ha mostrato di considerare poco la promettente serie.

The Ex List La prima parte di The Ex List ha lasciato trasparire un plot valido, impregnato da scenette umoristiche e meditazione su amore e matrimonio. Purtroppo la ciclicità delle situazioni affrontate non giova alla freschezza e spontaneità della serie, sempre cercata nelle altisonanti scenografie e negli onirici cambi d'abito. Difficilmente la qualità del serial migliorerà nell'avvicinarsi al finale di stagione, ma la voglia di scoprire quale decisione sperimenterà Bella invoglia a proseguire nella visione.