Half season The Originals - Stagione 2

I vampiri originali sono tornati con gli episodi della seconda stagione targata The CW

half season The Originals - Stagione 2
Articolo a cura di

Dopo gli ottimi risultati raggiunti con la prima stagione, The Originals è ritornato in televisione, sul canale americano The CW. E lo spin-off di The Vampire Diaries, anche questo creato da Julie Plec, con protagonisti gli Originali Klaus (Joseph Morgan), Rebekah (Claire Holt) ed Elijah (Daniel Gillies) con la licantropa Hayley (Phoebe Tonkin), sembra addirittura si stia conquistando un numero superiore di consensi rispetto alla sua serie madre. Persino Nina Dobrev, la Elena di The Vampire Diaries, ha ceduto al fascino di The Originals passando per una puntata nella nuova serie televisiva, per interpretare una delle prime amanti di Elijah e, forse, considerando il fatto che il triangolo tra Damon-Elena-Stefan si avvicina alla fine, nella speranza di subentrare come nuovo personaggio tra le strade di New Orleans.
Di sicuro, questa prima parte della seconda stagione ci ha riservato un bel po' di novità: a cominciare dalla presenza della piccola Hope, figlia di Klaus e Hayley, ma anche dall’arrivo di nuovi personaggi, gli altri membri della famiglia Originale Finn e Kol Mikaelson ritornati a New Orleans assieme a mamma Esther.

Una nuova guerra tra vampiri e licantropi?

Grazie alla nascita miracolosa di Hope, Davina, alla fine della prima stagione, era riuscita a riportare in vita Mikael e senza saperlo, a causa dell’indebolimento del velo tra i due mondi, ritornano a nuova vita anche Esther e Finn, rispettivamente madre e fratello di Klaus, Rebekah ed Elijah.
Nella prima parte della seconda stagione, Klaus deve vedersela con gli anelli lunari dei mannari che lo indeboliscono di notte in notte, mentre Hayley affronta la sua nuova identità di ibrido e la giovane strega Davina ha abbandonato le streghe per tornarsene al liceo.
Nel frattempo, la situazione tra licantropi e vampiri è sempre più tesa, e Marcel decide di creare un nuovo esercito di “infanti”. Davina continua comunque a tenere sott’occhio Mikael e nel mentre conosce Kaleb, un affascinante ragazzo che si rivelerà essere, in realtà, Kol Mikaelson che, assieme ad Esther e Finn, proverà in tutti i modi a uccidere Hope e a scombussolare i piani di Klaus ed Elijah.

La famiglia si riunisce

The Originals ha come punto centrale il tema della famiglia. E dei Mikaelson tutto si può dire tranne che siano noiosi. Ogni vampiro ha i suoi pregi e difetti e tutto viene raccontato con estrema accuratezza, spesso anche grazie all’aiuto di centellinati flashback che chiariscono tutta una serie di questioni e che tendono a dare uno spessore superiore ai personaggi.
Di sicuro, l’arrivo di nuovi membri della famiglia, Finn e Kol ed Esther, non fa altro che rendere più intrigante la storia. Il destino di Finn si lega a quello di Cami e di conseguenza con Klaus, mentre Kol si lega di più a Davina e quindi molto di più a Marcel. L’arrivo di Esther, inoltre, permette anche di scoprire arcani segreti che arrivano a darci delle risposte che non ci saremmo mai aspettati.
L'intero cast dello show sembra ormai essere a proprio agio nel portare in scena situazioni sovrannaturali e drammi molto umani, offrendo delle buone performance sfruttate nel migliore dei modi dagli autori degli episodi che possono delineare i personaggi con innumerevoli sfumature.

The Originals - Stagione 2 Probabilmente, nonostante il cambiamento di vita piuttosto radicale, la storyline più noiosa è quella riguardante Hayley che in questa prima parte di stagione se l’è vista soprattutto con il suo essere diventata un ibrido. La povera lupacchiotta dovrà vedersela con tutto ciò che l’essere vampiro comporta: grande forza ma anche enormi sensi di colpa. Fortunatamente, il personaggio di Elijah non è stato appesantito dalla vicinanza con la giovane, considerando che, a quanto pare, la Plec ha qualche altro piano in serbo per lui. Di sicuro, per ora, The Originals non delude e, anzi, grazie all’aggiunta di questi nuovi personaggi, intriga anche di più.