Intervista Alex & Co.

I giovani fan della serie Disney Alex & Co. hanno potuto incontrare i loro beniamini al Roma Fiction Fest, ecco cosa hanno raccontato sulla seconda stagione e sull'esperienza sul set

intervista Alex & Co.
Articolo a cura di

Abbiamo incontrato al Roma Fiction Fest il cast di Alex & Co., la fortunata serie che ruota intorno al vispo e coraggioso Alex che affronta con entusiasmo il secondo anno di liceo. Con lui troviamo Nicole, sua amica d'infanzia e fidanzata, Christian, lo sportivo del gruppo, la bella Emma ed il timido e studioso Sam. Tutti sono uniti da una forte amicizia e dall'amore per la musica. La serie, in onda su Disney Channel, è un grande successo ed è alla seconda stagione.
Ecco cosa ci hanno detto i protagonisti Leonardo Cecchi, Beatrice Vendramin, Eleonora Gaggero, Federico Russo e Saul Nanni sullo show, sull'amicizia e sul futuro.

Dalla finzione alla realtà

Rispetto alle storie di cui siete stati protagonisti, cosa vi ha fatto più riflettere nella vita reale?
B.V: Il mio personaggio è molto sicuro di sé, tiene molto all'amicizia e all'amore, sicuramente mi ha insegnato molte cose che nella vita avrei appreso con più tempo.

L.C.: I personaggi nella seconda stagione perdono ogni tanto di vista il quadro totale della situazione e della loro vita. Questo mi ha dato una mano perché anche nella realtà non sai mai quando puoi trovarti in una situazione simile senza accorgertene fino in fondo. Quando sei talmente immerso in qualcosa, puoi facilmente perdere di vista il resto, dalla famiglia agli amici. Quindi, quando mi sono trovato a chiedere anche a me stesso come stesse andando la mia vita, è stato molto istruttivo.

S.N.: Per quanto riguarda me, il mio personaggio è davvero un buon amico, una persona leale che si confida con gli amici, si fida di loro per loro c'è sempre. Sicuramente è uno spunto che prendo molto sul serio, cercando di essere migliore giorno dopo giorno.

Cosa evolve nella seconda stagione rispetto alla prima, soprattutto in termini di valori e significati?
F.R: Il talent è assolutamente centrale, e dunque direi che c'è la possibilità di dare davvero ai ragazzi l'occasione di esprimere le proprie potenzialità e realizzare il proprio sogno. Questa è sicuramente la cosa più bella.

L.C: Spesso i personaggi, compreso il mio, hanno dei crolli e delle difficoltà. Ma sono imprevisti che aiutano a crescere. Non è sempre tutto perfetto, ma ogni tanto dagli errori si imparano lezioni; anche le difficoltà tra Nicole e Alex rafforzano entrambi i personaggi.

B.V: Quello che ho amato di Emma nella seconda stagione è che ha rafforzato e cambiato il rapporto con suo padre, superando tante difficoltà nel rivelargli la sua grande passione e i suoi sogni. Il che esprime che, oltre all'amicizia, la famiglia è assolutamente centrale per andare avanti.

S.N: Per Christian ci sono dei cambiamenti importanti tra la prima e la seconda stagione. E' proprio nella seconda che si apre e mostra il suo lato più sensibile. Per tutti quanti, poi, è un momento di nuove sfide. Entrare nel talent è comunque un ingresso nel mondo degli adulti e dunque in un mondo di responsabilità.

Imparare l'arte a scuola

La serie si fonda sull'importanza della musica e dell'arte in generale nell'esprimere il proprio talento. Andando a scuola avete trovato un contesto che vi valorizzasse e vi permettesse di esprimere le vostre passioni?
L.C: Per me sì, ho avuto la fortuna di studiare anche materie come canto e recitazione. Quando ho capito che si poteva fare, anche la scuola mi ha invogliato molto a proseguire su questa strada.

F.R. Per me più che la scuola è stata la famiglia, che è sempre stata di grandissimo supporto. E ovviamente gli amici, soprattutto quelli che porto dall'infanzia e che mi sostengono.

S.N: Io son sempre stato fortunato con la scuola, ho sempre avuto professori ai quali mi sono molto legato e che mi hanno sempre aiutato. Mi ricordo di una maestra delle elementari alla quale sono legatissimo che mi ha sempre spinto a recitare. Anche alle medie e alle superiori ho sempre trovato persone che mi hanno appoggiato, il che sicuramente è stato molto di grande aiuto.

Com'è cambiata la vostra vita ora che siete famosi?
S.N: La mia famiglia mi segue e mi aiuta, per questo ci tengo ancora a ringraziarla. La cosa che è cambiata di più per tutti noi deriva dal fatto che viaggiamo molto di più e molto più spesso. E' un aspetto che amo di questo lavoro, forse è la cosa più bella.

B.V: Penso che più o meno per tutti sia stata la famiglia la prima a sostenerci. La vita sicuramente è cambiata, ma forse sarebbe cambiata comunque perché sono cresciuta anche io.

L.C: Passare dal vivere in un contesto molto piccolo a viaggiare molto è stato un passo importante. E poi capita di essere riconosciuti per strada, il che è molto strano, soprattutto se sei stato abituato a stare solo con i tuoi quattro amici più cari. Ma sicuramente fa molto piacere vedere l'affetto dei fan, soprattutto perché senti che il tuo lavoro viene apprezzato.

E.G: Il rapporto con i fan è molto bello. Quando ci capita di viaggiare e di incontrarli sentiamo il loro affetto e la loro riconoscenza, ed è davvero un piacere. Sia nei bambini che nei ragazzi più grandi sentiamo una vicinanza che ci fa bene, oltre che molto piacere.

F.S: Per quando mi riguarda penso sia molto importante lavorare con persone con cui si instaura un rapporto di collaborazione. Noi non ci siamo montati la testa, anche perché le persone con le quali abbiamo la fortuna di lavorare non enfatizzano il nostro ruolo e, fama o non fama, e per noi ogni cosa è come ricominciare dall'inizio.

I progetti per il futuro

Chi di voi è più diverso nella vita reale rispetto al personaggio che interpreta?
F.R.: Forse io! Sam è molto timido mentre io sono molto estroverso. Tuttavia, il bello per me è stato proprio questo: interpretare qualcuno non solo al di fuori di me ma anche profondamente diverso.

La serie sta avendo successo. Altri fenomeni, come Violetta, hanno dato vita anche a carriere cinematografiche e musicali. Vedete incursioni anche in altre carriere nel vostro futuro?

S.N: Questa è sicuramente una speranza di tutti, ma al momento sono concentrato sulla seconda stagione e quindi occupo le mie energie principalmente sulla serie.

B.V: Confermo, è una speranza un po' di tutti ma al momento siamo tutti assorbiti dalla seconda stagione.

F.R: Non ho un obiettivo premeditato, penso che sia importante fare bene ogni piccolo passo. E' solo affrontando tutto al massimo che posso davvero dare il meglio. Così facendo potrò anche essere pronto ad affrontare tutto ciò che eventualmente arriverà in futuro.

E.G: La serie ruota molto anche al canto oltre che alla recitazione. Confermo che al momento siamo un po' tutti concentrati sull'oggi, ma in futuro tutto ciò che eventualmente ci verrà proposto potrebbe essere interessante. Quindi perché no, staremo a vedere!


Gli episodi della seconda stagione di Alex & Co. vanno in onda, solo su Disney Channel, ogni domenica dalle ore 19.20.