Recensione Bates Motel - Stagioni 1 - 2

Universal rende disponibili in cofanetto dvd costituito da sei dischi i venti episodi di Bates Motel, serie televisiva ispirata a Psycho e volta a proporre un giovane Norman Bates in tempi moderni.

recensione Bates Motel - Stagioni 1 - 2
Articolo a cura di

L'antefatto alle gesta del Norman Bates che, ispirato alla figura del contadino necrofilo realmente esistito Ed Gein e interpretato da Anthony Perkins, fu protagonista nel 1960 dello Psycho di Alfred Hitchcock e dei suoi sequel, venne fornito da Mick Garris nel lungometraggio televisivo Psycho IV, di trent'anni più tardi e con protagonista l'Henry Thomas di E.T. - L'extraterrestre.
Basata molto liberamente sui personaggi creati del romanzo di Robert Bloch da cui tutto ebbe inizio, Bates Motel è una serie televisiva sviluppata da Carlton Cuse e Kerry Ehrin che, a differenza del film di Garris, non vuole fare da prequel al capolavoro che introdusse il mitico omicidio sotto la doccia, bensì intende semplicemente ispirarvisi offrendo un giovanissimo Norman Bates in tempi moderni, incarnato da Freddie Highmore e affiancato dalla madre Norma, con le fattezze di Vera Farmiga.
Serie televisiva di cui Universal provvede a rendere disponibili in home video le prime due stagioni attraverso un cofanetto costituito da sei dischi racchiusi in due custodie amaray, a loro volta inserite in slipcase cartonato.

Il cofanetto dvd

Due stagioni costituite da dieci episodi ciascuna, a cominciare dal momento in cui, sei mesi dopo l'improvvisa morte del marito, Norma e Norman si trasferiscono a White Pine Bay, nell'Oregon, dove, comprato un fatiscente motel per poterlo riaprire, scoprono che il suo precedente proprietario non ha intenzione di farglielo avere così facilmente.
E, tra conoscenza con la compagna di scuola Emma alias Olivia Cooke, affetta da fibrosi cistica e costretta ad andare in giro con una bombola di ossigeno, e l'arrivo di Dylan Massett, ovvero Max Thieriot, primo figlio della donna che non va d'accordo con lei - oltretutto impegnata in una relazione con un vice sceriffo non esente da losche attività - e inizia a lavorare come sorvegliante delle piantagioni di erba della città, non tardano a farsi vive la riemersione di segreti locali e scoperte sconvolgenti.
Quindi, non mancano cadaveri, arresti, una misteriosa ragazza scomparsa e gelosie da parte della donna nei confronti del sesso femminile che avvicina Norman, oltretutto destinato a lasciar emergere progressivamente dettagli relativi al decesso del genitore ed a vedersela con le ambigue intenzioni di una sua insegnante; mentre abbiamo anche personaggi i cui nomi omaggiano mostri sacri del cinema horror del calibro di George A. Romero e John Carpenter e non poca preoccupazione desta la tangenziale in procinto di essere costruita nei pressi del motel.
Senza contare le esperienze sessuali del futuro psicopatico armato di coltello da cucina, la cui follia emerge parallelamente a diverse faccende sempre celate riguardo alla propria famiglia... tutte da scoprire - con tanto di abbondanza di scene eliminate e di una discussione di cinquantaquattro minuti con il cast al Paley Center quali contenuti extra - in attesa dell'uscita su disco della terza stagione.

Bates Motel - Stagione 2 Trasmesse su Rai 2 a partire dal 13 Settembre 2013, le prime due stagioni della serie televisiva Bates Motel approdano in home video sotto il marchio Universal per consentire a chi li ha persi di scoprire i retroscena - ambientati, però, in tempi moderni - legati alla follia omicida di colui che divenne il simbolo del capolavoro hitchcockiano Psycho. Trattasi di un cofanetto costituito da sei dischi racchiusi in due custodie amaray inserite in unico slipcase cartonato, con scene eliminate ed un lungo dibattito con il cast e il team creativo inclusi come extra soltanto a corredo della prima stagione.

6.5