Recensione Doctor Who - Un'avventura nello spazio e nel tempo

Lo speciale scritto da Mark Gatiss con protagonista un ottimo David Bradley nel ruolo di William Hartnell arriva in formato DVD impreziosito da molti contenuti extra che permettono di celebrare il passato e il presente della serie cult britannica.

recensione Doctor Who - Un'avventura nello spazio e nel tempo
Articolo a cura di

E' una delle serie tv più amate di sempre e ha festeggiato i suoi primi cinquanta anni di vita ripercorrendo il proprio storico percorso e al tempo stesso dimostrando di essere in grado di essere ancora uno dei progetti più coinvolgenti, emozionanti e innovativi del piccolo schermo. Doctor Who, infatti, ha saputo rinnovarsi a ogni rigenerazione del Dottore, mantenendo alta la qualità di una storia iniziata negli anni Sessanta.
La BBC, nel novembre 2013, ha mandato in onda uno speciale intitolato Un'avventura nello spazio e nel tempo, scritto da Mark Gatiss, che riporta gli spettatori all'inizio della produzione del serial.

Le origini di una delle serie cult più amate di sempre

Tutto inizia nel 1963, quando Sydney Newman (Brian Cox), un produttore della BBC, riceve il compito di creare un nuovo show e inizia a sviluppare l'idea di una storia sci-fi con protagonista un "dottore"; ad aiutarlo nel suo lavoro ci sarà Verity Lambert (Jessica Raine), che diventa così la più giovane e unica donna produttrice dell'emittente. I due assumono poi il regista Waris Hussein (Sacha Dhawan) per occuparsi di Doctor Who e il ruolo del protagonista viene offerto all'attore William Hartnell (David Bradley) che, dopo un po' di esitazione, accetta il ruolo del Signore del Tempo.
Nonostante i problemi incontrati durante le riprese e al debutto nella programmazione, la storia del Dottore, che viaggia nello spazio e nel tempo a bordo del TARDIS e affronta creature minacciose e dall'aspetto molto particolare come gli iconici Dalek, conquista il pubblico britannico.
Quando la situazione di salute di Hartnell peggiora e l'attore inizia a dimenticare le battute, la produzione decide però di sostituirlo nonostante il profondo legame del protagonista nei confronti del personaggio che ha contribuito a creare.

Un tuffo nel passato della serie e della storia della tv

Il progetto televisivo scritto da Gatiss e diretto con attenzione da Terry McDonough permette di compiere un vero salto nel passato per scoprire come è nato Doctor Who e conoscere le persone che hanno contribuito a dare vita a un mondo e a dei personaggi che hanno saputo guadagnarsi un posto speciale nel cuore di più generazioni.
L'ottima intepretazione di David Bradley impreziosisce una rappresentazione attenta del periodo storico in cui è ambientata, ricreandone l'incertezza, la voglia di sperimentare e anche la confusione sul set, dove avvenivano spesso errori e incertezze destinati a rimanere impressi sulla pellicola. Erano anni in cui le donne iniziavano a farsi finalmente strada nell'industria televisiva cercando di superare gli ostacoli posti sul loro cammino e il successo poteva nascere da un'idea inaspettata e da persone apparentemente destinate a fallire. La nascita di Doctor Who assume in questo modo, nella ricostruzione compiuta da Mark Gatiss, lo stesso valore universale delle avventure del Dottore, diventando un esempio di determinazione, coraggio e creatività.
Il passaggio di consegne di Hartnell, inoltre, è stato costruito quasi alla perfezione per sottolineare ancora una volta l'importanza assunta dalla serie nel corso degli anni, mostrando un passaggio di testimone incredibilmente emozionante che permette a Un'avventura nello spazio e nel tempo di inserirsi alla perfezione nei festeggiamenti per il cinquantesimo anniversario.

Un'edizione in DVD ricca di contenuti speciali

Se lo speciale diretto da McDonough potrà soddisfare chi si sta avvicinando per la prima volta alla serie e i fan più fedeli, i contenuti extra contenuti nel secondo disco inserito nel box proposto da DNC Entertainment faranno gioire i whovian di lunga data, nel caso in cui non avessero già acquistato il cofanetto dedicato al cinquantesimo anniversario di Doctor Who.
Oltre all'interessante dietro le quinte alla produzione, due scene tagliate e i video dedicati a William Hartnell e alcuni dei passaggi più importanti della storia, le ricostruzioni storiche e i titoli di testa della serie, a rendere veramente imperdibile il cofanetto è la presenza nel secondo disco del divertentissimo I circa 5 dottori: reboot, in cui Peter Davison, Colin Baker e Sylvester McCoy cercano in ogni modo di far parte dello speciale per il compleanno della serie, chiedendo anche l'aiuto di John Barrowman e David Tennant e introducendosi di nascosto sul set. Non manca, infine, nemmeno lo spettacolare concerto che si è svolto alla Royal Albert Hall di Londra in occasione dei festeggiamenti per la serie, ricco di suggestione ed emozioni.
I due DVD offrono una qualità audio e video negli standard, seppur non paragonabile all'alta definizione, che comunque permettono una visione soddisfacente dei contenuti proposti, non particolarmente ricchi di effetti speciali o sonori di alto livello.

Doctor Who - Un'avventura nello spazio e nel tempo Il box di Un'avventura nello spazio e nel tempo non dovrebbe mancare sugli scaffali di ogni fan di Doctor Who e, pur non raggiungendo il livello tecnico di un Blu-Ray, i due dischi permettono di apprezzare l'ottimo lavoro compiuto dalla BBC per celebrare il mondo del Dottore e i suoi autori, ben impreziosito da tanti contenuti speciali che spaziano tra passato e presente, mitigando per qualche ora la nostalgia durante il periodo che ci separa dal debutto della nona stagione della serie sugli schermi britannici.

7