Recensione Eli Stone - Stagione 1

Un avvocato, guidato dalle sue allucinazioni, aiuta il mondo come nuovo profeta

recensione Eli Stone - Stagione 1
Articolo a cura di

Eli Stone

“Eli Stone”, serie televisiva statunitense ideata da Greg Berlanti e Marc Guggeneheim, debutta negli USA sul canale ABC il 31 Gennaio 2008. Segue la seconda stagione dal 14 Ottobre 2008, ma la serie viene presto cancellata dal palinsesto il 20 Novembre a causa degli scarsi ascolti riportati. In Italia è il canale satellitare Fox a mandarlo in onda dal 12 Settembre 2008 al 9 Giugno 2009, data di debutto della serie su Italia Uno.
Eli lavora come avvocato presso un importante studio legale di San Francisco, ha una fidanzata stupenda e un’automobile favolosa: è tutto perfetto...fino al giorno in cui scopre di avere un aneurisma al cervello!

Il Nuovo Profeta

Se mentre fai l’amore con la tua fidanzata, senti e vedi George Michael cantare sul tavolo del tuo salotto...bhè c’è qualcosa che probabilmente non va nella tua testa. E’ dopo questo bizzarro episodio che Eli, con la sua fidanzata Taylor, si reca dal fratello Nathan per effettuare dei controlli. La risonanza magnetica rivela un aneurisma al cervello, lo stesso problema che sembra avere ereditato da suo padre. Le probabilità di riuscita di un intervento chirurgico sono molto scarse e questo costringe il giovane a convivere con l’idea di poter morire da un giorno all’altro.
Da questo momento in poi Eli è continuamente vittima di visioni, che lo portano a ritrovarsi in situazioni imbarazzanti ma che tuttavia sembrano avere un senso...quasi fossero un disegno divino.
Le numerose allucinazioni a cui assiste infatti gli suggeriscono le decisioni da prendere sul lavoro: inizia così a rappresentare legalmente le persone più deboli e a difendere le giuste cause. Questa sua nuova condotta spiazza il proprietario dello studio legale, nonché suo futuro suocero Jordan Wethersby, che in seguito alle numerose cause vinte da Eli comincia a perdere i clienti più importanti. Il rapporto fra i due diventa sempre più delicato e complesso quando il giovane avvocato, a causa dell’aneurisma, decide di lasciare la sua fidanzata Taylor.
La prima serie è come se rappresentasse un vero e proprio cammino di fede del ragazzo, che episodio dopo episodio scopre nelle sua vita e in quella della sua famiglia delle incredibili coincidenze, troppo perfette e assurde per essere chiamate tali. Cresce sempre di più in lui la convinzione di essere un profeta, di agire secondo un disegno divino, ma come in ogni percorso di fede che si rispetti non può di certo mancare qualche momento di smarrimento e di incertezza. E’ in occasioni come queste che svolge un ruolo fondamentale la figura del Dr.Chen, uomo di fede che aiuta Eli nelle interpretazioni delle sue allucinazioni e ad immergersi in vecchi ricordi attraverso l’uso dell’agopuntura.

Realizzazione

La prima serie è composta da 13 episodi della durati di 41 minuti ciascuno. Ogni episodio ha il titolo di una canzone di George Michael, personaggio importantissimo nelle visioni di Eli. Le allucinazioni dell’avvocato sono spesso dei veri e propri musical e sicuramente è attraverso di loro che emerge il lato più comico della serie, tuttavia ricco di momenti forti ed emozionanti. Frequentemente assistiamo a flashback attraverso i quali veniamo a conoscenza di importanti informazioni sull’infanzia dell’avvocato. In queste occasioni emerge come tema predominante il rapporto con il padre. Egli, infatti, vittima di allucinazioni a causa di un aneurisma come il figlio, si dà all’alcool per allontanare il problema, comportamento che gli impedisce di essere un buon padre per Eli. Questi, dunque, soltanto in seguito riesce a capire cosa poteva provare veramente il genitore ad essere preso per pazzo, senza essere creduto da nessuno.
Durante gli episodi, il numero dei personaggi secondari va sempre crescendo. Ad essi si aggiungono infatti un po’ alla volta alcuni impiegati dello studio Wethersby come Meggie Dekker, stagista che affiancherà il protagonista in molte delle sue cause, oppure l’onnipresente Patti Dellacroix, segretaria di Eli dal carattere forte e perennemente irritata da una naturale antipatia verso Taylor.
Ogni puntata vede l’avvocato affrontare una causa giudiziaria sempre originale e ben costruita, le strategie legali adottate dal protagonista sono assolutamente geniali, rendendo molto avvincente la visione della serie nei suoi momenti più seri.
Gli episodi si svolgono per lo più tra lo studio legale Wethersby, l’appartamento di Eli e le aule di tribunali, ma attraverso le visioni l’ambiente cambia radicalmente e repentinamente: da un semplice bagno a una spiaggia hawaiana!
La bellezza di questa serie è insita senza dubbio nell’avere la possibilità di osservare la crescita interiore del suo protagonista, che non appena viene a conoscenza del suo problema, affronta e osserva la vita con occhi diversi.

Eli Stone - Stagione Uno Gli amanti del genere legale/giudiziario misto a quello comico, come “Ally McBeal”, devono assolutamente vedere questa serie che puntata dopo puntata diventerà sempre più divertente e avvincente. Nonostante l'interruzione forzata alla fine della seconda stagione, la serie ha comunque una sua conclusione che si dipanerà nel corso degli ultimi 4 episodi.