Recensione How I Met Your Mother - Stagione 1

Cinque amici, amore, lavoro, sesso e tantissime risate!

Articolo a cura di

Suit up!

Da sempre il genere della Comedy ha attinto a piene mani dal fattore “gruppo”: senza contare il sempreverde Friends, massimo esponente del genere, anche molti altri serial spensierati prendono come punto di riferimento una compagnia di amici, ognuno con i propri interessi e le proprie vite.
Ultimamente, nel panorama televisivo americano, si è affacciato un serial molto interessante, intitolato in patria “How I Met Your Mother”, dove va in onda sulla CBS ed è già giunto alla terza stagione. Acclamato da pubblico e critica, HIMYM si è rivelato essere una comedy nuova, fresca e frizzante, anche grazie ad un cast azzeccato e situazioni esilaranti, al limite della normalità.
Tutto ciò, purtroppo, non può essere ribadito per la programmazione riguardante il nostro paese, dove la prima stagione del serial è andata in onda su Italia 1 sotto il nome di “E alla fine arriva mamma!”, ed è stata chiusa prematuramente a causa dei bassi ascolti riscontrati. Certamente non sono stati d’aiuto il pessimo doppiaggio - comunque difficile in una serie del genere, colma di doppi sensi relativi alla lingua madre - e l’infelice scelta dell’orario di messa in onda, il preserale.

Ragazzi, questa è la storia di come ho conosciuto vostra madre...

How I Met Your Mother inizia in modo insolito: ci troviamo nel 2030, a New York ed un uomo, attraverso una voce fuori campo, inizia a raccontare ai propri figli, seduti in salotto, la storia di come ha conosciuto la loro madre.
La scena ci catapulta indietro nel tempo fino ad arrivare ai giorni nostri - 2005, l’anno di messa in onda della prima stagione in USA - dove conosciamo Ted, il protagonista della storia. Ted è un architetto di New York, ha 27 anni, e condivide il proprio appartamento insieme all’amico Marshall. Quest’ultimo è fidanzato da 9 anni con Lily e crede sia giunto il momento di coronare il loro sogno d’amore: propone così alla fidanzata di sposarlo. Questo avvenimento turberà Ted nel profondo: la sua vita, da lui controllata sempre con facilità, rischia di cambiare drasticamente senza l’appoggio del suo migliore amico. Per aiutarlo ad affrontare questa improvvisa mancanza accanto a Ted ci sarà un altro suo grande amico, il latin lover Barney. Ma l’amore aspetta al varco il nostro protagonista, sotto il nome di Robin... Sarà lei la futura madre?

Legen... Wait for it... dary!

Non è un caso se la serie ha riscosso così tanto successo: la realizzazione tecnica si attesta veramente ad alti livelli, e sotto tutti i punti di vista.
Ma iniziamo dalla sceneggiatura: i dialoghi di How I Met Your Mother sono di prima qualità, e reggono il confronto con i colossi del genere; le situazioni che permeano il serial, sono divertenti, spensierate, esilaranti nella maggior parte dei casi. Le location utilizzate nelle scene sono sia interne che esterne, e i produttori non hanno lesinato in quanto a varietà: l’appartamento di Ted e Marshall è una delle più ricorrenti, insieme al pub in cui gli amici si ritrovano praticamente tutte le sere, il McLaren’s. Svariate volte vedremo poi scene ambientate tra le strade di New York, di fronte a locali, palazzi, all’interno dei diversi parchi sparsi in tutta la città. Una particolarità del serial è quella di sfruttare molto il taxi come situazione tipo. Durante la prima stagione ci imbatteremo comunque in una serie infinita di situazioni diverse.
Il cast è amalgamato in modo molto intelligente: vicino a Ted (Josh Radnor), un personaggio tranquillo, pacato, a volte insicuro, si muovono i due amici Marshall (Jason Segel) e Barney (Neil Patrick Harris), il primo ambientalista convinto e innamoratissimo della propria futura moglie, il secondo playboy senza scrupoli, né nei confronti delle proprie numerose compagne, né tantomeno nei confronti del mondo che lo circonda. Da ciò non si deduca però che Barney rappresenti un personaggio negativo: in quanto a caratterizzazione e simpatia è probabilmente il personaggio più amato dagli spettatori della serie, tanto da essere paragonato al mito Fonzie di Happy Days, grazie al suo spiccato savoir-faire e alle fantastiche espressioni che utilizza in determinate occasioni - celebri “Suit Up!” e “Legendary!”, le adorerete.
I personaggi femminili, Lily (Alyson Hannigan, già vista in American Pie) e Robin (Cobie Smulders), sono convincenti e le due attrici riescono a stare al passo delle splendide interpretazioni sfoderate dai tre personaggi maschili, grazie soprattutto ad una caratterizzazione vincente. Lily è sì la fidanzata di Marshall da tempo immemore, ma allo stesso tempo si rivela essere un personaggio carismatico capace di regalare più di un sorriso allo spettatore, dati i suoi modi di fare alquanto bizzarri. Infine la canadese Robin, giornalista del Metro News One, più di una volta stupisce grazie ai suoi “botta e risposta” con il navigato amico Barney, da cui scaturiranno alcune delle scene migliori della sit-com.
La prima stagione risulta essere composta da episodi gradevoli, alcuni più, alcuni meno. Espone in modo esauriente il carattere di ciascun personaggio e ne sviluppa al meglio le storie, amalgamando comicità a sentimento. In definitiva, una gradita sorpresa nel panorama delle sit-com, che negli ultimi anni hanno subito una pericolosa impennata verso il basso in termini di qualità, risultando per la maggior parte poco profonde e prive di spessore.

How I Met Your Mother - Stagione 1 How I Met Your Mother si discosta dalla situation comedy tipo, mantenendo comunque alcuni tratti propri delle stesse (medesime location ripetute frequentemente e inquadrature fisse) e si avvicina maggiormente alle comedy vere e proprie, quali Friends o Scrubs, dove viene posta maggior enfasi sulle storie dei singoli personaggi rispetto al contesto generale. Tocchi di classe a non finire pongono un buon punto di partenza per una serie che negli USA ha avuto un successo notevole - spesso è stata oggetto del cosiddetto marketing virtuale, con siti specificatamente basati sulla serie tv, sintomo di un consistente seguito di pubblico - ma che purtroppo non ha avuto un egual successo in Italia, a causa di un adattamento troppo poco ispirato e un doppiaggio ridicolo che non mette in evidenza le reali qualità degli attori. Godetevela - possibilmente - in lingua originale.

Altri contenuti per How I Met Your Mother - Stagione 1