Recensione The Secret

James Nesbitt e Genevieve O'Reilly interpretano Colin Howell e Hazel Stewart, coppia di amanti - assassini nell'Irlanda del Nord, nella miniserie televisiva in quattro episodi The Secret.

recensione The Secret
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Colin Howell è un devoto cristiano, fedele padre di famiglia e membro fisso dei raduni religiosi della sua parrocchia; anche Hazel Stewart, partecipante a questi convegni in cui si discute sui passaggi della Bibbia, può dirsi una donna integerrima nonché madre di due figli ancora piccoli. Tutto cambia però quando tra i due nasce un'improvvisa e travolgente passione, che li porta a tradire continuamente i rispettivi compagni giorno dopo giorno, in una sorta di rapporto ossessivo e maniacale che va contro ai precetti da loro predicati. Quando la loro relazione viene scoperta, i due amanti vengono inizialmente perdonati dai loro partner, ma la passione che è nata tra di loro si rinfocola in breve tempo: per evitare di divorziare ed infrangere così il sacro vincolo del matrimonio di fronte agli occhi della loro comunità, la coppia di fedifraghi decide di protegettare l'omicidio dei coniugi, facendolo passare per un doppio suicidio.

Il giorno del giudizio

Tratto dal libro-reportage Let This Be Our Secret del pluripremiato giornalista inglese Deric Henderson, narrante la storia realmente accaduta con protagonisti i veri Colin Howell e Hazel Stewart, The Secret è una miniserie in quattro episodi di produzione irlandese che oscilla nelle sue tre ore totali di visione tra i canoni del dramma emotivo con vaghi istinti (soprattutto nella seconda puntata) che guardano a stilemi tipici del thriller televisivo. L'operazione ripercorre esattamente vent'anni (dal 1991 al 2011) nella vita di questi spietati assassini, folli amanti cui la passione ha condotto a macchiarsi di un crimine orrendo: dalla nascita della torbida relazione sino alle fasi processuali che hanno portato alla condanna degli imputati, il regista Nick Murphy, già autore per il grande schermo degli interessanti 1921 - Il mistero di Rookford (2011) e Blood (2012), riesce a mantenere sempre una tensione palpabile, sfruttando al meglio il perverso e diabolico fascino della vicenda.
Immerso in un contesto provinciale, nel quale tutti conoscono tutti ed è difficile mantenere un segreto, il racconto vive di contrasti nella subdola ipocrisia che aleggia nelle menti dei due traditori, sicuri di alleviare le sofferenze dei rispettivi compagni (pronti, nonostante tutto, a perdonare inizialmente la pur prolungata scappatella) concedendo loro una morte indolore; ipocrisia che si rispecchia anche nell'onnipresente sfondo religioso dove Colin e Hazel, pur di alleggerire i loro rimorsi e diminuire i peccati dinanzi agli occhi di Dio, cercano di compiere con scarso successo opere caritatevoli.
A funzionare però sono soprattutto i primi due episodi, con l'elaborazione e la messa in atto del losco piano criminoso, mentre la restante metà pur non priva di spunti interessanti nei tormenti emotivi che riemergono ad anni di distanza, risulta eccessivamente prolissa. A dare però una forza costante al tutto sono senza ombra di dubbio le interpretazioni di James Nesbitt (vera e propria star del cinema irlandese) e Genevieve O'Reilly, capaci di tratteggiare personalità ricche di sfumature, in grado di spaventare e commuovere al contempo in questa moderna versione di Delitto e castigo legata al rapporto di coppia.

The Secret Difficile entrare in comunione empatica con due figure così subdole che, accecate dalla passione, non hanno esitato a commettere il più atroce dei crimini, ma le interpretazioni di James Nesbitt e Genevieve O'Reilly lasciano comunque il segno nelle tre ore di visione. Ispirato alla reale vicenda della coppia di amanti assassini Howell - Stewart, The Secret procede per gradi in un arco narrativo di vent'anni indagando con acume nei risvolti emotivi di una relazione folle e deviata, legata suo malgrado agli insegnamenti biblici che diventano parte imperante della narrazione, in un drammatico gioco di ipocrisie e segreti che, se non di quella divina, ha subito almeno il giudizio della legge terrena.