Weekend Nostalgia: 10 momenti leggendari di How I Met Your Mother

Per nove anni abbiamo seguito le avventure di Ted e co. in attesa del fatidico incontro con "la madre": ecco dieci momenti "leggendari" della serie.

rubrica Weekend Nostalgia: 10 momenti leggendari di How I Met Your Mother
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

New York, 2030. Ted Mosby (Josh Radnor) fa sedere i due figli sul divano e dice loro che gli racconterà una storia incredibile: la storia di come ha conosciuto la loro madre. Inizia così How I Met Your Mother, una delle sit-com più popolari degli anni 2000 e trasmessa dalla CBS per nove stagioni, dal 2005 al 2014. La serie, creata da Craig Thomas e Carter Bays, ruota attorno alle vicende di Ted, architetto ventisettenne, e dei suoi amici: Marshall (Jason Segel), Lily (Alyson Hannigan), Barney (Neil Patrick Harris) e Robin (Cobie Smulders). Gioie e successi, drammi e lutti; vediamo i cinque amici alle prese con gli alti e bassi della vita e li seguiamo nella loro evoluzione caratteriale. Li troviamo puntualmente al pub MacLaren's, l'equivalente del Central Perk di Friends (di cui abbiamo parlato in un altro Weekend Nostalgia). Il racconto di come Ted ha incontrato la madre dei suoi futuri figli è in realtà un pretesto per raccontare tutti i fatti che hanno portato al loro effettivo incontro, un viaggio in cui non è importante solo la destinazione ma anche il percorso fatto per raggiungerla. Non è un caso che l'incontro tra Ted e Tracy avvenga solamente nell'ultimo episodio della serie: nel corso delle nove stagioni che la compongono, è lo stesso Ted a sottolineare più volte come questo o quell'evento, apparentemente insignificanti, siano stati in realtà dei tasselli fondamentali per permettergli poi di incontrare - e innamorarsi di - Tracy. Il finale della serie non è un finale favoleggiante alla "e vissero tutti felici e contenti": è più amaro e realista, e mette di fronte alle ingiustizie della vita. È stato in effetti un finale molto contestato per alcune scelte narrative degli autori, ma non è di questo che parleremo oggi. How I Met Your Mother insegna che è bene concentrarsi sul viaggio prima che sul suo finale, e abbiamo deciso di farlo selezionando dieci momenti leggendari disseminati tra le (tantissime) scene topiche della serie.


IL CORNO BLU FRANCESE

Non possiamo non iniziare con il primo momento leggendario di tutta la serie: Ted che si precipita all'interno del ristorante dove è andato con Robin al loro primo appuntamento e ruba il corno blu francese per lei, che aveva detto di volerlo appendere nel suo appartamento. Quel corno blu diventa il simbolo della loro relazione e ricomparirà nella scena finale dell'ultimo episodio, tanto contestata e criticata da una buona fetta di pubblico.

LET'S GO TO THE MALL

Nel nono episodio della seconda stagione ("Slap Bet"), la gang scopre che Robin ha paura dei centri commerciali. Tra un'ipotesi improbabile e l'altra, in mezzo ai classici equivoci alla HIMYM la verità viene a galla: durante la sua giovinezza, Robin è stata una pop star canadese. I cinque amici si ritrovano tutti nell'appartamento di Ted e Marshall per vedere il video del successo musicale che ha consacrato l'ingresso di Robin Scherbatsky nell'olimpo della musica pop canadese con il nome d'arte Robin Sparkles: "Let's Go to the Mall", il cui successo fu tale da costringere Robin a esibirsi dal vivo in buona parte dei centri commerciali del Paese. Il video, benché girato negli anni '90, è in pieno stile anni '80 ("The '80s didn't come to Canada till like '93"). Esilarante e inaspettato, il passato di Robin tornerà altre volte nel corso della serie, segnando anche la prima volta insieme di Barney e Robin nella terza stagione (3x16, "Sandcastles in the Sand"). Una piccola curiosità per far comprendere l'enorme popolarità della serie: "Let's Go to the Mall" è stata inserita nella terza edizione del videogioco Just Dance per Nintendo Wii.

GLI SCHIAFFI

L'episodio "Slap Bet" non è leggendario solo per il video di Let's Go to the Mall, ma anche per la scommessa tra Marshall e Barney entrata nella storia dello show. La slap bet ("Schiaffommessa" in italiano) è una scommessa il cui vincitore può tirare uno schiaffo allo sconfitto. Marshall e Barney scommettono sul misterioso passato di Robin: secondo Marshall, Robin detesta i centri commerciali perché si è sposata in uno di questi, mentre Barney è convinto che abbia girato dei film porno. L'inizio del video di Let's Go to the Mall è effettivamente parecchio equivoco, con una Robin vestita da scolaretta che chiede al professore come può farsi perdonare. Barney si convince così di aver vinto, e assesta uno schiaffo a Marshall. Il resto del video rivela un'altra verità e Lily, giudice della Schiaffommessa, concede a Barney l'opportunità di scegliere se ricevere immediatamente dieci schiaffi oppure riceverne solo cinque, dilazionati nel tempo e dati senza preavviso. Lui sceglie la seconda opzione, e gli schiaffi di Marshall per Barney torneranno più volte nel corso della stagione, tanto da trasformare la festa del Ringraziamento (Thanksgiving) in quella dello Schiaffeggiamento (Slapsgiving). Il primo, memorabile schiaffo segna l'inizio di una ricorrenza leggendaria.

IL MATRIMONIO DI LILY E MARSHALL

Lily e Marshall sono la coppia perfetta: insieme dai tempi del college, mai stanchi l'uno dell'altra, sempre pronti a condividere qualunque cosa in una maniera che arriva ai limiti dell'ossessivo (e dell'antigienico, visto che rivelano di usare addirittura lo stesso spazzolino). Sono tanti i momenti importanti, esilaranti e indimenticabili che li vedono protagonisti. Uno dei più emblematici è sicuramente il loro disastroso matrimonio, costellato di imprevisti che portano all'esaurimento entrambi gli sposi. E infatti si sposano in segreto prima della cerimonia vera e propria, improvvisando un matrimonio con gli amici di sempre. È proprio Barney a officiare quella piccola ma toccante cerimonia - e, se arriva a piangere perfino lui, perché noi dovremmo trattenere la commozione?

TED VS MISSY THE GOAT

Una delle peculiarità di HIMYM è la presenza di continui flashback e flashforward che approfondiscono episodi precedenti o ancora anticipano eventi anche importanti per la trama della serie (ad esempio, scopriamo con quasi due stagioni di anticipo che Barney e Robin si sposeranno e che Ted incontrerà la madre dei suoi figli proprio in occasione del matrimonio). L'incontro tra Ted e la capra Missy, salvata dal macello da Lily, viene accennato già nella terza stagione (3x17, "The Goat"), ma i dettagli di quanto successo vengono rimandati dalla stessa voce narrante di Ted, che ammette di essersi confuso tra le feste del suo trentesimo e trentunesimo compleanno. La scena tra Ted e la capra arriva così più di un anno dopo, nell'ultimo episodio della quarta stagione (4x24, "The Leap"), dove finalmente assistiamo a una vera e propria scazzottata tra i due, con "Murder Train" dei Foreskins (i Prepuzio, la band dell'amore giovanile di Robin) in sottofondo. Una scena che dimostra che, al di là del semplice umorismo, anche i tempi della narrazione e una ben studiata regia sono elementi che hanno reso HIMYM una punta di diamante nel panorama delle sit-com degli ultimi anni.

NOTHING SUITS ME LIKE A SUIT

Neil Patrick Harris è, tra le altre cose, un attore di Broadway che ha recitato in numerosi musical. Gli autori della serie non potevano quindi non approfittare del suo talento. In occasione del centesimo episodio della serie (5x12, "Girls Versus Suits"), una delle tante fiamme di Barney gli dà un ultimatum, chiedendogli di scegliere tra lei e i suoi tanto amati completi ("Suit up!", del resto, è uno dei tormentoni del personaggio). Barney quindi immagina di dare il benservito alla ragazza per poi uscire in strada e cantare il suo amore per i completi, dando luogo a una vera e propria esibizione da musical, con tanto di ballerini, coro e intervento canoro da parte del resto della gang - tutti rigorosamente con addosso un elegante completo. Indimenticabile.

I SOSIA

Robin lesbica, Marshall baffuto, Lily spogliarellista, Ted lottatore di wrestling messicano e infine Barney ginecologo barbuto: tra i momenti leggendari non possiamo non citare le apparizioni dei sosia dei cinque protagonisti. Alcuni doppelgänger hanno fatto solo brevi comparsate, come la versione lesbica di Robin, altri invece sono stati trama portante di interi episodi, come Lily versione stripper in "Double Date" (5x02). Ogni sosia riesce a sorprendere il pubblico indipendentemente dal numero di scene in cui appare, ma quello che crea più equivoci è certamente il Barney ginecologo esperto di fertilità: memorabile la scena in cui Marshall cerca di strappargli la barba dal volto.

"THE ROBIN"

Barney e Robin si rincorrono per buona parte della serie: si mettono insieme e si lasciano per poi scoprirsi di nuovo innamorati quando l'altra persona è ormai impegnata. Tra evidente chimica e tempismo mancato arriviamo all'ottava stagione, quando Barney finalmente sorprende Robin con una proposta di matrimonio orchestrata nei minimi dettagli (con psicologia inversa, telecamere nascoste e la complicità di personaggi inaspettati come Patrice, la collega che Robin detesta tanto). La proposta compone l'ultima pagina del Playbook, il libro con tutte le tecniche di abbordaggio brevettate da Barney nel corso degli anni. Un Playbook che non gli serve più e che lui ha finalmente deciso di bruciare per Robin, dimostrando una rinnovata maturità e coronando così un'evoluzione caratteriale di tutto rispetto. È un momento fondamentale non solo per Barney e Robin ma per l'intera serie e per Ted, perché sappiamo che incontrerà "la madre" proprio in occasione del matrimonio.

P.L.E.A.S.E.

Il ruolo di Barney alla Goliath National Bank resta avvolto nel mistero fino all'ultima serie. Per tutte le otto stagioni precedenti, infatti, alle domande della gang sul suo lavoro, Barney risponde sempre con un "please", senza mai sbottonarsi ulteriormente. La verità viene a galla solo nella 9x15 ("Unpause"), in cui un ubriachissimo Barney viene interrogato da Ted e Robin. Qui finalmente scopriamo che please era in realtà un acronimo (Provide Legal Exculpation And Sign Everything) e che essenzialmente Barney si occupa di tutti gli affari loschi dell'azienda. Ma non è finita qui: il suo capo è lo stesso uomo d'affari che anni prima gli aveva soffiato la ragazza quando Barney era ancora un hippy naif. Scopriamo anche che Barney è in combutta con i federali e, due mesi dopo il matrimonio, il suo capo verrà finalmente arrestato. Una vendetta a dir poco leggendaria.

TED INCONTRA TRACY

"Se c'è la chimica, hai bisogno solo di un'altra cosa: il tempismo." La frase che rivolge Robin a Ted all'inizio della settima stagione è un po' il mantra su cui si fonda tutta la serie: HIMYM ruota attorno al tempismo, all'importanza non tanto di incontrare la persona giusta quanto di incontrarla al momento giusto. E per Ted il momento giusto si è fatto attendere parecchio: ci sono voluti nove anni, altrettante stagioni e 208 episodi perché finalmente incontrasse Tracy (Cristin Milioti), l'amore della sua vita nonché la madre dei suoi figli. L'incontro tanto atteso e sospirato avviene sotto un ombrello giallo, quello stesso ombrello che, apparso in numerosi episodi nel corso delle varie stagioni, era stato sia di Ted che della Madre. Originariamente di quest'ultima, Ted lo trova dopo una festa di San Patrizio a cui aveva casualmente partecipato anche Tracy, dimenticandolo lì. Finisce poi col lasciarlo a casa della coinquilina della sua futura moglie e legittima proprietaria. E quell'ombrello giallo diventa il pretesto per una presentazione in cui entrambi si rendono conto di tutti quegli incontri mancati e quelle coincidenze che li hanno condotti lì, su quella banchina della stazione. È l'inizio di una - drammaticamente troppo breve - storia d'amore e la fine di un racconto lungo nove anni, segnato dalle iniziali incise sul manico di un ombrello giallo: T.M. come Ted Mosby, come Tracy McConnell ma anche come The Mother.