Speciale Alex & Co.

Il cast della nuova serie Disney che fa impazzire i teenager, e presto sugli schermi internazionali, è arrivato al Festival di Giffoni per parlare di amicizia e rivelare qualche curiosità sulla lavorazione degli episodi

speciale Alex & Co.
Articolo a cura di
Alessandra De Tommasi Alessandra De Tommasi ha avuto il colpo di fulmine per la scrittura quando ha ricevuto in regalo una macchina da scrivere gialla giocattolo, ma funzionante, alla tenera età di 4 anni. L'argomento preferito? I telefilm, a cui ha dedicato (oltre a svariate notti insonni) la tesi di laurea e il saggio per diventare giornalista professionista. In due parole: serial addicted! Se volete, potete seguirla su Twitter!

Un'ondata di energia firmata Alex & Co. parte da Disney Channel e arriva al 45° Giffoni Film Festival: Leonardo Cecchi (Alex), Federico Russo (Sam) e Debora Villa (Nina) raccontano le emozioni e i dietro le quinte dell'amatissima serie teen alla vigilia dell'arrivo all'estero (in Europa si parte con Spagna, Francia, Portogallo e Germania). Niente spoiler, però, sulla seconda stagione, in arrivo alle 19.45 del 27 settembre e poi con un doppio appuntamento dalle 19.20 a partire dal 4 ottobre ogni domenica. Una cosa è certa: sarà all'insegna del "più". Un maggior numero di canzoni, nuovi personaggi in arrivo, tante lovestory all'orizzonte e persino qualche turbolenza nelle amicizie. I colpi di scena sono dietro l'angolo per il liceo più imprevedibile della tv.
Alla kermesse campana il trio è scatenato e imprevedibile. Quando viene proiettato a sorpresa il video del primo provino di Leonardo, un po' impacciato nella sala da pranzo di casa sua, davanti ad una parete bianca con un termosifone dalla sala si lancia un boato. Per il protagonista della serie Disney, infatti, si tratta del grande debutto nella recitazione, ottenuto al primo colpo, mentre per Federico Russo, volto noto agli appassionati de Cesaroni, si tratta di una gradita conferma.

I primi passi nel mondo dello spettacolo

Cosa si prova ad essere accolti come rockstar?
Leonardo Cecchi: Se penso che due mesi fa non ero nessuno ancora non ci credo. Federico, invece, è famoso da tempo...
Federico Russo: Comunque io 800 persone in una sala che urlano per me non le ho mai viste, dovremmo tornare a Giffoni più spesso. Tanto successo della serie è davvero inaspettato.
Debora Villa: Federico ha un curriculum più lungo di Meryl Streep. Io, invece, ho iniziato con le feste di compleanno, tra gli artisti di strada e come animatore. Tornavo a casa con venti mila lire in tasta e una fetta di torta di compleanno ed ero felicissima.
Com'è stato il vostro debutto, invece?
Federico: Io ho iniziato a 5 anni, per me era semplicemente un gioco. A 11 invece è diventata una passione che continua tuttora.
Leonardo: Il primo provino, ripreso dal cellulare, è stato imbarazzante, ero rigido, non sapevo come presentarmi né cosa dire, ma è andato bene. Ho ottenuto subito il lavoro ed è strabiliante.

La partecipazione ad Alex & Co. e progetti futuri

Ricordate come vi siete incontrati?
Federico: Ci siamo conosciuti al provino e da allora facciamo squadra.
Leonardo Cecchi: Che ridere, ancora me lo ricordo. Non capivo l'accento romano di Federico e quando si è presentato mi ha chiesto: "Come butta?". E io: "Cosa?". (Ride)
Chi vi ha dato la notizia di aver ottenuto la parte?
Leonardo: Mio padre mi ha buttato giù dal letto. Beh, veramente erano le 11 del mattino ma comunque mi ha svegliato per dirmi che avevo ottenuto la parte di Alex. Per due settimane non ci ho creduto...
Federico: A me l'ha detto mamma. E mia sorella piccola, tutta entusiasta, ha detto subito: "Ma davvero vai a fare Violetta?". (Ride)
Com'è possibile che foste già amici ai provini?
Federico: Amici non ancora, sembrava di essere agli Hunger Games, con altri 20 ragazzi per la tua stessa parte...
Meglio essere voi stessi o il personaggio?
Federico: Non mi ci vedo proprio con i capelli a scodella e gli occhiali, preferisco Federico a Sam.
Leonardo: Alex e io abbiamo comunque tanto da imparare e ci sono difetti come in tutti, ma sono d'accordo con Federico! Comunque Alex io lo adoro perché siamo tutti e due svegli, positivi e allegri anche se lui si sveglia attivo e pimpante mentre io sembro più uno zombie che si trascina già dal letto con molta fatica.
un sogno nel cassetto?
Debora: Finora mi hanno sempre affidato le parti da bruttina o stupidina, mi son sempre chiesta invece come sarebbe stato interpretare un super cattivo!
Federico: Per me sarebbe un sogno riuscire a recitare al cinema.
Leonardo: Io vorrei recitare negli Stati Uniti: sarebbe pazzesco!