American Horror Story - Stagione 6: le più belle teorie sul tema

Il tema di American Horror Story 6 rimane un mistero, ma gli appassionati ne hanno ipotizzati alcuni che potrebbero essere meglio dell'originale.

speciale American Horror Story - Stagione 6: le più belle teorie sul tema
Articolo a cura di
Serena Catalano Serena Catalano Figura mitologica metà umana e metà pellicola, ha sfidato e battuto record mondiali di film visti, anche se il successo non l'ha minimamente rallentata. Divora cortometraggi, mediometraggi, lungometraggi, film sperimentali, documentari, cartoni animati: è arrivata addirittura fino alla fine della proiezione di E La Chiamano Estate. Sogni nel cassetto? Una chiacchierata con Marion Cotillard ed un posto nei Tenenbaum.

Andrà in onda il 14 settembre la sesta stagione di American Horror Story, ma per la prima volta nella storia della serie gli spettatori non hanno idea di ciò a cui andranno incontro: Ryan Murphy non ha infatti rivelato il tema della serie, che essendo antologica cambia ambientazione ogni anno girando intorno alla sua caratterizzazione principale (l'horror, appunto). Il primo anno ci siamo immersi in una casa di fantasmi, il secondo in un manicomio, il terzo in una congrega di streghe, il quarto in un Freakshow, mentre l'anno scorso abbiamo fatto il check-in in un hotel degli orrori. Tutti aspettavano a marzo, come sempre, la rivelazione del tema della sesta stagione, ma quest'ultimo ha continuato a ritardare fino a non arrivare mai, come nelle intenzioni del suo creatore. Moltissimi i teaser già usciti, idem per i poster, ma lo stesso Ryan Murphy ha dichiarato che non tutti riguardano il tema e che, tra quelli rilasciati, solo uno è quello vero. Insomma, il mistero si infittisce e i fan giocano su questo nuovo modo di affrontare l'attesa, tirando fuori possibili idee e nuovi scenari: abbiamo raccolto i più belli, quelli che sembrano addirittura meglio delle stagioni passate, nella speranza che Ryan Murphy abbia preso spunto da una di queste per questa misteriosa stagione.


Slender Man

Quando uscì la teoria secondo cui il tema della sesta stagione sarebbe stato la leggenda di Slender Man, tutti i fan di American Horror Story ci hanno creduto immediatamente. Si tratta infatti di una leggenda che riguarda l'internet, e che racconta di un misterioso uomo dalle braccia lunghissime che rapisce i bambini. Numerose le testimonianze della sua esistenza, impossibile dire se siano solo frutto della fantasia e dell'invenzione dei pirati informatici, ma gli elementi per una grandiosa stagione di American Horror Story ci sono tutti: mistero, terrore e i bambini come protagonisti (l'unica cosa che Ryan Murphy ha rivelato di questa prossima stagione). La convinzione fu tale che perfino gli stessi produttori di casa FX vennero scomodati, e fu necessario un comunicato ufficiale per convincere i fan che non era Slender Man il tema della sesta stagione - anche se in molti sono convinti che potrebbe essere parte di un depistaggio.

Parco divertimenti

In American Horror Story: Hotel la contessa Lady Gaga rapisce uno dei bambini, il figlio del detective Lowe, proprio in un parco divertimenti: nonostante sia simile al Freakshow della stagione quattro questo piccolo particolare ha convinto i fan che un parco divertimenti per bambini potesse essere la chiave del misterioso tema della prossima stagione. Tutte le stagioni infatti sono collegate fra loro, come abbiamo imparato con il tempo, da un particolare evento o da un personaggio (e Lady Gaga sta avendo un ruolo sempre più centrale all'interno della serie, di fatto a sostituzione della mitica Jessica Lange). La teoria ha superato quella di Slender Man per popolarità solo recentemente, ma ha presto lasciato il posto alla più recente, quella che ha convinto tutti gli appassionati dopo l'uscita dei trailer.

Fattoria

Nonostante i teaser e i poster siano chiaramente fuorvianti, come ha dichiarato lo stesso Ryan Murphy, sono in molti ad essere convinti che in ognuno di essi si celi un piccolo indizio: per questo il tema della fattoria è diventato quello al momento più accreditato per American Horror Story, complice quel punto interrogativo ormai simbolico di ogni materiale promozionale che, a detta di alcuni, potrebbe rappresentare proprio una falce - emblematica del lavoro nei campi. A supportare questa teoria, le dichiarazioni di Ryan Murphy che a febbraio aveva rivelato che la stagione avrebbe avuto due linee temporali diverse, e che quindi sarebbe stata ambientata per metà in un tempo passato. Si tornerà alle case coloniali? Scopriremo gli antenati di qualche protagonista? Non ci resta che aspettare il 14 settembre per scoprirlo, e intanto continuare ad immaginare possibili soluzioni alternative: in fondo parte del divertimento è proprio nell'attesa.