Speciale Devious Maids - Stagione 3

Nella sede di Comedy Central a Milano è stata trasmessa, in anteprima, la prima puntata della terza stagione di Devious Maids doppiata in italiano: i panni sporchi a Beverly Hills aumentano, ma a lavarli sono sempre le nostre cameriere

speciale Devious Maids - Stagione 3
Articolo a cura di

Marc Cherry, già creatore di Desperate Housewives, torna sul piccolo schermo con il suo nuovo racconto dietro le quinte delle case dei vip, sulla vita che si sviluppa e si radica tra scale a chiocciola e i tavolini in cristallo, tra margarita e scandali sessuali. Devious Maids, confermato nel frattempo anche per una quarta stagione, negli Stati Uniti ha visto terminare la terza da pochi giorni, ma in Italia comincerà soltanto stasera. Gli appuntamenti su Comedy Central saranno tredici, con l'ultimo che verrà quasi sicuramente rimandato all'inizio del 2016, perché da palinsesto pronto a cadere tra Natale e Capodanno, non un momento propizio per stare davanti alla tv per la conclusione di una serie. Nella giornata di ieri, nella suggestiva location a ridosso del Duomo di Milano, dove ha sede l'headquarter del canale televisivo, in presenza di alcuni dei volti più noti di Comedy Central, tra cui Jessica Polsky, ex Camera Café, e Melita Toniolo, abbiamo avuto l'occasione di vedere la prima puntata che, senza spoiler, si è dimostrata all'altezza del filone narrativo lanciato al termine della terza stagione, chiudendo il cliffhanger che aveva lasciato tutti col fiato sospeso.

Una storia a sfumature sociali

A presentare il lancio ovviamente c'era Alessandro Grieco, direttore di Comedy Central, che ha speso qualche parola sull'imminente serie spiegando anche la naturalezza del possibile rinvio della tredicesima puntata. Devious Maids, come sottolinea lo stesso Grieco, ha riscosso un grande successo in America, mettendo sotto i riflettori alcuni degli aspetti culturali che più risaltano all'occhio, ossia la rincorsa da parte delle sudamericane a un lavoro da cameriera, per sbarcare il lunario, come si è soliti dire, non senza inficiare quella che è la naturale vita quotidiana dei propri datori di lavoro. In ogni caso, però, le nostre quattro protagoniste - Marisol, Rosie, Zoila e Carmen - riescono a distinguersi, perseguendo una classe che non è propria dello stereotipo delle cameriere, spesso bistrattate dalle signore snob dei quartieri alti di Beverly Hills, che di quartieri bassi, d'altronde, non ha memoria.

Nessun intreccio amoroso, nessuna tresca, nessun adulterio con le proprie dipendenti, tutte di bell'aspetto, ma che riescono a scindere il lavoro dalla vita quotidiana: d'altronde il loro maneggiare spolverini e simili è soltanto figlio della necessità di guadagnare qualcosa, chi per un motivo chi per un altro, arrivando magari a ottenere altre strade. È d'altronde quello che succede a Marisol, che riesce a ottenere il successo grazie al suo libro e alla sua nuova occupazione, arrivando però a tralasciare alcuni degli aspetti focali della sua vita, che siano le amiche, che siano i valori reali dell'esistenza umana. Se quindi c'è spazio per la comicità, per qualche risata spontanea, è palese che Cherry abbia voluto lasciare uno spiraglio anche alla morale, all'insegnamento che fa da chiusura al primo episodio e, supponiamo, anche agli altri.

Tredici episodi che soddisferanno il pubblico della serie

Di rimando, però, Devious Maids rimane comunque un prodotto per un target ben preciso: non pensiate di poter essere il pubblico cui è indirizzata la serie se solitamente vi accompagnate nel tempo libero con serie thriller come Gotham o Fargo, o con sit-com in stile The Big Bang Theory o Modern Family:

questa è un serial che, per quanto voglia inserire al suo interno numerosi elementi e farsi ricoprire di altrettante etichettature di genere, è ben indirizzato verso un pubblico femminile, che al meglio può comprendere le dinamiche dell'amicizia tra donne e che può anche godere, in questa terza stagione maggiormente, di alcune presenze maschili di grande fascino, grazie anche alla conferma soprattutto di Gilles Marini, alle quote rosa noto per il suo ruolo in Sex and the City. Accanto al modello francese ci saranno anche Christian de la Fuente e l'attore Nathan Owens, che ha affiancato Rihanna e Nicki Minaj nei videoclip di California King Bed e Va Va Voom.

Devious Maids sarà in onda da stasera 6 ottobre alle ore 22 su Comedy Central (canale 124 di Sky), tutti i martedì per un episodio a settimana, per un totale di 13 settimane.