Speciale Game of Thrones - Stagione 1

L'inverno sta arrivando. La casa degli Stark dovrà cominciare la sua lotta nel crudele "gioco dei troni"

Articolo a cura di
Luigi Luigi "Genocide" Cristiano lavora nel mondo dell'editoria online da oltre 10 anni. Appassionato di serial, fumetti, manga e videogiochi, si è laureato in ingegneria col solo scopo di costruire un'armatura come quella di Iron Man per conquistare il mondo. Se ne volete una anche voi contattatelo su Facebook

Dall'ormai lontano 2005 i fan di George R. Martin sono in attesa del quinto libro della saga de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco(A song of Ice and Fire). Seguono e pedinano il pigro scrittore portandosi oltre i limiti dello stalking, augurandosi di vederlo a lavoro sulla saga invece che a “perder tempo” in giro tra conferenze ed altro. Alla tipica impazienza da fan, si aggiunge anche una sorta di apprensione “naturale” visto che Martin ha più di 60 anni, evidenti problemi di peso e mancano ben 3 libri alla conclusione. Nel caso in cui mantenesse questa ridicola media(un libro ogni 6 anni), vedremo la conclusione di tutto tra dodici anni, quando lui avrà 75 anni e noi saremo più vecchi...molto più vecchi.
Un raggio di luce ha però penetrato la tempesta di tristezza che ci tormenta da anni. Da molto ormai si parlava di un film sulle Cronache, poi arrivò la notizia ufficiale: la HBO avrebbe prodotto e trasmesso un serial dedicato alla saga. Dopo i primi attimi di paura, i fan poterono tirare un sospiro di sollievo. La HBO non è di certo un canale che si faccia scrupoli a mostrare sangue, sesso e violenza(mai eccessivi nei libri, ma comunque presenti), inoltre la scelta di un cast di prim'ordine e la presenza diretta di Martin sul set(non solo come spettatore) hanno fatto il resto, riuscendo a distrarre i fan dall'attesa del libro...e portandoli ad attendere invece l'uscita del serial. Ma almeno per quest'ultimo c'è una data di uscita sicura: 17 Aprile 2011!

A Song Of Ice And Fire

Ma di cosa parla questa fortunatissima e seguitissima saga? E' stata definita da Benioff, produttore delle serie tv: “The Sopranos in Middle-Earth” (i Soprano nella Terra di Mezzo), frase che riassume abbastanza fedelmente parte del fulcro della saga. Non è una saga prettamente fantasy come il Signore Degli Anelli, ma la magia è presente, seppur in piccola parte. E' un mondo medievale in cui ormai la magia, i draghi ed i mostri fanno parte del passato(apparentemente). Gli ultimi scampoli di magia(malvagia) sono segregati a nord, oltre la Barriera, una struttura di ghiaccio enorme, atta a proteggere le terre degli esseri umani. Ormai però in pochi credono all'esistenza di creature pericolose e sempre meno persone decidono di dedicare la loro esistenza a proteggere e difendere la Barriera, l'ultimo baluardo. E quando le invasioni esterne non sono più un problema, come possono passare il tempo persone abituate a fare solo la guerra? Assassinii, intrighi e battaglie per il potere. Guerre combattute soprattutto con l'inganno e giochi di potere, ecco il perchè del nome Game of Thrones, il “Gioco dei troni”.
A partecipare a questo “gioco” ci saranno diverse personaggi, ma principalmente conosceremo due famiglie, gli Stark ed i Lannister. I primi sono fieri e leali guerrieri del nord, i secondi, grazie al matrimonio di Cersei Lannister con il re Robert Baratheon, sono una delle famiglie più potenti del regno, in gran parte subdoli istigatori dediti solo ai loro interessi. Eddard “Ned” Stark, lord del nord, verrà chiamato dall'amico e re, Robert, per divenire “The Hand Of King”(Primo cavaliere del Re nella versione italiana), il primo consigliere del sovrano. Questo porterà la famiglia Stark(di cui conosceremo con dovizia di particolari tutti gli appartenenti) a doversi trasferire a corte, portandoli nella tana dei leoni(simbolo dei Lannister) e nel bel mezzo del gioco dei troni. Come si comporterà Ned? Si lascerà sopraffare? Abbandonerà il suo spirito leale ed i suoi ideali per vincere questo “gioco”?
I Lannister, dal canto loro, sono ormai avvezzi a tutto questo. Conoscono tutte le regole del gioco e sanno come gestirlo al meglio. La migliore in questo è Cersei, la bella ed algida regina. Pur di far salire al trono i due figli sarebbe disposta a tutto, senza alcun limite(anche quello che state pensando). E' l'esempio perfetto di una donna arrivista e meschina, impararete ad odiarla, ve l'assicuriamo. Jaime, suo fratello gemello, è un abile guerriero ormai annoiato da questi giochi di potere. Alle chiacchiere preferisce l'azione, alle parole preferisce il canto della spada. I Lannister però hanno anche un terzo erede, Tyrion, un nano odiato dalla sorella per il suo aspetto grottesco. Impedito nel fisico, ha dedicato tutte le sue energie ad allenare il cervello, divenendo un abile stratega in grado di vivere e sopravvivere all'interno degli intrighi di corte, riuscendo a tener testa persino a Cersei.
Non fate però l'errore di pensare che manchi l'azione, parliamo pur sempre di una saga ambientata in un cruento medioevo, fatto di guerre, battaglie e duelli all'ultimo sangue.

L'adattamento

La prima stagione del serial, a quanto pare, seguirà fedelmente il primo, omonimo, libro. Al momento sono confermati unicamente 10 episodi, cosa che perplime alquanto, vista la mole di eventi da narrare. Molto probabilmente quindi la prima stagione non ripercorrerà tutti gli avvenimenti del primo libro, ma solo parte di essi, anche se voci insistenti sembrino confermare il contrario. Martin, dal canto suo, ha affermato più volte che è stato fatto un ottimo lavoro, molto fedele alla sua opera. In una delle ultime interviste ha ripetuto più volte che durante il lavoro di adattamento(seguito da lui direttamente) si è limitato semplicemente a riproporre le stesse identiche scene descritte nel libro. A quanto pare però è stato molto difficile rendere l'intenzionalità a mentire(abitudine largamente diffusa) di alcuni personaggi. Nei libri chiaramente non ci sono di questi problemi visto che si conoscono i pensieri dei personaggi, ma rendere il tutto nel serial è stato molto difficoltoso. Auguriamoci solo che non abbiano utilizzato la tecnica "Homer Simpson" del cane con sguardo ambiguo e che abbiano trovato una soluzione più adatta.
L'HBO, visto l'impegno profuso, ha altissime aspettative per questa serie e, se non mancherà il successo(come ci auguriamo), darà sicuramente il via per una seconda stagione.

La Casa Stark


  • Sean Bean / Eddard “Ned” Stark: Ritornato ad un look alla “Boromir”, Sean Bean è sicuramente una delle punte di diamante del cast. Da quel poco che si è visto attraverso filmati e quant'altro, sembra essere entrato perfettamente nella parte, donando a Ned Stark la giusta dose di fiera nobiltà che lo contraddistingue.
    Sarà sicuramente un ruolo molto impegnativo che ci mostrerà il meglio di questo attore.

  • Michelle Fairley / Catelyn Stark: L'attrice scelta per interpretare Catelyn ha un po' deluso i fan per il suo aspetto. Nel libro viene descritta come una bella donna, mentre Michelle Fairley(non ce ne voglia) sembra alquanto distante da questa descrizione. Ci auguriamo che riesca a rifarsi attraverso le sue doti recitative.

  • Richard Madden / Robb Stark, Kit Harington / Jon Snow, Isaac Hempstead-Wright / Bran Stark, Art Parkinson / Rickon Stark : I giovani ragazzi di casa Stark avranno un ruolo molto importante nella saga, soprattutto i due più grandi, Jon e Robb. Per tutti loro son stati scelti attori perlopiù emergenti. Fisicamente adatti al ruolo, non ci resta che attendere per vedere se sapranno rendere al meglio sul set.

  • Sophie Turner / Sansa Stark, Maisie Williams / Arya Stark: Le due femminucce di casa Stark convincono appieno. Sophie Turner è una bella ragazza, con un aspetto delicato che si addice perfettamente alla parte. Maisie Williams invece ha una faccina dispettosa che renderà sicuramente onore al carattere ribelle di Arya.

La Casa Lannister ed altri


  • Lena Headey / Cersei Lannister: Ulteriore perla di questo cast, la Headey è ormai una famosa e bellissima attrice che si è fatta notare ultimamente per aver interpretato la regina Gorgo in 300. E' nota agli amanti dei serial anche per aver indossato i panni di Sarah Connor in “Terminator:The Sarah Connor Chronicles”. Perfetta per la parte, non possiamo far altro che attendere e vedere se riuscirà a rendere appieno la perfida regina Lannister...in tutti i suoi aspetti(con massima gioia dei maschietti)

  • Nikolaj Coster-Waldau / Jaime Lannister: Nikolaj non è di certo un attore alle prime armi, avendo già recitato in film come Black Hawk Down e Kingdom of Heaven. Il ruolo di Jaime calza a pennello per la sua prestanza fisica. Riuscirà a rendere appieno un personaggio profondo come Jaime?

  • Peter Dinklage / Tyrion Lannister: Dinklage è ormai un volto più che noto del cinema e della televisione. Ultimamente lo abbiamo visto in Nip/Tuck, 30 Rock, Life As We Know It, Seinfeld ed Oz. Le sue capacità recitative non sono in dubbio, quindi ci auguriamo possa regalarci un Tyrion praticamente perfetto. E' uno tra i personaggi più importanti della saga, quindi sulle spalle di Dinklage c'è un peso non da poco da sopportare.


    Altri:

  • Mark Addy / King Robert Baratheon: Dopo l'enorme successo di Full Monty, Addy ha recitato in diversi film(tra cui il Robin Hood di Scott), anche se è noto ai più grazie al suo ruolo nel serial Still Standing. Non dovrebbe tradire come attore, la pancia per interpretare Robert c'è, anche se ad alcuni è sembrato poco “possente” per poter rendere al meglio l'idea di un fortissimo guerriero ormai “in pensione”. Staremo a vedere.

  • Aidan Gillen / Petyr Baelish: Bravo attore ma poco conosciuto, probabilmente lo ricorderete nel ruolo di di Lord Rathbone in Shangai Knights(Jackie Chan ed Owen Wilson) o in quello di Carcetti nel serial The Wire(sempre HBO, gioca in casa). L'espressione astuta e un po' viscida non manca affatto, quindi cosa chiedere di più?

  • Emilia Clarke / Daenerys Targaryen, Harry Lloyd / Viserys Targaryen: Nonostante la Clarke sia alla sua prima, importante esperienza, ha una bellezza "pura" che si sposa perfettamente con il personaggio di Daenerys. Il curriculum di Harry Lloyd invece si mostra molto più corposo, con molte esperienze teatrali ed una televisiva(Doctor Who). Il suo aspetto fisico sembra più che adatto al carattere scontroso e infido di Viserys, ci auguriamo possa rendere al meglio anche gli altri aspetti del suo carattere.

Game of Thrones - Stagione 1 Ad Aprile l'attesa finirà. Finalmente milioni di fan nel mondo potranno vedere il serial della loro saga fantasy preferita. Le aspettative sono altissime, sia per il cast di prim'ordine, sia per la presenza attiva di Martin durante la produzione. La HBO ha puntato molto su questo progetto e ci auguriamo possa venir ripagata, anche perchè deludere dei fan già amareggiati dalla cadenza d'uscita dei libri potrebbe essergli fatale(già vediamo torri d'assedio davanti alla sede televisiva e corni da guerra suonare...). Tutti quelli che non hanno mai letto questa saga potranno seguire quello che sembra essere uno dei progetti televisivi più ambiziosi degli ultimi anni, per poi magari avvicinarsi così al mondo di Westeros, apprezzare le capacità narrative di Martin e poi odiare la sua pigrizia. Copritevi bene. Winter is Coming!