Netflix

Speciale Gilmore Girls: i momenti più sorprendenti del revival

Abbiamo visto Una Mamma per Amica: a Year in the Life e abbiamo selezionato per voi i momenti più sorprendenti della miniserie.

speciale Speciale Gilmore Girls: i momenti più sorprendenti del revival
Articolo a cura di

L'abbiamo aspettato con ansia e finalmente è arrivato: il revival di Una Mamma per Amica è approdato su Netflix venerdì scorso, durante il Black Friday. Quattro episodi della durata di un'ora e mezza ciascuno, per un totale di sei ore di Stars Hollow. Insomma, una vera e propria full immersion in una serie che ci ha tenuto compagnia per sette anni e della quale non avevamo mai potuto vedere il vero finale per via delle divergenze tra la CW e la creatrice Amy Sherman-Palladino , che avevano costretto quest'ultima a lasciare la serie. Nove anni dopo l'ultima puntata torniamo in Connecticut, ritrovando Lorelai (Lauren Graham) e Rory (Alexis Bledel) Gilmore, insieme a tutti gli abitanti della cittadina immaginaria di Stars Hollow. Questi quattro episodi racchiudono diversi momenti sorprendenti, e noi abbiamo deciso di raccogliere i cinque più significativi. Attenzione però: l'articolo contiene spoiler sulla miniserie e sulla sua conclusione, quindi vi consigliamo di leggerlo solo dopo aver visto tutti i quattro episodi di A Year in the Life per non rovinarvi la sorpresa. Proseguite nella lettura a vostro rischio e pericolo!


Michel è sposato

I fan della serie classica hanno a lungo dibattuto sull'orientamento sessuale di Michel, mai ufficialmente dichiarato. Il revival inizia con una piacevole sorpresa: Michel (l'assistant manager di Lorelai, interpretato dal canadese Yanic Truesdale) ha un marito. Non solo! Il marito in questione sembra essere particolarmente ansioso di avere figli, e durante i quattro episodi del revival vediamo Michel dapprima lamentarsi della cosa e poi cercare di imparare ad interagire con i bambini che alloggiano al Dragonfly Inn. Dopo tanti anni, finalmente abbiamo qualche indiscrezione sulla vita personale del personaggio più sarcastico e cinico della serie. Una bella sorpresa per i fan!

E Sookie?

Dove c'è Lorelai c'è Sookie: migliori amiche e socie in affari, è difficile immaginare la parlantina sciolta di Lorelai non affiancata dalle gaffe dell'amica. E invece il revival è iniziato con una spiacevole sorpresa: Sookie ha lasciato il Dragonfly Inn per quello che doveva essere un breve periodo sabbatico che però si è trasformato in circa due anni di assenza. E quest'assenza è difficile da digerire sia per Lorelai che per noi spettatori, per quanto certo appaia evidente come gli sceneggiatori abbiano semplicemente dovuto trovare un modo per giustificare l'inevitabile assenza di Melissa McCarthy, presa dai suoi innumerevoli impegni hollywoodiani e non.

Emily lascia il circolo

Quello di Emily è senza ombra di dubbio il personaggio che più di tutti evolve in questo revival. Mentre Rory sembra girare in tondo senza mai crescere davvero in tutti e quattro gli episodi e Lorelai invece compie la sua svolta solo in "Autunno", Emily invece cambia, evolve e si reinventa già a partire da "Inverno". Il vuoto lasciato da Richard è immenso e impossibile da colmare, ma lei ci prova: prima seguendo bizzarri consigli di lifestyle un po' new age, poi accettando di vedere una terapista. Il climax della sua evoluzione lo troviamo in "Estate", durante una seduta delle Figlie della Rivoluzione: visibilmente annoiata durante il disastroso colloquio di un'aspirante "Figlia", finalmente Emily esplode. Velenosa e implacabile (e persino volgare nel suo definire la riunione "a big pile of bullshit"), si scaglia contro l'ipocrisia del circolo e dell'alta società. Alla fine dell'episodio la vediamo tranquilla, serena e in pace con se stessa nella sua nuova dimora, la casa al mare. Un'evoluzione sorprendente, e tanto di cappello all'eccezionale Kelly Bishop per l'interpretazione.

Emily e la governante

Sessanta: questo è il numero delle donne di servizio assunte - e poi licenziate - da Emily Gilmore nel corso delle sette stagioni della serie classica. Una battuta ricorrente tra i fan della serie riguarda proprio la leggenda secondo la quale ci sia una governante diversa a ogni episodio. È stata quindi una vera sorpresa vedere come la nuova donna di servizio, Berta, sia riuscita a tenersi il lavoro per un intero anno. Anzi, Emily non l'ha licenziata neppure in "Autunno", quando si è trasferita in una piccola casa sul mare. Si è trovata così bene con Berta che ha accolto addirittura la sua famiglia! È un altro interessante elemento dell'evoluzione di Emily, che sembra accettare questa nuova compagnia fissa per combattere la solitudine e riempire in qualche modo il vuoto lasciato da Richard. Una piccola curiosità: a interpretare Berta è Rose Abdoo, ovvero Gypsy, la meccanica di Stars Hollow.

Le famose ultime (quattro) parole

Amy Sherman-Palladino lo diceva da anni: fin dall'inizio della serie lei ha sempre avuto in mente un finale ben preciso, con quattro ultime parole che purtroppo non abbiamo potuto scoprire nella serie classica per via dei problemi contrattuali che hanno tenuto la Palladino lontana dalla sesta e settima stagione. Ci sono voluti anni, ma finalmente queste parole sono state rivelate in un finale aperto che ha diviso il pubblico tra chi si è ritenuto pienamente soddisfatto dell'evoluzione delle cose e chi invece ne è rimasto profondamente deluso. Il revival si chiude con Rory che annuncia alla madre di essere incinta: il nome del padre resta un mistero, ma tutti gli indizi puntano a Logan, con cui Rory ha avuto un'ultima notte di passione proprio in "Autunno". Il cerchio si chiude: in un evidente parallelismo madre-figlia, Rory sarà una madre single come Lorelai, Logan è il suo Christopher e si intuisce la possibilità che Jess sia il suo futuro Luke, il vero amico segretamente innamorato di lei. Certo, il parallelismo sarebbe stato più forte e sconvolgente se questa scena fosse avvenuta dieci anni fa, con una Rory appena ventiduenne: allora sì che sarebbe stato scioccante e persino un po' deludente, considerando i sacrifici compiuti da Lorelai perché Rory potesse avere un destino diverso dal suo. A posteriori, in effetti, forse aspettare così tanto per il vero finale non è stato un male.