Speciale Il Mercoledi delle Serie Interrotte

Italia1 ed una serata Sci-Fi con 2 serial su 3 interrotti!

Articolo a cura di

Un Mercoledì fuori dal comune...

Per le TV italiane la vita non è sempre facile. La corsa all'esclusiva porta spesso ad acquistare i diritti di una serie dopo averne visto qualche episodio e senza che questi siano stati ancora trasmessi nel paese d'origine. In altri casi vengono stipulati accordi multimilionari per assicurarsi l'esclusiva di una particolare casa di produzione e anche in questo caso l'acquisto è a scatola chiusa. Va da sé che in un sistema del genere si rischi di prendere delle cantonate: serie non all'altezza delle aspettative o ancora peggio interrotte dopo pochi episodi. Una mezza cantonata l'ha sicuramente presa Mediaset, siglando un contratto in esclusiva con Universal per la distribuzione sul suolo italiano delle proprie produzioni. Anche a causa delle sciopero, un gran numero di serie del colosso statunitense sono state cancellate, lasciando nella mani di Mediaset una sfilza di prodotti largamente incompleti. Purtroppo Mediaset non si è limitata ad ingoiare il boccone amaro lasciando questi prodotti nel dimenticatoio ed ha deciso comunque di mandarli in onda. Nasce con questi presupposti la prima serata del mercoledì di Italia1, dove, ad eccezione di Terminator: The Sarah Connor Chronicles(di cui trovate la recensione qui: LINK), le altre due serie proposte, Bionic Wooman e Jouneyman, contano pochi episodi e la certezza che non ne verranno prodotti di nuovi, lasciando le serie totalmente incomplete. Sia chiaro che la bontà di un prodotto non si valuta dal numero di puntate, serial di 10-12 episodi posso essere oltremodo interessanti quando pensati per iniziare e concludersi nel tempo prestabilito, ma lasciano perplessi quando non portano ad una conclusione proponendo un finale tronco. Non volendo entrare nelle decisioni di Italia1, quelle che seguono sono due rapide presentazioni delle serie in questione, lasciando decidere al pubblico ed ai lettori di SerialEye se valga comunque la pena seguirle, nonostante la brusca interruzione di entrambe.

Bionic Woman

Bionic Woman narra delle avventure dell'affascinante Jamie Sommers. In seguito ad un incidente stradale, per salvarsi la vita, Jamie accetta che le vengano impiantate parti del corpo meccaniche che le consentono di diventare una perfetta macchina da guerra. In cambio della nuova vita Jamie dovrà lavorare per la Berkut Group, organizzazione pseudo-governativa che opera nel campo della sicurezza. Oltre al suo nuovo lavoro Jamie dovrà anche tenere a freno la sorella Becca, dal carattere ribelle ed esuberante.
Remake della serie del 1976 "La donna Bionica", oltre al titolo e al nome della protagonista, non condivide nulla con la sua serie di origine, costruendo una trama completamente nuova sia per intreccio che per descrizione e sviluppo dei personaggi. Abile mix di azione e arti marziali con un tocco di buoni sentimenti, Bionic Woman farà contento soprattutto il pubblico maschile, per la bellezza dei personaggi femminili e la resa molto spettacolare dell'azione. Il finale è totalmente inesistente e lascia aperti tutti i filoni narrativi creati. Visti i soli 8 episodi, la si può consigliare solo agli amanti del genere, consci del fatto che dovranno inventarsi da soli una degna conclusione.

Journeyman

Protagonista di Jouneyman è Dan Vasser, giornalista felicemente sposato e con un figlio di 7 anni. La sua vita appare perfetta finchè non scopre di avere uno strano potere: può viaggiare nel tempo. La novità non porterà che problemi, Dan non riesce infatti ad avere controllo sul suo "dono" e durante le sue scorribande spazio-temporali varrà in contatto con la sua ex-fidanzata Livia, creduta morta in un incidente aereo. Queste scoperte rischieranno di mettere in dubbio la solidità dei suoi rapporti familiari.
Trasmesso lo scorso autunno su NBC, Journeyman è composto di 13 episodi. La storia è molto intricata e, come sempre quando abbiamo viaggi nel tempo, l'intreccio è oltremodo fitto e difficile da districare. Nonostante questo gli autori hanno tentato di dare al serial una sorta di finale, che pur chiudendo parte delle vicende lascia le porte aperte ad una lunga serie di interpretazioni che, anche in questo caso, non avranno mai conferma. Adatto a tutti quegli spettatori che amano formulare mille congetture. Nonostante gli scarsi ascolti e la conseguente cancellazione, la serie ha avuto un buon successo di critica e un discreto seguito di fan.

Da umano con strani poteri a dio del tuono?

Kevin McKidd, l'attore che interpreta Dan Vasser, sembra essere uno dei possibili candidati per il ruolo di Thor nella futura produzione Marvel dedicata al figlio di Odino.
Non ci resta che sperare che il Mjolnir gli porti fortuna...

Rinnovi e Cancellazioni Serie TV La serata proposta da Italia1 per il mercoledì lascia molti rimpianti: le serie proposte, ognuna a loro modo, presentano punti di interesse. Purtroppo in due casi su tre, la cancellazione USA ci porta dei prodotti largamente incompleti, che portano a loro volta qualche dubbio sulla collocazione scelta dai vertici della rete Mediaset. Resta comunque una serata gradevole per gli appassionati del genere sci-fi.