Netflix

Netflix, come le serie teen influenzano le nuove generazioni

Il colosso dello streaming non smette di creare scompiglio fra le comunità virtuali dei più giovani. Dopo 13 sta per arrivare anche Atypical...

speciale Netflix, come le serie teen influenzano le nuove generazioni
Articolo a cura di
Carlo Lanna Carlo Lanna Giornalista Pubblicista, laureato in Giurisprudenza con un'insana passione per le serie tv ed il cinema.

È un dato di fatto che Netflix, fin da quando è apparso per la prima volta nel panorama culturale moderno, ha influenzato i gusti del pubblico e le modalità in cui una serie tv (un film o un documentario) viene fruito nell'epoca di Internet. Il cambiamento del consumo di un prodotto mediale, maturato negli ultimi 10 anni grazie al fenomeno della digitalizzazione, ha rivoluzionato l'intero apparato televisivo, influenzando usi e costumi della nostra modernità. Ora la TV non viene vista solo attraverso lo schermo televisivo, ma un prodotto può essere seguito anche attraverso pc, tablet e smart TV, un'innovazione che inevitabilmente ha cambiato il panorama sociologico fino ad ora conosciuto. Molti libri di studio hanno dato un nome a questo cambiamento, tanto da soprannominare Social TV tutti quei prodotti che vengono fruiti attraverso Internet. La piattaforma di Netflix è riuscita a cogliere, nella maniera più perfettibile possibile, i reali cambiamenti che sono avvenuti nell'ambito dell'ibridazione dei media, ma la risposta maggiore, la si vede come il pubblico si approccia a i prodotti che la piattaforma condivide.
Netflix non ha un target preciso di riferimento, e questo permette ai vertici del kolosso, di poter spaziare fra genere diversi. Alcuni di questi hanno già un pubblico ben consolidato, se si nota ad esempio il successo di House of Cards e Narcos, altri ambienti stanno ancora cercando il loro giusto spazio. In questo contesto, si nota come il teen-drama, genere molto amato dai millensians ed anche dai poco più che trent'enni, sta ricevendo ampi consensi, tanto da invogliare Netflix a scandagliare questo universo fatto di folli abitudini e riti di passaggio. Il successo di 13 ha innescato una reazione a catena, tanto è vero che l'11 agosto, un altro drama giovanile si unisce al catalogo. Stiamo parlando di Atypical, commedia nera che racconta la storia di un diciottenne autistico. E se queste serie per i giovani adulti rispondono all'esigenze di un pubblico che interagisce con la serie stessa attraverso internet ed i social, come sta reagendo l'audience? come viene influenzato dai teen-drama?

Omosessualità e temi di natura sociale: un punto di svolta

Quello che si nota in un panorama in continuo movimento è che i giovani, sottoposti ad uno stimolo continuo, si approcciano in maniera diversa a temi d'interesse comune. Hanno la mente aperta nei riguardi della diversità, sia di sesso che di razza, si pongono interrogativi sulla maternità giovanile e soprattutto si immedesimano con i protagonisti della loro serie TV. Un vero e proprio punto di rottura con il passato; è pur vero che oggigiorno i teen crescono più fretta perché già catapultati nella realtà dei Social e di Internet, ma crescono in maniera più responsabile, con idee ben precise e rivolgono uno sguardo disamorato alla realtà che li circonda. Rimanendo nel campo in analisi, Netflix rispetto ad altri canali di intrattenimento, è riuscito a cogliere le esigenze del pubblico giovane, ed il grande successo di 13, rispecchia il nuovo percorso intrapreso dalle serie teen. Temi come il suicidio ed il bullismo fra i banchi del liceo, hanno aperto un'interminabile chiacchiericcio intra-web che, dallo scorso marzo, continua ad animare forum e comunità virtuali. E se 13 ha avuto un tale impatto, sicuramente anche la matricola Atypical - in arrivo dall'11 agosto - amplificherà temi e situazioni che già hanno influenzato i giovani che vivono all'interno della Social TV.

C'è il puro intrattenimento ma c'è anche grande attenzione alle mode del momento.

Quello che colpisce di più, oltre alla grande attenzione ai temi d'interesse sociale, i teen drama di oggi riescono ad essere anche un piacevole intrattenimento, perché narrano storie bizzarre, estreme, triangoli amorosi e complicati menage di coppia, con una franchezza ed una schiettezza che fino ora si potevano leggere solo nel più abile romanzo per adulti. Cambiamo gli stili e cambia lo storytelling che si adegua alla ragnatela del web - il racconto diventa plurivoco e trans-generazionale - ma soprattutto si nota una certa attenzione alle mode del mondo.

Si parla il linguaggio dei teen di oggi, c'è un uso massiccio di Facebook, Twitter ed Instagram, si rincorrono gli usi e costumi della new generation. Particolarità che di convesso si declina anche nella realtà dei fatti, dato che i giovani, ora sono perennemente connessi alla rete come i loro personaggi preferiti. Sempre pronti a scattare una foto, sempre in cerca dell'hashtag perfetto ed in bella vista per emergere dalla massa. Nascono nuovi valori condivisi, dei valori che escono dalle mura domestiche, e si avvicinano al villaggio globale che lo stesso che il sociologo McLuhan aveva idealizzato più di un secolo fa. Quindi Netflix segue la tradizione, fa tesoro della digitalizzazione e della TV Social, e spiega ai giovani come essere aperti alle diversità, a credere nei sogni e rispettare i più deboli; ma a sua volta anche i teen-drama reagiscono a questo interscambio, influenzano i kolossi di distribuzione con storie al limite ma radicate - quanto più possibile - nella realtà di oggi. Tutti credono che la rivoluzione sia finita, ma quella portata avanti da Netflix è appena cominciata.