Speciale Roma Fiction Fest 2015 - Presentazione

Presentata l'edizione 2015 dell'evento dedicato a chi ama i serial tv, il Roma Fiction Fest, durante il quale verranno proiettati nuovi show internazionali, si terranno masterclass e ci saranno molti ospiti prestigiosi

speciale Roma Fiction Fest 2015 - Presentazione
Articolo a cura di

Si svolgerà dall'11 al 15 novembre 2015 la nona edizione del Roma Fiction Fest, il Festival dedicato alle nuove produzioni della TV e del mondo della serialità italiani e internazionali; prodotto da Fondazione Cinema per Roma e sostenuto da Regione Lazio e Camera di Commercio di Roma, avrà luogo all'Auditorium Conciliazione e al cinema Adriano, con il coordinamento artistico di Piera Detassis. Tante novità in anteprima assoluta, ma anche un omaggio al regista Sergio Sollima, scomparso nel luglio scorso, e il ritorno, all'interno della manifestazione, del Concorso Internazionale, reintrodotto dopo cinque edizioni. «Questa edizione del festival sarà quindi, ancora una volta, un'ottima occasione di partecipazione e divertimento per tantissimi appassionati», ha dichiarato il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, «ma anche uno strumento per contribuire alla crescita di un settore come quello dell'audiovisivo su cui la Regione Lazio ha scelto di puntare con forza».
Andiamo ora ad analizzare nel dettaglio i principali titoli in calendario per il Roma Fiction Fest 2015...

Si parte con Lea, il Romanzo Criminale di Marco Tullio Giordana

Ad inaugurare la nona edizione, nella giornata dell'11 novembre, all'Auditorium Conciliazione, sarà Lea, il film Tv diretto da uno dei registi più apprezzati del cinema italiano contemporaneo, Marco Tullio Giordana, autore di film pluripremiati come I cento passi e Romanzo di una strage ma anche di uno dei principali eventi televisivi dello scorso decennio, la miniserie La meglio gioventù.
Lea racconta la reale vicenda di Lea Garofalo, la donna che nel 2002 decide di testimoniare contro la 'Ndrangheta, diventando collaboratrice di giustizia per poi essere sequestrata e uccisa nel 2009. Questo intenso crime-drama, prodotto da RaiFiction, vede nel cast Vanessa Scalera, Linda Caridi, Alessio Praticò e Mauro Conte, e sarà trasmesso in prima serata su RaiUno il 18 novembre.
Fuori concorso saranno poi proposti al Festival il primo episodio della serie francese 10% Call My Agent, ambientata nel mondo dello show-business, descritto attraverso lo sguardo cinico degli agenti delle celebrità, con la grande Nathalie Baye, Cécile de France, Laura Smet e la regia di Cédric Klapisch (L'appartamento spagnolo); il primo episodio della serie storica Buddha: King of Kings, biografia del giovane Siddhartha; l'intimo ritratto dell'attore Idris Elba in King for a Term; la prima puntata della fiction Rai Il sistema, affresco dell'odierna "Roma criminale", con Valeria Bilello e Marco Conidi; e il primo episodio di Versailles, sontuosa serie in costume della francese Canal+, incentrata sulla vita di Luigi XIV, il Re Sole.

Grandi anteprime: Fear the Walking Dead, The Last Panthers e Wicked City

Restando nell'ambito del fuori concorso, sono destinate ad attirare grande attenzione le anteprime di alcuni fra i titoli più attesi della nuova stagione televisiva. È in arrivo al Roma Fiction Fest l'episodio pilota di Fear the Walking Dead, lo spin-off targato AMC della serie di culto The Walking Dead: suspense e orrore in un racconto catastrofico che rievoca le origini dell'apocalisse zombie, con protagonista l'ottima Kim Dickens.
Proviene dalla Gran Bretagna, invece, The Last Panthers, co-produzione europea in collaborazione con Sky Atlantic firmata da Jack Thorne per la regia di Johan Renck: sei episodi (a Roma sarà proiettata la prima puntata) per ricostruire l'intreccio di corruzione e di malavita in un dramma corale ambientato in varie località europee. Nel cast Tahar Rahim, Samantha Morton e il veterano John Hurt, mentre il tema musicale della sigla è realizzato dal mitico David Bowie.
Torniamo negli Stati Uniti, invece, con Wicked City, nuova serie della ABC di cui sarà presentato l'episodio pilota: un tesissimo poliziesco ambientato nella Los Angeles del 1982, teatro degli efferati omicidi di un serial killer a cui una coppia di detective danno la caccia. Nel cast Ed Westwick, Erika Christensen, Jeremy Sisto e Taissa Farmiga, per quella che potrebbe essere una delle serie rivelazione dell'anno.

Il concorso internazionale

Sarà il musicista e produttore Steven Van Zandt, in arte Little Steven, membro della E-Street Band di Bruce Springsteen e anche attore nella serie I Soprano, a rivestire il ruolo di Presidente della Giuria per la grande novità del Roma Fiction Fest 2015, ovvero il Concorso Internazionale, con ben dodici titoli presentati in anteprima nella Capitale. Un totale di sei premi, inclusi i trofei per il miglior attore e la miglior attrice, saranno messi in palio fra le opere in concorso: fra queste, segnaliamo il dramma britannico Capital, con Toby Jones e Gemma Jones; lo spy thriller tedesco Deutschland 83, ambientato durante la Guerra Fredda; il giallo di provincia britannico Glue; Limbo, tratto dal romanzo di Melania Mazzucco, con Kasia Smutniak, Adriano Giannini, Filippo Nigro e Domenico Diele; l'attesissima serie fanta-politica The Man in the High Castle, tratta dal cult La svastica sul Sole di Philip K. Dick; un'altra serie sulla cresta dell'onda negli USA, il controverso Mr. Robot, con l'attore Rami Malek nei panni di un giovane hacker; ben due serie a tinte sci-fi su un futuro distopico, il norvegese Occupied e il francese Trepalium; e il racconto a sfondo storico The Trial of Chunyang, con l'attrice Lim Yun-jeong.

La maratona di Sandokan per l'omaggio a Sergio Sollima

Come anticipato, il Roma Fiction Fest renderà omaggio alla memoria di uno dei più noti registi della tv italiana, Sergio Sollima, autore anche di numerosi spaghetti western per il grande schermo e scomparso la scorsa estate a 94 anni d'età. Stefano Sollima, figlio d'arte di Sergio e regista a sua volta di serie acclamatissime quali Romanzo criminale e Gomorra (oltre che del recente film Suburra), presenterà infatti una serata speciale dedicata a suo padre: una reunion dedicata al celeberrimo sceneggiato televisivo Sandokan, a cui prenderà parte anche lo storico protagonista delle avventure televisive della "Tigre della Malesia", l'attore Kabir Bedi. Per l'occasione, il Roma Fiction Fest proporrà una maratona dei sei episodi dello sceneggiato basato sui romanzi di Emilio Salgari e incentrato sulle imprese dei pirati di Mompracem; Sandokan andò in onda in origine sulla Rai nei primi mesi del 1976, raccogliendo un enorme successo di pubblico. Ed ancora la Rai sarà al centro di una retrospettiva incentrata su alcuni fra i più celebri sceneggiati dei primi Anni '80: Miriam, La casa della follia, Impostore, La cosa sulla soglia e Castigo senza delitto. Cinque opere per il piccolo schermo tratte da racconti di scrittori quali Truman Capote, Ray Bradbury, Philip K. Dick, Richard Matheson e Philip K. Dick, fra horror e fantascienza.

Le altre sezioni: da Young Adult a Serial Crime, gli incontri e le Master-class

A completare la vastissima e variegata offerta del Roma Fiction Fest ci sono poi diverse sezioni parallele dal taglio tematico. La sezione Serial Crime propone un ventaglio di anteprime di serie thriller provenienti da tutto il mondo, tra cui il francese Candice Renoir e l'americano Limitless della CBS, ispirato all'omonimo film, con Jake McDorman, Jennifer Carpenter e la partecipazione di Bradley Cooper (ma non mancheranno opere dai più diversi angoli del mondo). Cinque titoli, invece, andranno a comporre la sezione Period Drama, con serie in costume come le britanniche Jekyll & Hyde, con Tom Bateman e Richard E Grant, dal classico di Robert Louis Stevenson, e Lady Chatterley's Lover, con Holliday Grainger e Richard Madden, dallo scandaloso capolavoro di David Herbert Lawrence. Sempre dal Regno Unito è in arrivo Wolf Hall, sceneggiato pluricandidato agli Emmy Award con Mark Rylance e Damian Lewis nei ruoli di Thomas Cromwell e del Re Enrico VIII.
Ben ventiquattro titoli (fra cui molte serie animate) faranno parte della sezione dedicata ai più giovani, Kids & Teens, mentre cinque prodotti televisivi saranno presentati nella sezione Young Adult Special, riservata ai ragazzi più grandi: quattro titoli italiani a cui si aggiunge il primo episodio della nuova stagione (la sesta) dell'intrigante serie teen drama Pretty Little Liars.
Fra gli incontri e le master-class, infine, segnaliamo quelli con lo sceneggiatore televisivo Andrew Davies, che per il cinema ha firmato anche il copione de Il diario di Bridget Jones; con il regista, sceneggiatore e produttore Paul Haggis, l'artefice del pluripremiato Crash - Contatto fisico, al Roma Fiction Fest con l'apprezzatissima miniserie Show Me a Hero, con protagonista Oscar Isaac; e il regista e sceneggiatore Jason Reitman, autore di film come Juno e Tra le nuvole, alla regia della serie Casual.
Per tutti i dettagli sul programma e il calendario, vi rimandiamo infine al sito ufficiale del Roma Fiction Fest.