Speciale Serialeye Staff Awards - 2010/2011

Prima edizione dei Serialeye Staff Awards! Scopriamo insieme i vincitori della scorsa stagione televisiva!

Articolo a cura di
Luigi Luigi "Genocide" Cristiano lavora nel mondo dell'editoria online da oltre 10 anni. Appassionato di serial, fumetti, manga e videogiochi, si è laureato in ingegneria col solo scopo di costruire un'armatura come quella di Iron Man per conquistare il mondo. Se ne volete una anche voi contattatelo su Facebook

Dopo un lungo e sofferto (il numero di feriti è altissimo) periodo di preparazione, ecco pronta la prima edizione dei Serialeye Staff Awards. L'intera redazione di Serialeye si è riunita per decidere le categorie ed i vincitori della scorsa stagione televisiva (Settembre 2010-Agosto 2011). Oltre alle solite, note categorie, abbiamo deciso di aggiungerne di nuove, alcune goliardiche, altre create appositamente per evidenziare serial o attori che si sono fatti notare nel bene o nel male. Nella prima parte mostreremo i vincitori delle categorie più note, cominciando coi serial per poi passare agli attori. Ultime ma non ultime le categorie originali inventate da noi, tra cui l'attesissimo Best Flop ed i Best Gnocca e Gnocco.
Adesso spetta a voi farci sapere se siete daccordo con noi oppure no!

Best Drama e Best New

I premi per il Best Drama ed il Best New vanno a Game Of Thrones. Il serial della HBO, ispirato al primo romanzo di George R. Martin, ha colpito nel profondo un gran numero di spettatori, oltre ai fan della serie che attendevano con trepidazione l'arrivo in TV della loro saga preferita. Grandi attori, un plot d'alto livello ed un cliffhanger finale da togliere il fiato. Tutti questi elementi hanno fatto di Game Of Thrones il miglior drama della scorsa stagione secondo lo staff di Serialeye, riuscendo a superare anche (seppur di poco) un pezzo da novanta come Boardwalk Empire.
A breve arriverà l'attesissima seconda stagione e, nell'attesa, la redazione di Serialeye non poteva fare a meno di votarlo anche come serial rivelazione dell'anno.

Best Comedy

Quale sarà stata la miglior commedia dell'anno? Secondo la redazione di SerialEye la risposta è una sola: How I Met Your Mother - Stagione 6. Ted ed amici, nonostante siano alla loro sesta stagione, continuano a cavalcare l'onda del successo e delle risate. La stagione ha subito un calo fisiologico, ma le altre concorrenti non sono riuscite a scalzarla dal primo posto.
Non abbiamo ancora scoperto chi è la mamma, ma alla fine è così importante scoprirlo?

Best Cartoon

Il vincitore della categoria Best Cartoon è Family Guy - Stagione 9 . La sfida con South Park è stata vinta per un soffio. Quest'ultimo infatti nell'ultima parte del 2010 è andato in onda con la sua mitica quattordicesima stagione, per poi cominciare con la quindicesima stagione che ha deluso un pò tutti per il palese calo dovuto ad altri impegni degli autori. In questo modo la famiglia Griffin è riuscita a strappare il primo posto ai ragazzini irriverenti di South Park. Anche perchè Family Guy, nonostante fosse alla sua nona stagione, è riuscito a mantenere comunque un altissimo livello, regalandoci anche perle parodistiche come l'ultimo attesissimo episodio della trilogia dedicata a Star Wars: It's a Trap!

Best Sci-Fi

Per la categoria Best Sci-Fi lo staff di Serialeye ha deciso di premiare Misfits. Il serial inglese ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per farsi strada tra i più famosi e noti concorrenti. Innovativa, divertente e profonda. Strizzando un pò l'occhio ad Heroes e cloni, Misfits è ormai giunto alla sua terza stagione, con un rinnovo per la quarta già assicurato.


Best Actor/Actress In Drama

Il premio come miglior attore ha costretto la redazione di Serialeye ad assegnare un pareggio per evitare danni irreparabili.
I vincitori sono dunque Bryan Cranston per la sua interpretazione di Walter White in Breaking Bad e Peter Dinklage, per aver reso al meglio un personaggio complesso come Tyrion Lannister, il "folletto" di Game of Thrones. Entrambi gli attori sono dei pezzi da 90. Cranston ha già ricevuto ben tre Emmy come miglior attore protagonista nel 2008, 2009 e 2010, mentre Dinklage ha vinto proprio quest'anno come miglior attore non protagonista. Non potevamo quindi fare a meno di votarli entrambi!

Per lo staff di Serialeye il premio come miglior attrice in un drama va invece a Kate Winslet nel ruolo di Mildred Pierce, nell'omonima serie HBO. La famosa attrice britannica negli ultimi anni si è fatta notare grazie al film The Reader, che le ha fruttato diversi premi tra cui un Oscar ed un Golden Globe. Non l'avevamo ancora vista però nel piccolo schermo, così nel 2011 è stata una vera sorpresa quando è stata scelta come protagonista della miniserie della HBO. Grazie a questa ha vinto anche un Emmy ed una nomination ai Golden Globe, oltre al nostro ben più pretigioso Serialeye Staff Award!

Best Actor/Actress In Comedy

E per quanto riguarda le comedy? Il vincitore, per la categoria maschile, se l'è dovuta vedere con un gigante come Jim Parsons, ma l'ha scampata. Parliamo proprio di lui, Neil Patrick Harris! L'amatissimo Barney di How I Met Your Mother. Nel 2011 è stato "glorificato" con una stella nella Hollywood Walk Of Fame e noi di Serialeye abbiamo deciso di premiarlo per la sua interpretazione di Barney, sicuramente uno dei personaggi più divertenti ed amati della tv. Una vera e propria icona che ha battuto Sheldon Cooper anche nel suo stesso campo! Infatti mentre quest'ultimo si diletta a scoprire nuove teorie della fisica, il buon Barney ci ha donato una funzione matematica ben più importante, che ci permette di trovare il punto ottimale nel grafico che coinvolge la bellezza di una donna con la sua pazzia! Suit up!


Dal lato femminile invece le novità son poche. Infatti abbiamo deciso di premiare Tina Fey, per la sua interpretazione nel serial 30 Rock. Quasi sconosciuto in Italia, questo serial ha avuto e sta avendo tutt'ora un successo incredibile, arrivando addirittura a collezione ben 22 nomination agli Emmy nella sola edizione del 2009. Tina Fey oltre ad essere una bravissima attrice è anche una delle menti dietro le battute del Saturday Night Live e dello stesso 30 Rock. Un genio della comicità a tutto tondo!

Best actor in Sci-Fi

Non potevamo esimerci dal dare un premio a Misha Collins, l'angelo Castiel del serial Supernatural. L'attore americano di origini russe si è distinto come attore negli ultimi anni, regalandoci diverse sfaccettature dello stesso personaggio. Castiel dovendo essere una creatura senza emozioni intellegibili non gli aveva permesso di rendere al meglio le sue capacità come attore, ma diverse situazioni sovrannaturali (appunto), tra cui possessioni "leviathane" e similari, gli hanno dato questa opportunità, lasciando piacevolmenti colpiti i fan della serie. Purtroppo quest'ultima stagione di Supernatural, oltre alla sua assenza, sta letteralmente arrancando con puntate di dubbia qualità. Non ci resta che sperare che il buon Castiel torni a risollevare il tutto, anche perchè: In Cass we trust!

Best Nerd

E prima di esser linciati dai fan dell'amatissimo Sheldon Cooper ecco che arriviamo ad assegnare un premio anche a lui: il Best Nerd! Molto probabilmente lo stesso Sheldon non apprezzerebbe questo premio (preferendo un Nobel), ma siamo sicuri che Jim Parsons lo apprezzerà. Il suo Sheldon Cooper è ormai entrato nel cuore di tutti i nerd (e non solo) del mondo. Una grande mente superata solo dal suo ego, seri problemi a rapportarsi con il prossimo, chiari sintomi della sindrome di Asperger, qualche disordine ossessivo-compulsivo ed un rifiuto totale verso il sesso e derivati. Descritto in questo modo non sembra un personaggio che possa piacere, ma la realtà è esattamente l'opposta. Sheldon Cooper è amatissimo ed è diventato una vera e propria icona. Un personaggio caratterizzato alla perfezione che si fa odiare ed amare allo stesso tempo.
Bazinga!

Best Family

Tra le categorie create appositamente per i nostri Awards, non poteva mancare quella dedicata alle famiglie. Nella storia dei serial ce ne sono state moltissime e ce ne saranno sempre di più, ma qual'è stata, nella scorsa stagione, la più divertente? Per lo staff di Serialeye il premio va senza dubbio alcuno alla famiglia Chance, i protagonisti di Raising Hope. Lui e lei hanno avuto un figlio troppo presto, quest'ultimo è cresciuto e...si trova a dover accudire una figlia avuta troppo presto! Il tutto condito da una nonna che sta perdendo la ragione e ne combina di tutti i colori. Difficilmente troveremo una famiglia più folle, disordinata e divertente. Burt poi, il capofamiglia, basta da solo per rendere al meglio quanto siano disfunzionali ma allo stesso tempo perfettamente complementari l'uno con l'altro.


Best Web Series

Abbiamo creato questa categoria visto l'incredibile successo che sta avendo questa nuova tipologia di medium. Le web series stanno letteralmente conquistando la vetta, sfidando il monopolio delle serie classiche trasmesse in televisione.
Tra tutte abbiamo deciso di premiare la nostrana Freaks!. Non certo per l'originalità dei contenuti, quanto per aver avuto il coraggio, finalmente, di discostarsi dalla terrificante qualità delle produzioni seriali nostrane, donando al tutto un taglio molto più "british" ed una cura nei particolari non indifferente visto il livello della produzione. Freaks! è riuscita a ritagliarsi un folto e nutrito gruppo di fan con i suoi 7 episodi ed un cast formato in parte da attori alle prime armi. Una seconda stagione è stata già annunciata e arriverà online quest'anno!

best flop e best SSA

Perchè non premiare anche il peggior serial ed il serial più brutto ma ancora, stranamente, in onda? Ed ecco creati per voi le categorie Best Flop e Best SSA (Strangely Still Alive).
Il Best Flop non poteva che andare a The Event. Un serial cominciato alla grande ma che si è perso totalmente nel corso della stagione, per poi riprendersi in parte solo con le ultime due puntate. Caratterizzazione dei personaggi a tratti ridicola, cambi repentini al limite della schizofrenia, plot hole mostruosi e tagli netti alla trama. Ci auguriamo che SyFy ponga una pietra tombale sul progetto o si decida a migliorare nettamente il tutto.

Il Best SSA và invece al serial Mike & Molly. Ha vinto solo questo questo premio perchè non avevamo una categoria per i serial veramente orribili. Mike & Molly va evitato come la peste, non è divertente, è pieno di moralismi spiccioli per poi scadere in continue e tristissime battute pseudo-razziste. Stranamente, nonostante questo, il pubblico americano è riuscito a digerirlo come farebbe con un mega big-mac alle cozze ed ecco che oltre a finire tutta la prima stagione hanno addirittura osato preparare una seconda stagione. Terribile.

Best Gnocco

Ed eccoci alla prima delle due categorie atte a premiare chi ha fatto la gioia di uomini e donne. Essendo noi dei gentiluomini, si comincia con le signore, quindi con l'uomo che ha rallegrato le loro giornate e scaldato le loro nottate. Le ragazze in redazione hanno infine scelto due nomi, entrambi vampiri o ex vampiri, ma il premio è andato ad uno solo.
Il Best Gnocco va quindi a Ian Somerhalder, il tenebroso Damon di The Vampire Diaries. Il tipico bastardo che tanto amano le donne desiderose di soffire ma che credono di poterlo cambiare perchè: "lui in realtà è buono dentro e bono fuori". Sguardo ammaliante, decadente al punto giusto, fisico prestante e, all'occorrenza, in grado di tirar fuori dalle maniche un balletto tanto gay quanto amato dalle ragazze, ribattezzato la "Damon Dance" (vedere per credere). Oltre a tutto questo, Ian sta regalando ai fan (e soprattutto alle fan) dei vampiri un gran bel personaggio, cosa rara da vedere in un periodo di vampiri glitterosi che passano l'immortalità ripetendo l'ultimo anno di scuola centinaia di volte.

Best Gnocca

Quale modo migliore per concludere del "Best Gnocca" ?
Eccoci quindi ad assegnare l'ultimo premio dello speciale, pensato per premiare la donna che più ha colpito il pubblico maschile di serial. La scelta non è stata facile e lo staff ha dovuto soffrire guardando e passando al vaglio diverse attrici avvenenti (uno sporco lavoro, ma qualcuno doveva pur farlo).
La vincitrice è quindi Sofia Vergara. La bellissima modella colombiana che sta ora recitando nel serial Modern Family. Anche se appartiene alla categoria delle cougar (per non dire MILF...ops!), avendo 39 anni, Sofia Vergara riesce comunque a far la gioia di grandi e piccini. Certo come attrice non brilla, però tutte le curve (doni di madre natura a quanto pare) sono al posto giusto e questo è ciò che conta per la categoria Best Gnocca!

SerialEye Staff Awards - 2010/2011 Si conclude così la prima edizione dei Serialeye Staff Awards. Tra alti e bassi è stata una grande stagione per i serial e non poteva essere altrimenti visti i grandi progetti che l'hanno caratterizzata. Adesso spetta a voi farci sapere cosa ne pensate!