Speciale Violetta Live

Le curiosità rivelate dai protagonisti di Violetta al loro arrivo in Italia per il tour mondiale del loro show

speciale Violetta Live
Articolo a cura di

Se l'entusiasmo delle giovani fan che hanno atteso con trepidazione l'arrivo dei propri beniamini in Italia non fosse abbastanza per avere un'idea chiara della portata del successo della serie Violetta, i numeri che ne decretano in modo pratico l'impatto sulla vita quotidiana degli affezionati spettatori rendono evidente come sia quasi impossibile, a ogni età, non aver mai visto o almeno sentito parlare dello show Disney che ritornerà sugli schermi il 2 febbraio con gli episodi inediti della terza stagione.
Ma iniziamo ad analizzare i dati: le compilation Hoy Somos Mas e Violetta OST hanno ottenuto due dischi di platino, mentre gli album La Musica è il mio mondo, Violetta - Il Concerto, En Gira e Violetta - Noi siamo V-lovers hanno conquistato quattro dischi d'oro. Ancora più significative le percentuali legate ai dati di ascolto dello show: ben 8.5 milioni di spettatori. Non c'è quindi da meravigliarsi che il 60% delle bambine italiane abbiano visto negli ultimi mesi Violetta su Disney Channel e Rai Gulp, il 96% del target di riferimento conosca il personaggio che può contare su un gradimento molto elevato, la pagina ufficiale Facebook abbia superato i 2 milioni di fan e su Twitter oltre 136 mila follower ricevano gli aggiornamenti sullo show. Cifre da record anche per la community della serie che ha toccato quota 150 mila fan, 3 milioni di commenti e 100 nuovi iscritti ogni settimana.
Alla base di questa popolarità, che sembra non avere confini geografici o anagrafici, c'è una formula ben studiata e calibrata di musica, ballo, amicizia, primi amori e ostacoli piccoli e grandi in cui gli spettatori, per lo più di sesso femminile e molto giovani, possano riconoscersi senza però non togliere lo spazio a situazioni da sogno.

La particolarità di crescere sul set

Il tour mondiale Violetta Live 2015 ha intanto debuttato il 28 gennaio a Torino e proseguirà poi a Milano, Bologna, Firenze e Roma, dando però già appuntamento a settembre, mese in cui verrà ospitato dalla prestigiosa cornice dell'Arena di Verona prima di salutare il proprio pubblico il 13 settembre a Pesaro.
Martina Stoessel, Mercedes Lambre, Jorge Blanco, Diego Dominguez, e Ruggero Pasquarelli hanno presentato alla stampa il nuovo spettacolo Violetta Live, rivelando qualche curiosità sull'evento e sulla loro esperienza sul set, ecco i dettagli più interessanti.

Martina non sa come è riuscita ad affrontare la propria crescita professionale e artistica avvenuta durante gli anni del successo della serie, a cui ha iniziato a lavorare quando aveva solo 14 anni: "Sarò realistica: non ne ho idea. Non lo so molto bene come l'ho affrontato. Ho la fortuna di avere una famiglia che mi è stata molto accanto in questi tre anni, e sempre ho vissuto questa esperienza giorno per giorno, andando a lavorare senza dimenticarmi che ballare e cantare è quello che ho sempre voluto fare fin da bambina. Mi diverto, mi relaziono con il pubblico, trascorriamo bene il tempo in compagnia. Sono tre anni che lavoriamo insieme e ogni giorno trascorso sul set ci ha permesso di conoscerci meglio. Tutti i giorni arriviamo per le riprese, ci divertiamo ed è così facile lavorare con loro. Sono stati tre anni di crescita personale e professionale, siamo maturati tutti, dalla prima stagione alla terza. E se penso che ho iniziato a quattordici anni e ora ne ho diciotto mi rendo conto che si tratta di uno dei periodi più importanti nella vita, e non è stato come quello che le altre adolescenti vivono però è quello che è successo a me e cerco di continuare a divertirmi e apprezzare ogni giorno".

L'interprete di Violetta ha rivelato che vorrebbe continuare nella sua carriera a lavorare nel mondo della musica e sta proseguendo i suoi studi per quanto riguarda ballo e canto, perché il suo obiettivo è quello di trasmettere ai suoi fan un messaggio positivo.

Il futuro della serie, secondo quanto dichiarato dalla sua protagonista, è ancora incerto e non sanno se ritorneranno sul set per una quarta stagione perché attualmente sono impegnati nel tour mondiale, che terminerà a settembre.

Mercedes Lambre ha spiegato che Ludmila è amata dal pubblico perché non è del tutto cattiva, aggiungendo che il personaggio ovviamente ha qualche caratteristica simile alla sua interprete, che in questo caso dà spazio nella finzione a una personalità molto distante dalla realtà, anche se non ci si identifica.

L'arrivo in Italia per il cast di Violetta è sempre come ritornare a casa. Martina ha sottolineato che sono ogni volta accolti con amore e allegria, e la passione delle persone che vanno a vederli e a cantare canzoni in un'altra lingua rispetto all'italiano, aspetto che sorprende ogni volta l'attrice, è evidente. Tutti sono quindi contenti di poter presentare il nuovo show, ricco di novità, momenti e coreografie inedite.
Ruggero è ovviamente felice di essere tornato in Italia, anche se per lui è strano poter parlare nella propria lingua, aver modo di rimanere insieme alla famiglia, apprezzare i nostri piatti tipici e incontrare i fan.

L'importanza dell'amore

Probabilmente la storia di Violetta potrebbe concludersi con la terza stagione e, anche se il cast non ha ancora alcuna certezza, e gli attori pensano per ora solo al tour. La serie ha regalato a tutti il successo e la popolarità e ognuno di loro ha aspirazioni diverse, tra chi preferirebbe una carriera da attore e chi da cantante, quindi nel futuro tutti proveranno a partire da questa realtà per iniziare un nuovo capitolo della propria vita.

Martina ha spiegato che anche lei, come il suo personaggio, ama prendersi cura del suo aspetto fisico e del proprio look anche se lei è forse più rockettara.

Diego ha raccontato che l'ultima settimana sul set della terza stagione erano tutti molto emozionati e anche lui, che sembra così tanto duro, l'ha trascorsa piangendo perché avrebbe dovuto salutare gli altri, che ormai considera una vera famiglia.

Trascorrere molto tempo con le stesse persone ha dato vita a un legame molto speciale e anche a qualche amore, come ha rivelato Ruggero che ha spiegato come nel suo caso si sia trattato di una cosa inaspettata e per questo ancora più bella.
Jorge ha invece ricordato che è proprio l'amore per la musica, per il ballo, per il personaggio, per i fan, per i paesi visitati e forse anche per una persona speciale ad aver contraddistinto l'esperienza di Violetta.

Martina Stoessel ha raccontato che le capita spesso di incontrare per la strada qualche bambina che ha magari uno zaino con il suo volto stampato sopra, una situazione che per lei è sempre un po' strana, e questo la fa riflettere perché sa che tante fan possiedono tantissimo merchandise. L'attrice pensa anche con simpatia ai poveri genitori che vengono tormentati dal mondo di Violetta. L'attrice ha però raccontato che è consapevole del fatto si tratti solo di un momento della vita e la fama potrebbe sparire da un giorno all'altro, non c'è alcuna certezza. La protagonista della serie ritiene quindi che non si possa far altro che sfruttare questo momento, divertendosi e godendo ogni momento. La star dello show ha però voluto ricordare che Violetta è in grado di trasmettere un messaggio positivo: all'insegna dei valori, dell'amore, dell'amicizia, della famiglia, dell'importanza della musica, dell'essere solidali nei confronti degli altri.

Nella seconda pagina tante curiosità e aneddoti rivelati dai protagonisti maschili.

A Torino le fan non li hanno riconosciuti

Ruggero ha dichiarato: “Tra X-Factor e Violetta meglio la serie: la verità è che mi ha permesso di crescere moltissimo e ho conosciuto moltissime persone con cui condivido la stessa passione e con cui spero di collaborare in un futuro, però devo ringraziare anche la Disney perché lo show mi ha fatto conoscere a livello internazionale”.

Il ragazzo ha da poco scritto un libro in cui rivela dei segreti su come conquistare i ragazzi: “Condivido tanti consigli alle ragazze su come conquistare i giovani come me. Alla fine racconto un po' tutto quello che mi sta succedendo, che mi è accaduto in passato...che non devono essere scoccianti con i messaggi, devono essere puntuali...”.

Jorge e Ruggero sono molto amici e realizzano divertenti video che condividono sui social network. L'interprete di Leon ha raccontato: “Noi abbiamo sempre fatto cose stupide, a prescindere dai video, ma ora abbiamo scoperto questa rete sociale, Vine”. I commenti positivi ricevuti hanno sostenuto questa attività del “Duo dinamico”. L'attore italiano ha spiegato che spesso lui ha un'idea che sembra assurda ma poi si evolve grazie alla collaborazione del suo amico e collega, portando a un risultato esilarante.

Tra gli idoli musicali dei tre giovani interpreti ci sono Justin Timberlake, Maroon 5 e Bruno Mars, anche se Diego ha voluto aggiungere anche i nomi di John Mayer e Jonny Lang.

Violetta Live in questa edizione sarà maggiormente un concerto, ci sarà meno spazio per scene recitate e sul palco c'è la presenza di schermi giganteschi, mentre nella scaletta non manca persino una particolare versione de Nella vecchia fattoria.

Tra le guest star della terza stagione ci sono stati i membri del gruppo R5, una presenza che ha reso felice il cast perché gli attori sono fan della loro musica. Si è tratta di un'esperienza bellissima e incredibile e si è formato subito un ottimo feeling.

La fidanzata di Jorge non è gelosa delle scene romantiche che deve girare con Martina: “Lavora anche lei nella serie, è una cantante e attrice, capisce veramente. E' una situazione facile ed è persino un'amica di Martina, quindi non c'è nessun problema”. Se dovesse descrivere la protagonista di Violetta, l'interprete di Leon direbbe che “è come una sorella minore e apprende tutto come una spugna, molto velocemente”.

Il regista dello spettacolo si è sempre confrontato con loro e la realizzazione dello show è stato un vero e proprio lavoro di squadra.

Gli attori non hanno ancora dei progetti specifici per il proprio futuro, anche se Jorge e Ruggero vorrebbero dedicarsi al canto, realizzando un disco solista, mentre Diego vuole concentrarsi sulla recitazione, e ha già potuto partecipare alla realizzazione di un film importante durante le riprese di Violetta.

Il “Duo dinamico” ha rivelato un aneddoto molto particolare avvenuto a Torino: “Abbiamo comprato degli skateboard e quindi corriamo nel dietro le quinte. L'altro giorno eravamo nella zona del catering e avevamo visto che c'era lì accanto l'entrata dello stadio, dove stava entrando il pubblico. Siamo passati e non ci ha visto nessuno. Nemmeno una persona ci ha fermato. Erano tutte concentratissime nell'entrare e prendere il proprio posto”.

Sul set un clima di amicizia e tanto divertimento

Il nervosismo prima dello show è diminuito, anche se i problemi principali sono legati al cambio della lingua quando arrivano in nazioni diverse.

L'interprete di Leon ha fatto il suo primo casting a otto anni e mezzo ed è stato un momento molto importante della sua vita, anche se i tre anni trascorsi sul set hanno rappresentato per tutti un'esperienza veramente unica.

Jorge Blanco ha poi commentato le reazioni dei fan quando scoprono quando nella vita reale non è fidanzato con Martina: “Li capisco, perché diventano così coinvolti nella serie televisiva, come accade anche con i film, vogliono che le coppie siano reali al di fuori della finzione. Per me è ormai come una sorella, è mia amica, è amica della mia fidanzata... Non mi meraviglio comunque per le loro reazioni”.

Se avessero potuto interpretare un personaggio cinematografico, Jorge avrebbe voluto essere il Joker perché l'interpretazione di Heath Ledger è meravigliosa. Anche Diego apprezza un certo tipo di atmosfera un po' dark e attualmente non può rivelare i propri personaggi preferiti, che dichiarerà forse finito il suo contratto con la Disney. Ruggero invece, ha scherzato dicendo che ama L'esorcista, prima di dichiarare la propria preferenza per Jack Sparrow e James Bond.

In Italia, secondo i membri del cast, Violetta ha delle fan di età maggiore rispetto ad altri paesi, arrivando anche a diciotto-venti anni, e hanno detto in modo ironico che le madri “sono persino peggio delle figlie”.

I tre attori sono diventati subito amici e hanno condiviso in Argentina dei momenti memorabili, incontrandosi per trascorrere il proprio tempo libero o per giocare a calcio.

Ruggero ha infine raccontato: “Ho studiato una settimana lo spagnolo e poi sono andato direttamente in Argentina. Il primo anno non capivo veramente nulla. Per fortuna c'era un ragazzo insieme a me che si chiama Matteo, della produzione, che mi ha aiutato moltissimo. E poi comunque mantenendomi in contatto con i ragazzi, anche loro mi hanno veramente dato una mano per fortuna. Io sono arrivato dopo la prima stagione ma loro mi hanno accolto a braccia aperte e sono entrato subito nel gruppo, e ho imparato la lingua”. Diego e Jorge hanno aggiunto che ora il loro amico parla benissimo lo spagnolo, ma il primo giorno loro gli parlavano e lui annuiva nonostante non capisse niente.

Gli ultimi momenti dell'incontro con la stampa hanno permesso agli attori di puntare l'attenzione su un elemento della trama della serie: quanto sia importante l'onestà tra le persone, e che i segreti possono causare molti danni nei rapporti delle persone.

Nella gallery tante immagini del cast di Violetta scattate durante la presentazione dello show.