Weekend Nostalgia: i 10 casi più assurdi di Dottor House

Ripercorriamo insieme la serie cult Dottor House: Medical Divison attraverso i casi più assurdi che il medico ha dovuto diagnosticare.

speciale Weekend Nostalgia: i 10 casi più assurdi di Dottor House
Articolo a cura di

Era il 16 novembre del 2004 quando comparve per la prima volta su Fox il medical drama che cambiò i connotati a questo genere di serie tv :Dottor House: Medical Division fin dalla sua genesi, e per volere dell'allora presidente del network Gail Berman, doveva essere concepito per come un procedural ospedaliero, ovvero uno show in cui - puntata dopo puntata - i medici dovevano letteralmente "investigare" sui sintomi dei loro pazienti e scoprire di quale rarissima malattia erano affetti. Non è un caso, quindi che il personaggio principale della serie, Gregory House, sia fortemente ispirato al più noto degli investigatori della letteratura: Sherlock Holmes. Oltre all'acuta intelligenza e alla modalità "doyliana" con cui House si approcciava ai rari casi che si presentavano al reparto di Medicina Diagnostica di cui era il primario, il personaggio interpretato dal britannico Hugh Laurie è diventato tra i più amati e meglio caratterizzati del piccolo schermo anche per il suo carattere cinico, anaffettivo, per il completo distacco che ha sempre mantenuto con i suoi pazienti e per la sua assuefazione da Vicodin che l'aiutava a combattere i perpetui dolori cronici alla gamba destra che lo affliggevano da quando un infarto gli causò la necrosi dei tessuti nervosi dell'arto. Esattamente come il suo alter ego letterario Holmes, anche House ha il suo Watson. Wilson (Robert Sean Leonard) è la perfetta antitesi di Greg, il suo migliore amico, il suo lato più umano nonché - spesse volte - anche il suo salvatore. Il rapporto tra i due, che sfocia in un finale perfetto, è da annoverare tra i più intesi bromance dei piccolo schermo. Ma quali sono, nelle 8 stagioni di Dottor House: Medical Division (tutte disponibili su Netflix), i casi più assurdi e rari che il medico e il suo staff hanno dovuto diagnosticare e risolvere? (Ri)scopriamoli insieme.

Il Lupus

Nell'ottava puntata della quarta stagione di Dottor House: Medical Division un illusionista (Steve Valentine) viene colpito da un infarto nel bel mezzo del numero di magia più importante del suo spettacolo, quello della tortura cinese dell'acqua reso noto da Houdini. Arrivato in ospedale, House fa fare all'uomo analisi di routine. Tante potrebbero essere le cause del suo malore e non c'è da escludere neanche l'uso della cocaina. Dopo parecchie ricerche, e altrettante diagnosi errate, House scopre il motivo per il quale il sangue del paziente l'ha mandato fuori strada: l'illusionista è infatti affetto da lupus eritematoso sistemico, malattia autoimmune che fa produrre anticorpi di tipo B anche se il paziente ha un gruppo sanguigno A. Nella serie questa è l'unica volta che Gregory House e il suo team avranno a che fare con un lupus perché, come il medico sottolinea in quasi ogni episodio: anche se sembra, "non è mai lupus".

Embolia Adiposa

Sempre nella quarta stagione di Dottor House: Medical Division, Greg e il suo team si sono trovati alle prese con un caso molto complesso da diagnosticare, soprattutto per il fatto che la paziente in questione non poteva recarsi in ospedale. A chiedere aiuto al reparto di diagnostica nella puntata 11 della stagione, Gelo, infatti è stata Cate (Mira Sorvino), una psichiatra che in quel del Polo Nord ha avuto un malore. I dottori sono costretti a cercare di capire di che si tratti solo ed esclusivamente attraverso una web cam ma, quando la donna mostra loro un dito rotto il cui dolore è attutito dal freddo polare, House capisce subito che è proprio stata la frattura ad aver rilasciato degli emboli adiposi per tutto il corpo.

Overdose di Niacinia

Nel primo episodio di Dottor House Medical Division, Una Prova per non Morire, sono parecchi i casi che fanno da incipit alla serie ma ce n'è uno particolarmente "buffo" che vale davvero la pena annoverare. Al Princeton Plainsboro Teaching Hospital arriva un paziente la cui pelle è diventata completamente arancione: la diagnosi è semplice e House ci mette poco a scoprire che si tratta di overdose di Niacinia, ovvero di integratori alla carota. Nonostante questo, però, il paziente non va di certo a casa felice (anche se ormai sano) visto che Greg non si esime dal dirgli che sicuramente sua moglie lo tradisce visto che non si è accorta di avere un marito arancione. Questo bisogno di svelare la verità, anche quando non richiesto, è una peculiarità che House mostra per la prima volta in questa puntata e che rimarrà inalterata per tutta la serie come caratteristica fondamentale del personaggio.

Sexomnia

Nella puntata 17 della prima stagione di Dottor House: Medical Division, arriva al reparto di diagnostica del Princeton Plainsboro Teaching Hospital una donna che mostra evidenti segni di attività sessuale ma che è certa di non aver avuto rapporti con nessuno. Anche in questo caso la diagnosi non è complessa ma è decisamente bizzarra: si tratta di una rara forma di sonnambulismo chiamata Sexomnia che porta le persone - a loro insaputa - a fare sesso con qualcuno e, nel caso specifico della donna, con il vicino di casa.

Intossicazione da uova di rana

La prima puntata della settima e ultima stagione di Dottor House: Medical Division, E Adesso?, è tra le più belle dell'intera serie. Oltre a dare inizio alla breve ma intensissima storia d'amore tra House e la Cuddy (Lisa Edelstein), l'episodio è forte anche di un particolare caso che vede come "vittima" il neurochirurgo del Princeton Plainsboro Teaching Hospital, ovvero il Dottor Richardson (George Wyner). L'uomo all'apparenza sembra aver preso qualche droga e sarà Tredici (Olivia Wilde) a scoprire che invece di tratta "solo" di un'intossicazione alimentare causata dalle uova di rana che il medico ha mangiato durante una degustazione tutta a base di pesce.

Embolo al cervello

Una delle puntate più toccanti di Dottor House è la seconda della terza stagione, Il Coraggio di Morire, in cui House accetta di aumentare le aspettative di vita di Andie (Sasha Pieterse), una bambina di 9 anni affetta da un tumore al cervello che è stata portata in ospedale in seguito a delle allucinazione che però nulla hanno a che fare con il suo male. Nell'episodio la piccola mostra un enorme coraggio e, soprattutto, nessuna paura della morte. House pensa che questo possa essere un sintomo e capisce che la piccola ha un embolo nel cervello: una volta scovato rimosso - dopo una complessa operazione - Andie continua ad essere estremamente tenace e, suo malgrado ma con stupore, Greg scopre che la sua paziente è davvero una bambina diversa dagli altri, in grado di sostenere sua madre, e per niente impaurita all'idea di dover morire.

Baylisascaris Procyonis

Nella quarta puntata della terza stagione di Dottor House: Medical Division il "doyliano" dottore ha a che fare con un caso, umano e medico, davvero molto particolare. Nel suo reparto di diagnostica arriva un bambino affetto dalla sindrome di Asperger che dice di vedere delle strane macchie: attraverso i disegni del ragazzo il medico capisce che la causa del suo male nasce dal fatto che il giovane e geniale paziente ha mangiato della sabbia infettata da escrementi di vermi che si sono diffusi dall'intestino, ai polmoni (causando il versamento pleurico), al fegato per poi arrivare all'occhio e causare quelle strane macchie. Questo episodio, al di là del caso comunque rarissimo, è importante anche perché per la prima volta House sembra mostrare empatia per un suo paziente: la sindrome di cui è affetto il ragazzo, infatti, lo porta a comportarsi esattamente come Greg tanto che lui stesso si riconosce nel suo medico tanto da regalargli, alla fine della puntata, la sua PlayStation Portable come gesto di amicizia oltre che di gratitudine.

Allergia all'inchiostro per tatuaggi

L'episodio 21 della sesta stagione di Dottor House: Medical Division, Bagagli, un maratoneta sviene e perde la memoria. House e il suo team cercano in ogni modo di ricostruire il suo passato ma senza alcun successo. La puntata, che dal punto di vista narrativo è tra le più belle della serie, si risolve quando durante una tac i medici scoprono il tatuaggio della donna e così capiscono che la giovane sportiva è affetta da un'allergia all'inchiostro per i tatuaggi i cui gravi sintomi sono stati accentuati dal suo allenamento.

Avvelenamento da bezoario

"Tutti mentono" è uno dei mantra e anche delle consapevolezze che rendono Gregory House uno dei medici più bravi che il piccolo schermo abbia mai "creato". Nell'episodio tre della quinta stagione, Eventi Avversi, arriva in ospedale un artista che soffre di agnosia visiva proprio perché, per fingersi ricco e famoso agli occhi della sua fidanzata, ha deciso di fare da cavia per esperimenti medici a causa dei quali è costretto a ingerire diversi tipi di farmaci in via di sperimentazione. Tali pasticche hanno formato nel corpo dell'uomo un bezoar (un corpo estraneo) facilmente rimovibile chirurgicamente.

Ingestione di uno stuzzicadenti

Sono davvero tanti i casi che straordinaria che Dottor House ha risolto nelle 8 stagioni della serie a lui dedicata ma quello più particolare e inquietante, proprio perché legato a qualcosa che potrebbe accadere a chiunque, è quello dell'episodio 13 della terza stagione. Nella puntata Greg accetta il caso di un ragazzo rom che presenta gravi dolori al fegato: dopo tanti esami e un'operazione non andata a buon fine si scopre che la causa dei gravi sintomi del giovane è un semplice stuzzicadenti che, una volta ingerito, ha traforato vari organi. La puntata, oltre a essere incentrata su questa apparentemente semplice diagnosi, vede anche un interessante scambio culturale tra il giovane che si mostra molto interessato alla medicina, i suoi diffidenti genitori e i dottori dell'ospedale.