American Crime Story: Versace, Ryan Murphy parla della nuova stagione della saga

di
Nell'ultimo giorno della manifestazione TCA, il creatore di American Crime Story: The Assassination of Gianni Versace, Ryan Murphy, ha parlato della nuova stagione.

La critica aveva molto elogiato la prima stagione, The People vs O.J. Simpson, della saga e quella che doveva essere la seconda stagione ufficiale, Katrina, adesso sarà la terza stagione. Murphy ha dichiarando che la seconda stagione sarà strutturata con gli eventi che andranno a ritroso, cioè l'assassinio di Versace verrà prima della spiegazione dell'accaduto. Ha anche parlato dell'omofobia dell'epoca e del modo in cui ha contribuito all'omicidio. "Stiamo cercando di parlare di un crimine in un'idea sociale. Versace, che era l'ultima vittima di Andrew Cunanan, non doveva morire. Uno dei motivi per cui Cunanan ha potuto farla quasi sempre franca è perché molte delle vittime erano gay, è dovuto all'omofobia di quel tempo". Cunanan uccise altre persone prima di arrivare ad uccidere Versace, il 15 luglio 1997.

Ryan Murphy, Nina Jacobson, Brad Simpson, Brad Falchuk e Tom Rob Smith sono produttori esecutivi di American Crime Story. La seconda stagione è stata scritta da Tom Rob Smith e Ryan Murphy ne ha diretto gli episodi. Del cast fanno parte Darren Criss, Edgar Ramirez, Penelope Cruz e Ricky Martin. La serie è prodotta da Fox 21 Television Studios e FX Productions.