Arrow: Willa Holland vs. DC Comics, "hanno rovinato i nostri piani per la Suicide Squad"

di
In una nuova intervista, una delle protagoniste del serial della DC Comics Arrow, sembra appoggiare il pensiero dei fan riguardo la serie tv e si scaglia - in maniera più 'pacifica' di altri - contro la DC Comics e la Warner Bros. per aver rovinato molti dei loro piani.

In primis, Holland spiega che la scelta della DC di dividere l'universo dei serial da quello cinematografico è stato 'assurdo': "La Marvel lo sta facendo a suo modo: Agents of S.H.I.E.L.D. è collegata ai film e a tutto il resto. Sai che è possibile tutto per loro e possono fare qualsiasi cosa. Sarebbe stato bello anche per noi". L'attrice ha poi parlato dell'idea di non far interpretare a Grant Gustin 'Flash' al cinema: "Praticamente, daranno al mondo due Flash tutti e due insieme. Grant avrebbe reso alla perfezione Flash al cinema".

Nell'intervista, poi, l'attrice afferma che la DC Comics e la Warner Bros. hanno 'ucciso' i piani per Arrow a causa dei film. Gli studios hanno costretto gli showrunner ad uccidere Amanda Waller e Deadshot per non 'interferire con la produzione del film sulla Suicide Squad'. Stando alla Holland, l'idea era quella di formare una loro versione televisiva di Suicide Squad, poi 'bocciata' per via della pellicola. Anche i piani per l'introduzione di Harley Quinn sono stati 'cancellati': "ma lo abbiamo capito. Non dobbiamo più combattere per averla".

Nonostante tutte le affermazioni, l'attrice scherza e spiega che "non dovrebbe parlar male della DC visto che mi ha dato questo lavoro" e che, nelle sue condizioni, dovrebbe starsene soltanto in disparte e accettare tutto quel che viene deciso dai piani alti.

FONTE: DM
Quanto è interessante?
0