HBO è l'unico network ad aver capito il mercato di nicchia

di
INFORMAZIONI SCHEDA

La frase è più che veritiera, dal momento che le maggiori serie tv di successo che sono trasmesse in territorio americano, e arrivate anche sui nostri schermi, provengono tutte dallo stesso marchio, ovvero HBO. Basti pensare a telefilm come True Blood e l'ultimo Game of Thrones. A confermare questo è il presidente del canale, Michael Lombardo, che in un'intervista apparsa nell'ultimo numero di D - La Repubblica delle Donne, afferma che HBO ha capito ed ha sfruttato al meglio il potere delle nicchie. Il canale ha puntato su personaggi più complessi, in modo da spingere il telespettatore a seguire i prodotti realizzati dall'emittente, creati da autori e produttori fidati che hanno avuto carta bianca in fase di autorizzazione.

La cosa più importante è stupire colui che si sintonizza su HBO, trovando una cosa mai vista altrove. HBO non si sostiene con la pubblicità e quindi il canale non è una delle vittime della dura legge gestita dagli inserzionisti pubblicitari. HBO crea prodotti originali e ha capito che questa è l'epoca d'oro della tv scritta, un fatto che i network più blasonati non hanno ancora colto. Si è spazia anche nel fantasy, un genere non preferito dal canale ma che grazie a Game of Thrones, telefilm ispirato alla saga di libri di George Martin, Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, ha potuto farsi strada nel mercato americano nei migliori dei modi. I successi di HBO non finiscono qui, perché ci sono anche Enlightened, Boardwalk Empire, I Soprano e Sex and the City, tutte serie che hanno visto una fine, filosofia molto cara al presidente e allo staff del suo canale, che permette di tenere alta la tensione tra il pubblico ma chiudere quando non c'è più niente da dire.