La FOX citata per 30 milioni di dollari per lo spot con Muhammad Ali

di
INFORMAZIONI SCHEDA
La compagnia che detiene i diritti di sfruttamento dell’immagine di Muhammad Ali ha citato in giudizio la FOX per 30 milioni di dollari per lo spot mandato in onda durante il Super Bowl 2017.

L’accusa, ovvero la Muhammad Ali Enterprises, ha fatto causa alla Fox Broadcasting Company poiché questa non aveva alcun diritto di utilizzare l’immagine della leggenda della boxe in uno spot pubblicitario, mandato in onda il 3 febbraio scorso proprio prima del Super Bowl, pochi mesi dopo la scomparsa del celebre pugile.

Nell’accusa si parla di “violazione dei diritti pubblicitari e di sfruttamento dell’immagine” in un fascicolo di oltre otto pagine. “Il video usa Ali come simbolo di grandezza e paragonarlo alle leggende della NFL, così da definire grandi anche loro e il Super Bowl”. Il processo proseguirà nella corte federale dell’Illinois.

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
3