Mad Men 5, rinnovo con polemiche

di

E' finalmente arrivato l' annuncio ufficiale da parte di AMC e Lionsgate riguardo il rinnovo per la quinta stagione del serial Mad Men e Matthew Weiner ha annunciato che rimarrà a lavorare per il telefilm. In questo ultimo periodo le trattative tra il network americano e Weiner si erano prolungate, e per questo lo stesso autore si è scusato per il ritardo, ma alla fine si è trovato l' accordo e Weiner ritornerà nel suo ufficio per la produzione dei nuovi episodi della serie, che inizierà a luglio per il debutto in tv a marzo 2012: tutti i fan dovranno quindi aspettare un bel po' di tempo prima di vedere i nuovi episodi, in cui vedremo cambiamenti nel cast, ma solo per esigenze di copione, e non per motivi finanziari come riportato da qualche fonte in precedenza. Inoltre pare che si sia deciso che la serie vada avanti fino alla settima stagione.

Tuttavia al rinnovo sono seguite delle polemiche riguardanti la posizione di Matthew Weiner nei confronti dell'accordo: l' autore infatti aveva avanzato tre richieste per renderlo ufficiale come il product placement negli episodi, una riduzione della durata degli episodi di 2 minuti per inserire più pubblicità e l' eliminazione di due membri regolari del cast per risparmiare. Alcuni noti showrunner televisivi sono intervenuti su Twitter per dire la propria. Damon Lindelof, uno degli showrunner di Lost, ha scritto: "Non che sia invidioso, ma DIECI MILIONI DI DOLLARI all'anno per una serie di 13 episodi mi sembrano un compenso adeguato, no?". Kurt Sutter, showrunner di Sons of Anarchy, conosciuto per essere molto brusco, ha commentato invece in modo ancora più diretto: "Non puoi chiedere 10 milioni di dollari a una rete e poi lamentarti perché vogliono espandere la pubblicità. Santo o p***ana, scegli". Weiner ha poi rotto il silenzio rilasciando una stringata dichiarazione al New York Times, che riporta una dichiarazione di una fonte anonima in cui viene detto che la rete voleva comprare il suo silenzio artistico: "Non capisco perché, dopo il successo ottenuto, sentano il bisogno improvviso di cambiare la serie. Voglio soltanto continuare a lavorare alla serie, portarla avanti come voglio e con chi voglio". L' autore conferma che il canale gli ha chiesto di tagliare degli attori, due per le ultime tre stagioni, quindi sei in tutto, come conferma il sito TheWrap: "questi cambiamenti renderebbero Mad Men uno show diverso".
Mad Men 5, rinnovo con polemiche