Mallrats: Kevin Smith sta considerando Netflix e Showtime per la serie

di
I lavori per la produzione di Mallrats, la serie che dovrebbe servire da sequel all'omonimo film, stanno procedendo. In un ultimo aggiornamento riguardo allo show, il filmmaker Kevin Smith afferma che tra le piattaforme considerate per il lancio del progetto sono incluse anche Netflix e Showtime.

Smith, infatti, ha offerto recentemente un aggiornamento sullo stato di avanzamento della serie, dicendo che si sta preparando a compiere passi ufficiali per Showtime, Netflix, Amazon e Hulu. Anche se questo non da alcuna garanzia che tali servizi di rete o di streaming caricheranno su di loro il progetto, il nome di Smith e del suo prodotto potrebbero rivelarsi interessanti per questi network. Il regista ha postato infatti una dichiarazione sul suo account personale di Facebook dicendo: "Ho lavorato su questi script fin dal quarto giorno delle riprese nel 1995. Questi materiali erano mini versioni dello script per quel giorno di lavoro. L'ultima volta che li ho studiati avevo 24 anni e non mi aspettavo che la cosa sarebbe andata così oltre, come invece è accaduta con il film. Ironia della sorte ora, a 46 anni, mi sento ancora allo stesso modo. Questo film è stato un dono e se uno di coloro a cui ho proposto il nuovo progetto vorrà aiutarmi a continuare a raccontare la storia di Generazione X... beh, diciamo solo che sarebbe l'esatto opposto di una brutta delusione.".
Mentre non è ancora stata fatta parola sui particolari della serie sequel, Smith ha già fatto i nomi di Jason Lee, noto anche per My Name is Earl, e Shannen Doherty (Streghe) all'interno del suo post.