Marvel Studios: Jeph Loeb spiega perché è difficile unire cinema e tv

di
Sebbene l'Universo Cinematografico Marvel Studios sia tutto 'collegato', per i filmaker è sempre più difficile unire il cinema e la televisione. A parte i riferimenti e le citazioni, dei veri e propri crossover sono ancora lontani dall'accadere. Ne ha parlato Jeph Loeb, presidente della divisione televisiva della Marvel, in una nuova intervista.

"Vi dirò che parte della sfida di fare una cosa del genere è che i film vengono pianificati anni prima rispetto ai serial" afferma Loeb "La tv si muove ad una velocità incredibile. Il secondo problema è, che se vi fermate e ci pensate un attimo, se impegno Mike Colter per girare una serie su Luke Cage per circa 6-8 mesi, quando lo trova il tempo per girare anche un film? Abbiamo bisogno di Mike in un serial al momento".

Ovviamente Loeb non scansa l'ipotesi di veri crossover futuri, ricordando come Nick Fury, Maria Hill e Lady Sif sono saltati da un media all'altro: "Tutto è possibile. Noi ripetiamo che tutto è collegato, ma non nel senso che ogni due minuti deve esserci un cameo di un personaggio ma che sono tutti ambientati nello stesso universo".

"Noi lo abbiamo già fatto, comunque" spiega Loeb "Il personaggio di Claire Temple appare in numerosi show. E amiamo anche gli easter eggs ma non vogliamo che un personaggio appaia in un cameo senza motivo, solo per far felici i fan. Insomma, non mi piacerebbe vedere una cosa del tipo Luke Cage che entra in un taxi dove stanno scendendo Matt Murdock e Foggy Nelson.".