Mind MGMT: Dan Cerone, showrunner di Costantine, sta sviluppando la serie

di
INFORMAZIONI SCHEDA
La Universal Cable Productions e Dark Horse Entertainment stanno sviluppando l'adattamento televisivo di Mind MGMT, il fumetto bestseller di Matt Kindt edito da Dark Horse Comics.

"Mind MGMT è praticamente un'organizzazione segreta di super spie che hanno poteri di controllo mentale ma questi poteri variano da agente ad agente" ha spiegato Kindt a ComicBook.com quando la serie è stata lanciata nel 2012. "Quindi ci sono agenti che possono farti dimenticare della cose, altri che non ti fanno vedere determinate cose, ce ne sono altri ancora che non possono essere uccisi, hanno questa abilità mentale che permette loro di guarire, se feriti. Un altro agente può farti credere che è in grado di ucciderti usando solo un dito. Quindi non ha con sé nessun tipo di arma, ma ti fa comunque credere di poterti uccidere, e può farlo, e lo fa. Quindi è una specie di strano libro sulle spie. E' anche il primo libro che disegno e scrivo, quindi sto anche cercando di inserirvi dentro dei messaggi nascosti e subliminali. Non leggo più mensili da un pezzo, perciò sto cercando di metterci dentro cose che mi spingerebbero ad andare ogni settimana al negozio!"

Il risultato è stato una serie amata sia dalla critica che dal pubblico e dunque non è una sorpresa che fin da subito un occhio puntato sulla trama, lo avesse anche Hollywood.

Nel 2013, poco dopo l'uscita della prima edizione di Mind MGMT, la proprietà intellettuale dell'opera venne presa per farne un film da Ridley Scott; poi il periodo è passato e niente si è realizzato, così i diritti li ha acquisiti la Universal.

"E' un processo lento. Stanno cercando degli sceneggiatori interessanti. E' in fase di sviluppo, " ha detto Kindt in un'intervista poco dopo che i diritti vennero acquisiti la prima volta. "Onestamente non presto molta attenzione a questa cosa, ho troppo da fare. Queste sono cose che devono andare per conto loro. Ci penserà chi di dovere, il mio lavoro è continuare a scrivere i fumetti. Mi chiamano per sapere se c'è qualcosa di nuovo ogni tanto, abbiamo parlato con questo, o con quello, mi dicono. Non me ne posso preoccupare più di tanto ,devo lavorare ai fumetti."

Insomma, chissà... Aspettiamo ulteriori notizie anche noi!