Mindhunter: ruolo regolare per Anna Torv nel nuovo progetto Netflix

di
Buone notizie per i fan dell'attrice australiana trentaseienne Anna Torv, ovvero l'agente speciale del FBI Olivia Dunham di Fringe. Nella giornata di ieri, infatti, si è diffusa online la notizia secondo cui l'attrice tornerà sui piccoli schermi nella serie Mindhunter.

Per chi ancora non lo sapesse il progetto, che sarà diretto da David Fincher, già produttore esecutivo e regista di House of Cards, si baserà sul romanzo intitolato Mind Hunter: Inside the FBI’s Elite Serial Crime Unit scritto dall'ex agente speciale John Douglas e da Mark Olshaker, uscito nel 1996. Il libro è il risultato della carriera di Douglas che per anni ha inseguito alcuni dei più noti assassini e stupratori riuscendo a sviluppare un procedimento di profiling molto sofisticato.

L'attrice Anna Torv è stata scritturata dal servizio di streaming statunitense Netflix per andare a ricoprire il ruolo regolare di Wendy, una psicologa che sarà coinvolta nelle indagini intorno alle quali girerà la serie.

Ricordiamo che la sceneggiatura di Mindhunter sarà scritta da Brit Joe Penhall e diretta da David Fincher, che servirà anche come produttore esecutivo al fianco del premio Oscar Charlize Theron.

FONTE: DeadLine
Quanto è interessante?
0