Roseanne: nel revival ci sarà spazio per prendere in giro anche l'"era Trump"!

di
INFORMAZIONI SCHEDA
Channing Dungey, presidente della ABC Entertainment, ha detto che Roseanne Barr, la protagonista della fortunata serie Roseanne, che sta per avere il suo revival, "parlerà molto onestamente" il che, apparentemente, potrebbe voler dire scherzare sull'era Trump.

Non si sa se le battute verranno fatte direttamente sul presidente, o solo sulla situazione politica attuale. Resta il fatto che, come per Will e Grace, anche questo nuovo tentativo di riportare in auge una serie di successo, prenderà spunto dai fatti di vita contemporanea come, del resto, è giusto che sia.

Dopo trent'anni dal debutto della serie, torneranno tutti personaggi originali e quindi rivedremo Roseanne Barr, John Goodman, Sara Gilbert, Laurie Metcalf, Michael Fishman e Lecy Goranson, ovviamente con nuove aggiunte di bambini che interpreteranno i nipotini della famiglia.

"Avremo tre generazioni adesso - Roseanne, i suoi figli e i suoi figli che a loro volta hanno avuto dei figli che sono adesso adolescenti. Riporteremo in auge un punto di vista che manca da un po' in giro."

Riguardo la questione Trump, Dungey ha aggiunto: "Quello che le elezioni hanno rivelato è che c'è una parte del nostro paese che non si sente rappresentata, come se non avessero voce in capitolo. Se si va a vedere nello specifico quello che è successo durante gli exit-poll, nessuno si sarebbe mai aspettato che le elezioni prendessero la piega che poi hanno preso."

Roseanne è una sit-com che parla di una famiglia della classe media americana. E' andata in onda da 1988 al 1997 e tornerà sulla ABC con 8 nuovissimi episodi.