Netflix

Sherlock 4 premiere: Il creatore spiega la prima, scioccante, puntata

di
Steven Moffat ha spiegato a EW cos'è accaduto nella prima puntata di Sherlock e del perché ha preso una drastica decisione su uno dei personaggi. Attenzione spoiler.

[Attenzione spoiler] La prima puntata di Sherlock 4 dal titolo "Le sei Thatcher" è sbarcata su Netflix il primo gennaio e gli spettatori sono rimasti allibiti. Nonostante avessimo visto foto backstage dal set e immagini con l'attrice Amanda Abbington, Mary Watson, la moglie del Dottor Watson (Martin Freeman) è morta. Il creatore Steven Moffat ha spiegato la decisione a EW in una lunga intervista, affermando anzitutto che Mary muore prima di tutto nei testi originali: "Mark Gatiss [scrittore, produttore e attore in Sherlock, ndr] non abbiamo l'illusione di conoscere [Sherlock, ndr] meglio di Sir Arthur Conan Doyle. Lo show funziona in questo modo e sarà sempre così. Siamo tornati alla versione più tradizionale e famosa del format". La morte della donna inoltre avrà una sorta di effetto reset sulla relazione tra Sherlock e Watson che si svilupperà nel corso della quarta stagione.

Come aveva anticipato lo stesso creatore questa sarà una stagione più dark delle altre, la seconda puntata "The Lying Detective" andrà in onda l'8 gennaio sul canale americano BBC.