Sherlock stagione 5, Steven Moffat: "Credo che torneremo!"

di
Proprio ieri abbiamo riportato la notizia che ci dava qualche speranza sul possibile ritorno dell'investigatore più amato di sempre, Sherlock Holmes, interpretato da uno degli attori più enigmatici e poliedrici del panorama internazionale, l'adorato Benedict Cumberbatch.

Ora è uscita un'intervista a Steven Moffat in cui parla chiaramente della possibilità di un ritorno dei ragazzi di Baker Street.

Per adesso i piani di Moffat e Gatiss, le menti dietro al successo di Sherlock, sono quelli di portare sul piccolo schermo una serie dedicata a Dracula. Il futuro di Sherlock deve ancora essere confermato, ma ci sono segnali positivi.

L'intervista al co-creatore Steven Moffat è stata fatta dal conduttore radiofonico Chris Evans, su BBC Radio 2 e la risultante è che ci sono piani per il futuro, non nell'immediato, che cercheranno di inserirsi tra gli impegni delle star impegnate al progetto.

"Abbiamo fatto l'ultima serie l'anno scorso, e io poi sono stato impegnato con Doctor Who. Pertanto non ci ho pensato molto. Mark (Gatiss), ha fatto anche lui altre cose, quindi non è che ci siamo messi al tavolo a discutere della faccenda su "se" e come avremmo eventualmente fatto una nuova stagione. Penso che lo faremo, credo davvero che torneremo."

Andrew Scott, che interpreta Moriarty, ha recentemente dichiarato che Sherlock non tornerà per almeno altri due anni.

"Non faremo di nuovo Sherlock per almeno altri due anni. Siamo tutti molto impegnati, sapete? Bisogna mantenerlo al passo, roba del genere."

Tuttavia, Moffat ha anche aggiunto che la quarta stagione si è conclusa in un modo in cui, se pure dovesse alla fine rivelarsi l'ultima e in modo definitivo, potrebbe esserci davvero poco da aggiungere, una degna conclusione, insomma.

"Non è che non abbiamo avuto i nostri riconoscimenti per lo show. E' stato un tale fenomeno. Non tornarci sopra andrebbe anche bene. E se succederà ce ne faremo una ragione. Nessuno di noi si ritroverà a mendicare in mezzo a una strada. Oddio, forse io sì."

Che ne dite? Più confusi di prima? Oppure trovate un minimo di conforto in queste dichiarazioni? Ditecelo nei commenti!