Suits 6: Aaron Korsh parla degli sviluppi della stagione

di
Ieri sera USA Network ha trasmesso la premiere del sesto capitolo di Suits, che ha visto i nostri protagonisti in una situazione molto difficile. Il produttore esecutivo Aaron Korsh ha già rilasciato alcune dichiarazioni evidenziando gli elementi fondamentali della stagione. Non proseguite con la lettura se non avete visto il suddetto episodio.

Prima di tutto, Korsh si è pronunciato sulla situazione di Mike: "Non abbiamo intenzione di portare tutto alla normalità troppo velocemente. Probabilmente Mike non resterà in prigione per il resto della serie, non credo. Ma posso dirvi che sicuramente non uscirà nel corso dei primi episodi della stagione. Alcuni fan vedranno svanire i loro timori, mentre altri vedranno le loro paure diventare realtà. Ma pensiamo che ci sia una storia interessante da raccontare con Mike in prigione e abbiamo intenzione di raccontarla. Lui troverà un alleato e non dobbiamo dimenticarci di tutti coloro che tengono a lui fuori di lì.".
Successivamente, il produttore esecutivo ha parlato del compagno di stanza di Mike: "Come avete potuto vedere è un tipo molto pericoloso perché è misterioso e non si capisce cosa sia realmente in grado di fare. Ha già fatto delle minacce e molto probabilmente può metterle in pratica, ma la cosa più importante è che sarà un vero pericolo dal punto di vista psicologico.".
Infine, Korsh ha discusso anche delle sorti dell'azienda: "Quelli che sono rimasti lì appronteranno un piano d'azione per salvare l'azienda nel corso del secondo episodio, dove avremo anche dei colpi di scena. In più, tutti dovranno capire come potranno sopravvivere nel momento in cui il loro piano non dovesse andare a buon fine.".
Ricordiamo che il prossimo e secondo episodio della sesta stagione di Suits, intitolato Accounts Payable, andrà in onda negli Stati Uniti mercoledì 20 luglio su USA Network.

FONTE: TVLine